Secondi Piatti

Sminuzzato di vitello

1480511174054

Vi suggerisco questo tuo di carne e verdura velocissimo da realizzare.

INGREDIENTI PER 6 PERSONE 

•750 g di carne di vitello (da spezzatino)
•500 g di patate
•400 g di pomodori freschi da sugo
•300 g di trombette (zucchine)
•150 g di olio d’oliva
•aglio•due coste di sedano •una carota • una cipolla
•un bicchiere di vino bianco secco •poco brodo• sale e pepe

PREPARAZIONE :

● Iniziamo a mettere in una casseruola di terracotta l’olio, qualche spicchio d’aglio, il sedano tritato, la carota a fettine e la cipolla finemente tranciata.
●Fare soffriggere, poi unire la carne tagliata a pezzetti; aumentare il fuoco e appena la carne sarà rosolata bagnarla con il vino. Lasciarlo evaporare,  aggiungere le patate pelate, lavate e tagliate a tocchetti ed un poco di brodo.
●In seguito unire i pomodori pelati e grossolanamente tritati, e le zucchine affettate in dischi di circa mezzo centimetro. Salare e pepare leggermente.
●Proseguire la cottura a fiamma bassa, bagnando ogni tanto la preparazione con poco brodo caldo.
●È un’ottima portata dell’estate, che sfrutta le verdure di stagione.
VINO CONSIGLIATO : questa pietanza si abbina con un Vino Rosso, fermo,leggero , in particolare con vini prodotti in Piemonte .
consiglio :COLLINE TORINESE ROSSO DOC

Ali di pollo fritte

Ali-di-pollo

Le ali di pollo fritte sono un secondo piatto sfizioso e molto appetitoso! Ottime da mangiare  come finger food o per una cena informale tra amici, sono eccezzionali  con la loro panatura croccantima.
Il segreto sta anche nella scelta della carne: meglio comprare  ali di pollo fresche, perchè quelle surgelate rilasciano sempre  troppa acqua in cottura e rovinerebbe  tutto.
Le ali di pollo vengono poi rotolate nella farina setacciata e arricchita con prezzemolo, timo e paprika dolce.
Le ali di pollo fritte si accompagna  bene  a un’insalata  leggera oppure alle classiche patatine fritte.

INGREDIENTI PER 12 ALI

• 12 alette di pollo

• 4 cucchiai farina

• sale e pepe quanto basta

•2 uova

• pepe nero

• timo essiccato  cucchiai

• 1 cucchiaio prezzemolo tritato

• 2 cucchiai paprika dolce

• olio di semi di arachidi

PREPARAZIONE : 10 minuti 

● Iniziamo a preparare le ali di pollo fritte, iniziate dalle uova che serviranno per la panatura: mettetele in una terrina, salate  e pepate  leggermente, quindi sbattete le uova con una forchetta  per alcuni secondi. Quando vedrete che  la preparazione sarà omogenea, mettetela da parte.

● Passate a preparare le ali di pollo: eliminando  le penne più grandi dalle ali con l’aiuto di una pinzetta o con le mani; quindi tagliate via l’escrescenza all’estremità dell’ala ed eliminate la restante peluria fiammeggiandola sul fuoco del fornello. Una volta fatte  queste operazioni, sciacquate bene le ali di pollo sotto l’acqua corrente .

● Asciugate le ali di pollo tamponandole con carta da cucina.

● Quindi procedete alla panatura: in una terrina versate la farina setacciata, aggiungete il sale, il pepe, il timo, il prezzemolo tritato e la paprika dolce, mescolate bene per amalgamare gli ingredienti. ●Procedere a  infarinate le ali di pollo da entrambi i lati, poi passatela nelle uova precedentemente sbattute e tenete ciascuna ala di pollo a mollo per almeno 2 minuti perchè assorba bene l’uovo.

●Quindi ripassate le ali di pollo ancora una volta nella farina per realizzare la doppia panatura  e procedete in questo modo con tutte le ali (il doppio procedimento serve ad ottenere una panatura più croccante).

●Mettere a scaldare abbondante olio di semi in una pentola capiente.

●Sbriciolate un pò di farina nella pentola prima di versare le ali di pollo: se sfrigola allora l’olio è sufficientemente caldo per la frittura.

●Quindi immergete una o due ali di pollo alla volta  per non raffreddare troppo la temperatura dell’olio.

●Fate friggere per circa 10 minuti, girandole almeno due o tre volte.

●Le ali di pollo saranno cotte quando pungendole con i rebbi di una forchetta non uscirà alcun liquido.

● Scolate su un foglio di carta assorbente e fate attenzione a non sovrapporle

●Servite le ali di pollo immediatamente  calde e ancora croccanti.

VINO CONSIGLIATO :  questa pietanza si abbina con un Vino Rosso,di medio corpo , anche Spumante,in particolare con vini prodotti in Sicilia .

consiglio :MONREALE NOVELLO DOC.

Agnello gratinato con carciofi e piselli

agnello_gratinato-

L’agnello gratinato con carciofi e piselli, è un tipico secondo piatto di origine Calabrese, che viene preparato nell’ occasione della Pasqua.

La preparazione di questa pietanza, è  molto saporita e gustosa, avviene in due tempi; prima gli ingredienti vengono cotti sul fuoco, e poi successivamente  per concludere, si ha la gratinatura in forno.
La carne, sara’ avvolta da una deliziosa crosta croccante e dorata, risulta tenera e succosa.

INGREDIENTI PER 6 PERSONE 

• 1 kg agnello
•Cipolle medie 2
• parmiggiano reggiano da  grattugiare 50 g
• pecorino da grattugiare 30 g
• pangrattato 60 g
 • pane  mollica sbriciolata 150 g
• prezzemolo da tritare 2 cucchiai
 • pepe nero q.b.
•Aglio  1 spicchio
• vino rosso 1 bicchiere
• piselli 450 g
• carciofi cuori 400 g
• brodo vegetale  500 ml
• 6 cucchiai olio di oliva extravergine 

PREPARAZIONE : 50 minuti 

●Iniziamo a  preparate 1/2 litro di brodo vegetale. Nel frattempo tagliate in pezzi la carne di agnello, toglietele tutto il grasso che potete, lavatela ed asciugatela .
● Tritare una cipolla e mettetela ad appassire in un tegame con 3 cucchiai di olio; aggiungete poi i piselli e i cuori di carciofi tagliati a cubetti e  lasciateli cuocere  a fuoco moderato fino a che non diverranno teneri ma non sfatti, aggiungendo a mano a mano, quando serve, del brodo. Aggiustate infine di sale.
● Tritate poi l’altra cipolla e mettetela ad appassire a fuoco basso in un altro tegame con altri 3 cucchiai d’olio, e aggiungete poi la carne di agnello a pezzi .
●Fate giusto imbianchire (non rosolare) la carne, poi sistemare  di sale e aggiungete il bicchiere di vino rosso, lasciando cuocere l’agnello a fuoco moderato, coperto con un coperchio per altri 20 minuti circa, finchè il liquido di cottura si ispessisca.

●Accendete il forno a circa 200°, prendete una tortiera abbastanza grande da contenere tutti gli ingredienti e disponetevi prima l’agnello col suo sugo di cottura, e poi i carciofi e i piselli.

●In una ciotola a parte, sbriciolate la mollica che vi servirà per ricoprire l’agnello e gli altri ingredienti nella tortiera: unite anche il pangrattato, il parmigiano e il pecorino grattugiati, il prezzemolo tritato, il pepe e l’aglio schiacciato.
●Mischiate bene gli ingredienti e ricoprite interamente la tortiera ; bagnate con il brodo rimasto (circa 300 ml) e mettete la tortiera sul fuoco, coperta con un coperchio, per 10 minuti, giusto il tempo che ci vorrà affinchè il vapore di cottura inumidisca ed ammorbidisca la mollica.

Scaloppine con salsa di Peperone

Scaloppine-

Per una cena con ospiti particolarmente importante per Voi, vi consiglio questo piatto, sostanzioso ma allo stesso tempo molto delicato, a base di carne: le scaloppine  di vitello con salsa di peperone. E’ un piatto gustoso che vi offre il vantaggio di non dover preparare il contorno proprio perché le scaloppine sono servite su un letto di insalata.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

° 600 gr magatello di vitello

° 1 peperone rosso

° 1 bicchiere di panna

° vino bianco

° insalata

° olio extra vergine di oliva

° sale e pepe

PREPARAZIONE: 30 minuti

Iniziamo a lavare e a tagliare il peperone rosso a listarelle, mettetelo in una padella con l’olio a rosolare, rosolatelo a fuoco moderato, salate e pepate , quindi passatelo in un mixer con la panna e frullate, fino ad ottenere una crema omogenea.

Versate la crema di peperone in un tegame con un filo d’olio e cuocete per 5 minuti .

Tagliate il magatello di vitello a fettine, adagiatelo in una padella con l’olio, aggiungete un pizzico di sale e di pepe, rosolatelo, bagnate con il vino bianco e lasciatelo evaporare.

Disponete le scaloppine nel piatto da portata e servitele con la salsa di peperone su un letto di insalata.

VINO CONSIGLIATO: questa pietanza si abbina con un Vino Rosso, fermo, leggero, anche Novello , in particolare con vini prodotti  in Sicilia.

CONSIGLIO: ALCAMO NOVELLO DOC

Polpettone di tonno e patate

polpettone-di-tonno e patate

Se state cercando un secondo piatto davvero gustoso,  non troppo pesante, potete provare il POLPETTONE DI TONNO E PATATE; si tratta di una pietanza che potrete preparare con calma (anche perché  non richiede troppo tempo per essere realizzato)

Infatti, il polpettone di tonno e patate è troppo buono sia appena cotto ma anche freddo e per questo motivo che è un perfetto alleato di chi ha poco tempo sia durante la settimana da dedicare alla cucina,ma anche la domenica prese con la pulizia di casa, ma che non vuole rinunciare ad un pranzo con i fiocchi.

INGREDIENTI

  • 260 grammi di tonno sott’olio in scatola;
  • 500 grammi di patate;
  • 150 grammi di formaggio tipo Asiago;
  • 50 grammi di formaggio parmigiano grattugiato;
  • 4 uova intere;
  • 3 spicchi di aglio;
  • un ciuffo di prezzemolo;
  • 80 grammi di pangrattato;
  • olio extravergine d’oliva;
  • sale e pepe.

PREPARAZIONE 

-Mettere  sul fuoco una pentola con acqua salata ed inserire le patate sbucciate e tagliate a cubetti piuttosto grossolani, poi, accendete il fuoco e portate l’acqua in ebollizione.

-Quando l’acqua inizierà a bollire fate cuocere le patate per 5-10 minuti circa, scolatele e passatele sotto un getto d’acqua fredda per stabilizzarne la cottura.

Mentre l’acqua andrà in ebollizione e le patate lesseranno, mettete in un recipiente il tonno dopo averlo ben sgocciolato dall’olio.

Aggiungere nel recipiente anche l’aglio tagliato a pezzetti piccoli, il formaggio Asiago fatto a cubetti, il prezzemolo tritato ed il formaggio parmigiano grattugiato, quindi amalgamate i vari ingredienti con un mestolo di legno.

-Quando le patate saranno cotte e saranno raffreddate, versatele nel recipiente assieme al tonno e con una forchetta schiacciatele ed amalgamatele assieme agli altri ingredienti.

-Aggiungere nel recipiente anche il sale ed il pepe a vostro piacimento e poi inserire anche 2 uova intere e con la forchetta continuate ad amalgamare bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto denso ed omogeneo.

Trasferire il composto sopra ad un foglio di pellicola trasparente per alimenti di dimensioni piuttosto grandi ed arrotolatevi il vostro polpettone dandogli una forma allungata.

-Poi provvedete a mettere il composto in frigorifero per un paio d’ore circa perché si solidifichi bene e si compatti.

-In un piatto sbattete le 2 uova rimaste insieme ad un pizzico di sale ed un pizzico di pepe.

Quando il composto per il polpettone  sarà ben compattato, toglietelo  dalla pellicola trasparente e trasferitelo nel composto di uova sbattute, quindi passatelo nel pangrattato avendo cura di far aderire quest’ultimo a tutta la superficie del polpettone.

Mettere il polpettone in una leccarda sopra ad un foglio di carta da forno e fatelo cucinare per 20 minuti circa nel forno preriscaldato a 180° C. Una volta ultimata la cottura, fate raffreddare leggermente il polpettone di tonno e patate e servitelo in tavola dividendolo in  fette di circa 1 centimetro di spessore.

 Calamari  ripieni alla siciliana

Calamari

Ottimo secondo piatto da proporvi per la cena della Vigilia di Natale, calamari alla siciliana.

INGREDIENTI 

•4 calamari freschi

• 250g di pan grattato

•3 acciughe senza lische

•2 cucchiai di capperi

• 2 cucchiai di pinoli

2 cucchiai di uva passa

• 1 spicchio d’aglio tritato

•olio extravergine d’oliva

• 1 mazzetto di prezzemolo

• sale q.b

• pepe q.b.

PREPARAZIONE TRADIZIONALE 

-Pulite bene i calamari togliendo le interiora. Tritate i tentacoli e soffriggeteli in un tegame con olio. Aggiungete i capperi, i pinoli, l’uva passa, e le acciughe, che avrete ammorbidito in un pentolino con poca acqua tiepida.

-A parte tostate in una padella il pan grattato ed unitelo al condimento insieme al prezzemolo tritato, all’aglio e al sale. Togliete dal fuoco dopo qualche secondo e mescolate per amalgamare bene il tutto.

– Con questo composto, riempite i calamari e fermateli alla punta con uno stuzzicadenti, in modo che il ripieno non fuoriesca. Sistemate i calamari in una pirofila unta con olio, salateli, pepateli e irrorateli con olio.

-Passate la pirofila in forno e gratinate per circa 30 minuti. Servite i calamari in tavola ben caldi.

Salmone in salsa teriyaki con asparagi

1114-filetto-di-salmone-salsa-teriyaki-ricetta

Pochi sono i pesci che si sposano con tanta grazia con queste deliziose con gli asparagi.

E come secondo Natalizio il salmone va a nozze…quindi ecco a voi la ricetta.

Se poi il salmone è marinato, cotto e anche  glassato con una salsa teriyaki aromatizzata con una buona dose di zenzero, la ricetta diventa davvero una delizia   e anche il gusto  del salmone che si presenta un po’ troppo grassottello viene molto sdrammatizzato e alleggerito.

In questo tipo di salmone ppossiamo mettere il sesamo, ma è solo un soffio per dare quel tocco in più.

Prima  bisogna iniziare a marinare il salmone, poi lo passate nella padella rovente e intanto mettete gli asparagi a cuocere al vapore.

Il risultato è un piatto dal gusto essenziale,  con ogni ingrediente e colore che crea un perfetto equilibrio con gli altri.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 4 salmone da 150 grammi
  • 32  asparagi
  • 1 spicchio di aglio
  •  4 cm di zenzero
  • un cucchiaino di aceto di riso
  • 3 cucchiaini di sesamo

Per la salsa teriyaki

  • 60 grammi di salsa di soia
  • 50 grammi di mirin
  • 30 grammi di zucchero

PREPARAZIONE

–  Inizio a dirvi che la preparazione  più lunga da preparare è la salsa teriyaki, poi il resto  della  ricetta è una davvero passeggiata intorno al palazzo….😆😆😆

-In un pentolino mettere 50 grammi di salsa di soia e 50 grammi di mirin ( per chi non conoscesse il mirin , sotto c’è  la foto della bottiglia da acquistare, che si trova nei supermercati), lo zucchero e poi lasciare cuocere tutto dolcemente per 15 minuti.

yutaka-mirin
yutaka-mirin

-Lasciate raffreddare ed ecco che la salsa teriyaki è pronta. Si può  anche conservare la salsa  in frigorifero per 2-3 giorni, è davvero eccezionale  per marinare e condire carne e pesce, ma se volete aromatizzarla ancora di aggiungete lo zenzero, aglio, sesamo a vostro piacimento. (Tenetela n mente questa salsa).

-Sminuzzate aglio e zenzero, mettere il filetto di salmone in un piatto fondo, aggiungete la salsa teriyaki, aglio e zenzero, un cucchiaino di sesamo tostato in padella per 5 minuti.

-Massaggiate e coprite bene il salmone e mettete in frigorifero per 10 minuti.

-Nel frattempo preparate gli asparagi: con un pelapatate sfogliate il gambo e metteteli a cuocere con le punte rivolte verso l’alto.

-Ho scelto come abbinamento gli asparagi perché sono ottimi , ma potete usare anche un misto di verdure saltate con lo zenzero vanno benissimo per cambiare.

-MetteRegolate  una padella sul fornello, fiamma alta, scolate il salmone dalla salsa teriyaki e tamponatelo.

-Quando la padella risultera’ rovente adagiate il salmone, dal lato della pelle e cuocetelo 5 minuti e 4 dall’altro, ad 1 minuto dalla fine della cottura versate la salsa e glassate il filetto.

-Impiattare prima gli asparagi, quindi adagiate dolcemente sopra  il filetto e cospargere con il resto della salsa teriyak.

Anguilla arrosto

anguilla-arrosto

Le anguille arrosto sono il piatto sardo per eccellenza, tipicamente natalizio. Le anguille rappresentano un alimento apprezzato per numerose ricette, soprattutto grazie alla loro carn molto  prelibata che, leggermente grassa, le rende adatte a diversi tipi di preparazioni. Considerando proprio la consistenza della carne, vi suggeriamo di abbinare a questa ricetta un vino rosso e non uno bianco come usuale per il pesce.

INGREDIENTI

  • 2 Anguille A Persone
  • Sale
  • Alloro Q.B.
 PREPARAZIONE
-Il primo passo per realizzare questa ricetta non è sventrare le anguille ma bensì, renderle meno scivolose così da agevolare la preparazione.Dovete pulirle con uno strofinaccio o con un po’ di crusca. Per esaltare il gusto del piatto vi consigliamo di scegliere pesce fresco.
-Iniziate ora a spellare il pesce: con l’aiuto di un coltello fate un’incisione attorno al collo dell’anguilla e, servendovi di una pinzetta da cucina, sollevate la pelle tirandola verso la coda. Durante questa operazione vi consigliamo di utilizzare uno straccio per avere una presa migliore e assicurarvi di togliere tutta la pelle. Se di vostro gradimento, è possibile cucinare l’anguilla anche con la pelle, il risultato sarà più saporito ma anche più grasso e pesante.
-Dopo questa operazione, infilzate le anguille in uno spiedo in modo da creare una S o un cerchio, questa operazione necessita di un po’ di pazienza a causa della pelle molto scivolosa del pesce. Una volta realizzati gli spiedi, poggiateli sui sostegni adatti per la brace a fuoco vivo.

-Cuocete tutto per circa mezz’ora, tenendo sempre presente che il tempo di cottura dipende anche dalla grandezza delle anguille. A fine cottura aggiungete un po’ di sale e impiattate le anguille arrosto con un po’ di alloro o con un altro aroma adatto al pesce.

Agnello con i lampascioni

agnello-con-lampascione

INGREDIENTI

  • 2kg di carne di agnello a pezzi
  • 1/2 kg di patate
  • 1/2 kg di lampascioni
  • n° 4 cipolle di media grandezza
  • prezzemolo, sedano, pomodorini
  • formaggio grattugiato
  • n° 2 o 3 spicchi d’aglio
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale, pepe, peperoncino q.b.

PREPARAZIONE

-Disporre in una teglia capace, possibilmente di terracotta, la carne a pezzi, le patate a fette o a tocchetti, i lampascioni , le cipolle tagliate a metà.

-Preparare un battuto con aglio, prezzemolo, sedano, pomodorini, sale e pepe.

-Disporre il battuto sulla carne, sulle patate e sui  lampascioni o/e funghi.

-Aggiungere peperoncino, una manciata di formaggio ed olio in abbondanza.

-Cuocere in forno per circa 2 ore a temperatura moderata.

-Coprire il tegame con un coperchio o con carta da forno o stagnola.

Lenticchie in umido

zuppa-di-lenticchie-bimby

INGREDIENTI

  • 200 gr di lenticchie secche
  • 20 gr di zenzero
  • 1 cucchiaio di curry
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • pepe quanto basta
  • 4 cipollotti
  • 1 limone
  • brodo vegetale
  • sale quanto basta
  • 1 cucchiaio curcuma in polvere

PREPARARE

– Per la preparazione delle lenticchie in umido lascia le lenticchie in ammollo in acqua fredda per circa 2 ore. Sbuccia e grattugia lo zenzero, mettilo in una padella antiaderente con l’olio e soffriggilo a fiamma bassa per pochi minuti; aggiungi la curcuma e il succo di mezzo limone e lascialo insaporire.

– Sgocciola le lenticchie, sciacquale e aggiungile al soffritto di zenzero, mescola e versa un paio di mestoli di brodo caldo. Cuoci per circa 50 minuti, o finché le lenticchie risulteranno tenere: se necessario, bagnale con altro brodo.

– Aggiungi i cipollotti affettati, regola di sale e fai cuocere per 8 minuti; cospargi con il curry e continua la cottura per 2 minuti. Prima di spegnere, aggiungi sale e pepe e irrora con il succo del limone rimasto.

Lenticchie e cotechino

Cotechino e lenticchie è un piatto che non può mancare nel menu del Cenone di Capodanno, visto che si tratta della combinazione di due cibi di buon augurio. Infatti le lenticchie con la loro forma ricordano le monete, per cui la tradizione dice che porteranno ricchezza, mentre il cotechino è sempre stato considerato un cibo grasso e ricco che indicava opulenza.

12374415cotechino-con-lenticchie

INGREDIENTI

  • 250 Gr Di Lenticchie
  • Una Cipolla
  • Una Carota
  • 1 Gambo Di Sedano
  • 2 Cucchiai Di Olio Extravergine Di Oliva
  • 1 Cucchiaio Di Concentrato Di Pomodoro
  • Sale E Pepe Q.B.
  • 1 Cotechino

PREPARAZIONE

-Lavate le lenticchie sotto l’acqua corrente, e poi mettetele in una ciotola abbastanza grande da contenerle comodamente.

-Aggiungete acqua fredda in modo che risultino sommerse per alcuni centimetri.

-Lasciate le lenticchie in ammollo per almeno 2 ore.

-Pulite e lavate il sedano, la carota e la cipolla.

-Tritate le verdure e mettetele a rosolare in una casseruola con l’olio.

-Unite le lenticchie, fatele rosolare qualche minuto mescolando, poi unite il concentrato di pomodoro sciolto in po’ di acqua calda.

-Aggiungete altra acqua calda, in modo che le lenticchie siano ben coperte.

-Aggiustate di sale e pepe, coprite e lasciate cuocere a fuoco basso fino a quando le lenticchie saranno molto morbide ma non sfatte, unite altra acqua calda mano a mano che sarà assorbita.

Consigli:

Le lenticchie possono essere cotte in anticipo e riscaldate al momento di servirle.

Bucherellate tutta la superficie del cotechino con un ago, poi fasciatelo con un pezzo di tela bianca, e legatelo con dello spago da cucina bloccando con cura le due estremità.

-Deponete il cotechino in una pentola in cui stia comodamente orizzontale, ricopritelo di acqua fredda, ponete sul fuoco e portate ad ebollizione.

-Riducete il fuoco e fate sobbollire per circa 2 ore; di tanto in tanto controllate il livello dell’acqua e se necessario aggiungete acqua bollente facendo in modo che il cotechino sia sempre completamente sommerso.

-Scolate il cotechino, sfasciatelo, tagliatelo a fette.

-Distribuite le lenticchie ben calde e un uguale numero di fette di cotechino in quattro piatti, possibilmente riscaldati, e servite subito.

Scampi e lenticchie

scampi-con-lenticchie-bimby

Scampi con Lenticchie

Ingredienti per 4 persone:

  • 16 code di scampo
  • 200 g. di lenticchie
  • 80 g. di bacon tagliato in una sola fetta
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 foglia di alloro
  • olio di oliva
  • foglioline di cerfoglio
  • sale
  • pepe

Preparazione degli Scampi con Lenticchie: Tritate la cipolla e la carota e soffriggetele in una casseruola con un filo di olio e la foglia di alloro. Unite le lenticchie e fatele insaporire per qualche minuto. Copritele parzialmente con acqua, salatele, pepatele e lasciatele cuocere per un’ora. Eliminate l’alloro. Tagliate il bacon a pezzettini. Sgusciate le code di scampo e privatele del filetto nero posto sul dorso. In una padella, fate scaldare un filo di olio e rosolatevi le code con i pezzettini di bacon per 4 minuti. Versate le lenticchie su un piatto da portata e disponetevi sopra le code di scampo con il bacon. Pepate, spolverizzate con il cerfoglio e servite.

Vino Consigliato: Chardonnay Contea Sclafani Tasca d’Almerita (Sicilia, bianco)

Insalata mista con avanzi di Capodannoinsalatona-620x465

Lessate un paio di patate e nel frattempo tagliate a pezzettini tutti gli avanzi di carne (arrosto, polpettone, cotolette ecc) e anche salumi, saltateli in padella con un filo di olio in modo da scaldarli e renderli più croccanti e saporiti. Sbucciate le patate, tagliatele a pezzetti.

Cotechino in crosta

SONY DSC

INGREDIENTI

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 1 cotechino
  • 3  fasci di friarielli
  • 1 spicco di aglio
  • 1 peperoncino
  • olio di oliva extravergine
  • uova per spennellare

PREPARAZIONE

-Pulite i friarielli, cuoceteli in una padella con aglio, olio e peperoncino e lasciateli raffreddare.

-il cotechino in acqua bollente per 20 minuti, scolatelo e fatelo raffreddare.

–Rimuovete quindi la pelle al cotechino, stendete il rotolo di pasta sfoglia e stendeteci i friarielli ormai raffreddati.

-Mantenetevi larghi dai bordi e posizionateci al centro il cotechino, anch’esso raffreddato.

-Arrotolate la pasta sfoglia e sigillate bene tutto.

-Trasferite il cotechino in crosta su una leccarda rivestita di carta forno e aggiungete qualche striscetta decorativa di pasta sfoglia sulla sua superficie.

-Spennellate il tutto con l’uovo sbattuto e cuocete in forno a 180 °C per 25 minuti o fino a doratura.

-Lasciate appena intiepidire, quindi il vostro cotechino in crosta è pronto per essere portato in tavola.

Polpette di pesce

Le polpette di pesce si preparano facilmente utilizzando del pesce fresco o surgelato, oppure riciclando avanzi di pesce lesso o al forno. Queste polpette che arrivano dal mare possono essere un ottimo antipasto o un secondo piatto, se poi le fate molto piccole (come ciliegie) diventano un gustoso stuzzichino per accompagnare l’aperitivo e sono ottime anche da aggiungere ad un piatto di fritto misto di pesce. Sono poi un’idea vincente per introdurre il pesce nei menu di tutti i giorni, perfette per vincere la diffidenza verso questo alimento da parte dei bambini.

polpette-di-pesce-600x399

INGREDIENTI

  • 800 Gr Di Polpa Di Merluzzo, Nasello O Altro Pesce A Polpa Bianca
  • 100 Gr Di Mollica Di Pane Raffermo
  • 1/2 Bicchiere Di Latte O Di Panna O Di Brodo Vegetale
  • 2 Uova
  • Una Manciata Di Parmigiano Grattugiato
  • Prezzemolo O Maggiorana Fresca Q.B
  • 1 Spicchio Di Aglio (Opzionale)
  • Pangrattato Q.B.
  • Sale Q.B.
  • Olio Di Arachide Q.B.

PREPARAZIONE

-Lessate il pesce in abbondante acqua leggermente salata.

-Quando sarà cotto spinatelo, eliminate la pelle e tritatelo usando un tritacarne (non va bene usare un mixer o un frullatore).

-Ammollate la mollica di pane con il latte o la panna o il brodo vegetale.

-Strizzatela e passate anch’essa nel tritatacarne.

-Pulite e lavate il prezzemolo o la maggiorana e l’aglio se lo usate e tritateli finemente.

-Riunite in una ciotola il pesce, il pane, il trito aromatico.

-Unite le uova, il formaggio grattugiato e aggiustate di sale.

-Amalgamate bene il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo.

-Formate delle polpette grandi come una noce e passatele poi nel pangrattato.

-Friggetele in abbondante olio di arachide ben caldo.

-Quando saranno ben dorate scolatele e passatele su carta da cucina per perdere l’eccesso di unto.

-Servitele ben calde dopo averle spolverate con poco sale.

Roast beef al latte

6a01156ed76240970c0133f4ea669e970b-pi.jpg

INGREDIENTI

  • 1 KG di girello
  • 600 ml di latte
  • 1 spicco di aglio
  • 1 cucchiaio di pepe verde
  • farina
  • sale
  • olio

PREPARAZIONE

Legate l’arrosto con lo spago da cucina e passarlo  nella farina

-In una casseruola scaldate un filo d’olio con uno spicchio d’aglio quindi aggiungere il pezzo d’arrosto e farlo rosolare a fuoco vivo

-Rigirate il pezzo di carne più volte finché non sarà rosolato in maniera uniforme su tutti i lati.

-Una volta rosolato, sollevate lo spicchio d’aglio dalla pirofila, quindi aggiungete il latte , il pepe verde in grani e il sale.

-Coprite la pentola e continuate la cottura.

-Lasciate cuocere l’arrosto per mezz’ora con il coperchio e l’ultima mezz’ora senza rigirandolo un paio di volte. Per verificare la cottura, inserire un coltello all’interno del pezzo di carne.

-Una volta che l’arrosto è cotto,toglietelo dalla pentola,aggiungere un cucchiaio di farina, frullate il tutto e cuocete il liquido rimasto a fiamma alta facendolo addensare per qualche minuto.

-Tagliate l’arrosto al latte a fette sottili e servitelo accompagnandolo dal fondo di cottura.

Parmigiana di zucca

Preparare un classico piatto delle cucina italiana; vi voglio proporre la parmigiana di zucca una versione della bassa Padana perché si usa la zucca, la cui produzione in quella zona è abbondante al pari del suo uso gastronomico.

parmigiana-di-zucca-la-ricetta

INGREDIENTI

  • 400 gr polpa di zucca
  • 400 gr funghi
  • 300 gr ricotta
  • 4 zucchine
  • 200 gr salsa di pomodoro
  • 1 mazzolino di basilico
  • 60 gr parmigiano
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

PREPARAZIONE

-Iniziate a pulire i funghi e tagliateli a fettine

-lavate e tagliate le zucchine  nel senso della lunghezza e la zucca a fette.

-soffriggete l’aglio in un tegame con l’olio, rosolate i funghi , sgocciolate e asciugateli sulla carta assorbente.

-in una padella con l’olio adagiate uno strato di zucchine , salate ,pepate versate la salsa di pomodoro con il basilico tritato, unite i funghi e la ricotta e coprite con uno strato di zucca,quindi aggiungete la salsa di pomodoro , la ricotta e i funghi rimasti e terminate con la zucchina.

-spolverate la preparazione con il parmigiano grattugiato,trasferitela in forno e cuocetela a 180 gradi per 15 minuti.

Filetto di Maiale in crosta

dsc_2802

INGREDIENTI

  • 1 filetto di maiale di circa 450 gr
  • 50 gr pistacchi tostati e salati, già sgusciati
  • burro
  • olio di nocciola

PREPARAZIONE

-Iniziamo a tritare nel mixer i pistacchi.

-Ungere il filetto nell’olio di nocciola e rotolarlo nei pistacchi sminuzzati fino a ricoprirlo completamente.

-Adagiarlo in una teglia con qualche fiocchetto di burro e un altro filo di olio di nocciola.

-Infornare a 180° per una mezzora, poi per altri 10 minuti a 200° (la cottura però dipende molto dal forno e dalle dimensioni del filetto).

– sfornatelo e provvedete a tagliarlo a fette.

Pollo con crema di patate

cosciotti-di-pollo-in-crema-di-patate-bimby

PREPARAZIONE 

  • 2 pezzi di carne di pollo
  • 3 patate medie
  • 15-20 g di burro
  • Sale q.b.
  • Olio extra vergine di oliva q.b. (facoltativo)

PREPARAZIONE

-Pelate, tagliate a pezzetti e lavate le patate e fatele cuocere in abbondante acqua salata. Appena sono cotte scolatele, aggiungete il burro e frullatele con un frullatore fino a formare una crema liscia (se volte farne una versione ancora più leggera bisogna sostituite il burro con 1-2 cucchiai di olio).

-Prendete le cosce di pollo, che vi sarete fatte disossare e aprire dal vostro macellaio di fiducia, privatele della pelle e adagiatele su una padella antiaderente (molto calda) a fuoco vivo e senza olio.

-Girare le fettine di carne  e fatele colorire per bene, salate, abbassate la fiamma e continuate la cottura per qualche minuto a fuoco basso e coprendo la padella con un coperchio. Se vi volete mantenere leggeri face cuocere la carne di pollo al vapore, per una via di mezzo tra leggerezza e gusto fate come vi ho suggerito, se siete in vena di concedervi una coccolala non togliete la pelle alle cosce e fatele rosolare per bene da quel lato cosi che questa rilasci il grasso e insaporisca bene il tutto e magari usate delle spezie e del pepe.

-Prendere un piatto stendete sul fondo la crema di patate, poggiatevi sopra la carne e versatevi sopra un filo d’olio, se lo gradite ( io non lo metto se nella crema ho usato il burro). Che abbiate scelto la versione super leggera, quella mediamente leggera o quella golosa, godetevi questo buon cibo!

Pesce persico all’arancia

pesce-persico-arancia

INGREDIENTI

  • 400 gr di filetti di pesce persico
  • 40 gr di burro
  • 20 gr di farina
  • 2 arance
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 bicchiere di latte

PREPARAZIONE

-Per prima cosa infarinate i filetti di pesce e nel frattempo tritare la scorza all’arancia quindi spremere l’ arancia. Fondere il burro in una padella, quando sarà ben caldo rosolare i filetti da ambo i lati. A questo punto alzate il fuoco, bagnare con il succo di arancia, far evaporare e aggiungere la scorza tritata.

-Scolare i filetti e tenerli al caldo. Unire al fondo di cottura il latte e farlo addensare mescolando. Versare il sugo sui filetti e servire decorando con fettine d’ arancia e ciuffi di prezzemolo.

Faraona all’arancia

p1130446p-copia

INGREDIENTI

  • 1 faraona a pezzi
  • 1 arancia
  • 2 spicchi d’aglio
  • olio extravergine di oliva
  • 1 bicchierino di cointreau
  • sale
  • pepe

PREPARAZIONE

-Versate in un tegame qualche cucchiaio di olio in cui fare imbiondire gli spicchi d’aglio.

-A questo punto aggiungete la faraona e fatela rosolare bene da tutti i lati.

-Bagnate con il Cointreau e fate evaporare l’alcol a fiamma alta.

-Sbucciate l’arancia avendo cura di non intaccare la parte bianca e aggiungete la buccia nella pentola.

-Coprite il tegame e lasciate cuocere a fuoco basso per circa un’ora: se necessario aggiungete durante la cottura un pò di acqua calda per evitare che la carne si attacchi o si bruci.

-Una volta che la faraona sarà cotta aggiungete il succo dell’arancia, regolate di sale e pepe e alzate la fiamma cuocendo ancora 5/10 minuti.

-Togliete i pezzi di faraona in un piatto da portata e mettete in un frullatore il fondo di cottura sino a renderlo una vera e propria crema che andrete a versare sulla carne prima di servirla in tavola.

 Stufato di pollo con verdure

bocconcini-dorati-ai-peperoni

INGREDIENTI

  • 1 pollo ruspante intero
  • 300 gr di pomodori
  • 300 gr di zucchine
  • 1 peperone rosso
  • 1 peperone giallo
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 cipolla piccola
  • brodo vegetale q.b.
  • olio extra vergine di oliva
  • sale

PREPARAZIONE:

-Per preparare il vostro stufato di pollo alle verdure miste, cominciate a tagliare in pezzi il pollo. Versate un po’ di olio extra vergine di oliva in una casseruola, meglio se con il fondo antiaderente, e fate rosolare i pezzi di pollo da tutti i lati, per una decina di minuti all’incirca.

-Nel frattempo che il pollo rosola, tagliate a pezzetti le zucchine, i pomodori, i peperoni.

-Togliete il pollo rosolato dalla casseruola e mettetelo un attimo da parte. Affettate sottilmente la piccola cipolla, spellate e schiacciate l’aglio e fate rosolare entrambi in olio evo, usando la medesima pentola dove prima avete sigillato in cottura il pollo.

-Versate nella padella tutte le verdure tagliate a pezzi, poi il pollo, e bagnate il tutto con qualche mestolo di brodo vegetale ben caldo. Aggiustate di sale e lasciate cuocere il tutto per il tempo necessario, fino a quando il pollo sarà perfettamente cotto e le verdure ben ammorbidite.

Servite il vostro stufato di pollo alle verdure miste, che sarà squisito anche preparato con largo anticipo.

 Salmone con verdure e crema di funghi

a3qpob8pt7scbapfy6qdfd%2bniluhu5klisunodzowak1nfxrctswch0jddq0wogm

INGREDIENTI

  • 600/800 g di salmone in tranci o filetto
  • 150 g di funghi porcini (surgelati)
  • 1 patata grande
  • 1 zucchina grande (meglio se del tipo tondo)
  • 1 porro
  • 1 albume
  • olio extravergine di oliva
  • 100 ml di panna acida
  • 1 mazzetto di timo
  • pepe in grani
  • 1 bicchierino di Porto o vino

PREPARAZIONE

-Pulite e affettate i porcini, tagliandoli a fettine sottili.

-Sbucciate e lavate la patata e la zucchina e tagliatele a bastoncelli sottili. Affettate il porro. Sbianchite per 2 minuti in acqua bollente la parte verde del porro che utilizzeremo per decorare.

-In una padella con poco olio mettete a imbiondire metà scalogno. Quando inizia dorare unite le patate e fatele stufare finché saranno leggermente morbide, togliete dal fuoco.

-In un’altra padella mettete a imbiondire il porro affettato. Unite le zucchine e saltatele per 3 minuti, poi togliete dal fuoco.

-Nella stessa padella aggiungete 1 cucchiaio d’olio e l’altra metà dello scalogno e quando inizia a dorare unite i  porcini e stufate anche questi per 3 o 4 minuti. Togliete dal fuoco e tenetene da parte una metà.

-Frullate insieme zucchine, patate e metà dei porcini, con una presa di sale e di timo e l’albume.

-i tranci di salmone e appoggiateli sulla teglia coperta di carta forno, con un filo d’olio sul fondo. Con un cucchiaio sistemate una cucchiaiata di farcia nell’incavo.

-Se utilizzate i filetti di salmone arrotolateli intorno al ripieno oppure accoppiateli con in mezzo il ripieno e fermate con degli stecchi di legno, poi tagliate a metà in modo di avere 2 porzioni quadrate ogni 2 filetti.

-Irrorate con un filo d’olio e il Porto, spolverate con un pizzico di sale e pepe. Sistemate un rametto di timo su ciascun trancio e infornate a 200° per circa 15 minuti.

-Sfornate e recuperate il sughetto di cottura in una ciotola, mescolate con qualche cucchiaio di panna acida, scaldate leggermente.

-Sistemate i tranci di salmone nei piatti, distribuite un giro di salsa intorno a ciascuno.

-Sistemate in ognuno un mucchietto dei porcini tenuti da parte. Con il verde dei porri fate dei fiocchetti da sistemare in cima al piatto, tagliate il resto sottile per decorare.

-Distribuite il pepe in grani e qualche ciuffetto di timo.

-Servite il salmone con crema di porcini e verdure con un vino Chardonnay ben fresco.

Tortino di patata viola , zucca e bottarga

tortino-di-patate-viola-zucca-ebottarga-890x570-1

INGREDIENTI

  • patate viola (dagli ortolani ben riforniti; in alternativa usate le patate gialle) 1 Kg
  • polpa di zucca 650 gr
  • zucca con la scorza 100 gr
  • nocciole 50 gr
  • burro
  • burro chiarificato
  • aglio
  • bottarga fresca
  • olio extravergine d’oliva e per friggere
  • sale
  • pepe

PREPARAZIONE

-Tostate le nocciole, tritatele e raccoglietele in una ciotolina.

-Copritele di olio extravergine di oliva e lasciate insaporire per 24 ore. Affettate la polpa di zucca e disponete le fette in una pirofila foderata con carta da forno; salate, pepate, cospargete con fiocchi di burro; infornate per 1 ora e 15′ a 160 °C in forno statico, poi frullate fino a ottenere un purè omogeneo.

-Lessate le patate, tenendone da parte un paio, in acqua bollente salata per circa 30-40′.

-Scaldate 2 noci di burro chiarificato con 2 spicchi di aglio, per profumarlo appena; spennellate poi il fondo di 6 stampi da crostatina, copriteli con carta da forno e spennellate anch’essa.

-Tagliate a fettine le patate lessate senza sbucciarle e disponetele sul fondo degli stampi, mettendo una fetta più grossa al centro e le altre intorno a fiore, in modo che non cadano quando capovolgerete gli stampi. Salate, poi spalmate uno strato di crema di zucca; fate un altro strato con le patate, salate, spennellate abbondantemente con il burro chiarificato e infornate in forno ventilato a 180 °C per circa 15′.

-Tagliate in fettine molto sottili la zucca con la scorza e le patate tenute da parte con la buccia: friggete entrambe in olio per friggere, ottenendo delle chips. Servite i tortini capovolgendo gli stampi nei piatti. Completate con fettine di bottarga, le chips e un filo di olio alle nocciole.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: