Viaggiare con Peccati di Gola 568

Trentino Alto Adige

Trento

La cucina trentina è molto influenzata e legata, alla cucina Austriaca. Esistono tre elementi principali che distinguono la cucina trentina: lo speck, i prodotti caseari e le mele.

Negli antipasti tradizionali troviamo  i tortel di patate  spesso accompagnati da un tagliere di salumi e formaggi locali.

tortel-di-patate-
Tortel di patate accompagnato da salumi e formaggi locali
Formaggi del trento
Formaggi tipici del Trento

Nei primi piatti  troviamo al primo posto i canederli , che sono  composti di pane e carne varia con l’aggiunta di formaggio per i palati più golosi, è servito in un buon  brodo oppure con burro e salvia. Come tutte le ricette regionali anche questa è stata cambiata  dai cuochi per la realizzazione di varianti, come per esempio i canederli con verza e puzzone di Moena.

Canederli
Canederli trentini

 

Canederli con verza
CANEDERLI CON VERZA

Poi troviamo un’altro piatto tipico sono gli strozzapreti  che sono  gnocchi di spinaci e pane fatti in casa con alcune varianti come quella che prevede l’ortica al posto degli spinaci.

Strozzapreti
Strozzapreti trentini

 Troviamo sempre nei primi  piatti ; minestra di trippe, minestra d’orzo,bro’ brusa, risotto al teroldego,smacafan,spatzle.

minestrone_trippa
Minestrone trippe
Minestra d'orzo
Minestra d’orzo
Bro' brusa'
Bro Brusa’
risotto al teroldego
Risotto al teroldego
Smacafan
Smacafan
Spatzle
Spatzle

Mentre nei secondi piatti troviamocarne salada del Trentino,   luganega,ciuiga, mortandela ,osei scampei,  torta di patate,gnocchetti di pujna, infine tonco de  pontesel. 

Carne salada del trentino
Carne salada del Trentino

 

luganega
luganega
ciuiga
ciuiga
mortandela
mortandela
osei scampei
osei scampei

 

torta di patate,
torta di patate
gnocchetti di pujna
gnocchetti di pujna

 

 

 

tonco de  pontesel
tonco de pontesel

Mentre nei contorni tradizionale,troviamo : polenta, crauti,polenta di patate,mosa.

Polenta
Polenta
Crauti
Crauti
Polenta di patate
Polenta di patate
Mosa
Mosa

Nei dolci tipici troviamo: Grostoi, Strudel, Straboi,Kaiserschmarrn.

Grostoi
Grostoi

 

strudel
Strudel

 

strauben
Straboi

 

Kaiserschmarrn
Kaiserschmarrn

Il nostro viaggio nella TRENTO termina qui. Ci vediamo settimana prossima per un nuovo viaggio!!

Veneto

Venezia

La cucina tradizionale veneziana è davvero molto ricca di sapori e ingredienti. Acqua, terra e cielo infatti concorrono a fornire le materie prime per una notevole varietà di specialità gastronomiche. Dal mare e dai fiumi arrivano molto pesci e molluschi, dalla terra gli ortaggi, il mais (per la polenta) e le carni d’allevamento, dal cielo la selvaggina.  Condito con le spezie e le tradizioni importate nell’arco di un millennio dai mercanti e dagli emissari della Serenissima di ritorno dai loro viaggi nel mondo.

La tradizione culinaria veneziana è allo stesso tempo tanto povera ma quanto ricca. Gli ingredienti base sono tantissimi  tra cui le spezie, come pepe, chiodi di garofano e cannella.  Tra i prodotti che hanno maggiormente influenzato la cucina veneziana il baccalà, che giunge in Laguna dai viaggi nel mar Baltico, il mais e la patata dall’America, pomodori, peperoni, melanzane e il tacchino dalle rotte del Sud del Mediterraneo, il riso dal mondo arabo.spezie-varie

Pepe

Pepe
Pepe
Chiodi di garofano
Chiodi di garofano
cannella
Cannella

Nella tradizione culinaria veneziana vanno  tantissimo i risotti e le ministre di pasta: oltre al risi e bisi e al riso con gli asparagi (sparasi), la pasta e fagioli (fasoi) e i mitici bigoli, pasta lunga fatta con grano tenero, acqua e sale.

Risotto con gli asparagi

Risotto agli asparagi

Pasta e fagioli venetopasta e fagioli

Bigoli
Bigoli
Pasta lunga fresca
Pasta lunga fresca fatta in casa

Tra i secondi di carne troviamo  il più famoso è il fegato alla veneziana cotto con le cipolle, ma di gran gusto sono anche la pastissada de manzo con verdure, chiodi di garofano e cannella e le decine di ricette a base di anatra sia ripiena che in agrodolce.

Fegato alla veneziana
Fegato alla veneziana
pastissada
pastissada

 Per i secondi di pesce la scelta è infinita. Da provare  è il baccalà mantecato, il bisato su l’ara (l’anguilla cotta sulla pietra, piatto tipico di Murano), le seppie col nero, le sardelle in saor (sarde cotte con cipolle, uvetta e pinoli da mangiare freddo), i caparossoli in cassopipa (vongole di mare o di laguna), le cape longhe saltae (cannolicchi cotti nell’olio), le moleche fritte (granchi molli) e poi branzino, cefalo, coda di rospo, polipetti, ecc…

Baccalà mantecato con polenta
Baccalà mantecato con polenta
bisato su l’ara
bisato su l’ara
seppie col nero,
seppie col nero
sardelle in saor
sardelle in saor

 

caparossoli
caparossoli
cape longhe saltae
cape longhe saltae

 

moleche fritte
moleche fritte

Mentre i contorni della cucina veneziana sono da assaggiare i castraure impanae (carciofini impanati), i fagioli conditi con la cipolla e le patate alla veneziana, patate tagliate a dadini e stufate in olio, brodo vegetale e cipolla tritata.

castraure impanae
castraure impanae

Infine, tra i dolci della gastronomia veneziana, da non perdere le fritole fatte con pastella di farina, uova, uvetta sultanina e pinoli, i baicoli, biscotti secchi serviti con caffè e zabaione e gli spuncioti de caramel spiedini di frutta secca e chicchi d’uva immersi in zucchero caramellato.

fritole
fritol
baicoli
baicoli

Finisce qui il viaggio nella splendida cucina culinare di Venezia…

Non perdete le loro tradizioni !

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: