Liquori ricette Bimby e non

Crema di Liquore al pistacchio

liquore-pistacchio-fatto-in-casa-792x433.jpg

INGREDIENTI BIMBY

  • 500 ml di alcool
  • 250 gr di pistacchi al naturale già puliti (nè salati nè tostati)
  • 1 litro di latte
  • 850 gr di zucchero

PREPARAZIONE

Mettere i pistacchi nel boccale, tritare: 5 sec. vel. 7, riunirni in un contenitore e insieme all’alcool lasciar macerare per 1 settimana in un luogo fresco e al buio, mescolando di tanto in tanto. Passato il tempo mettere nel boccale il latte e lo zucchero, cuocere: 10 min. 90° vel. 3 e lasciar raffreddare completamente. Aggiungere successivamente l’alcool filtrato dai pistacchi e mescolare: 1 min. vel. 4. Imbottigliare e conservare il freezer. Togliere la crema di liquore al pistacchio dal freezer qualche minuto prima di servire

SENZA BIMBY

  • 50 gr pistacchi
  • 250 ml alcol alimentare
  • 500 ml latte intero
  • 500 gr  zucchero
  •  mezza bustina vanillina

PREPARAZIONE

Mettete a bollire per un paio di minuti i pistacchi in acqua calda e, dopo averli scolati, spelateli. Ora sminuzzate i pistacchi e inseriteli in un barattolo di grande capienza insieme all’alcol alimentare. Chiudete il barattolo e riponetelo al buio per una settimana.
Passati 7 giorni, mettete in un pentolino di medie dimensioni latte e zucchero, fino ad ebollizione. Mescolate bene e aggiungete la vanillina. Fate bollire ancora un paio di minuti e poi spegnete il fuoco. Fate raffreddare bene.
Prendete il barattolo con l’alcol e i pistacchi e mescolatelo al composto precedente. Lasciate a riposo per 10 minuti e successivamente imbottigliate filtrando il tutto con un colino per eliminare i pezzi di pistacchio. Lasciate a riposare per un paio di giorni in frigorifero.

Bicerin

bicerin.jpg

INGREDIENTI BIMBY

  • 40 gr di alcool
  • 1 cucchiaio abbondante di caffè solubile
  • 125 gr di cacao amaro
  • 500 gr di latte
  • 400 gr di zucchero a velo
  • 1 bustina di vanillina

PREPARAZIONE

Mettere tutti gli ingredienti nel boccale tranne l’alcool, cuocere: 8 min. 80° vel. 4. Lasciare raffreddare completamente nel boccale, quando risulterà freddo aggiungere l’alcool, mescolare: 20 sec. vel. 4. Imbottigliare e conservare in frigo. Da servire freddo

SENZA BIMBY

INGREDIENTI

  • 200 gr cioccolato fondente
  • 30 ml di latte
  •  2 cucchiai di fecola di patate
  • 4 cucchiai di zucchero
  •  150 ml di caffè amaro ( 4 tazzine)
  • panna montata

PREPARAZIONE

Fate sciogliere il cioccolato in un pentolino a fiamma bassa, dopodiché unite il latte, la fecola e lo zucchero.
Mescolate bene, in modo da amalgamare tutti gli ingredienti, dopodiché spegnete il fornello e versate la cioccolata in quattro bicchieri di vetro.

Versateci sopra il caffè caldo, in parti uguali, e terminate con la panna montata. Servite subito.

Liquore alla Nutella

liquore-alla-nutella.jpg

INGREDIENTI BIMBY

 

  • 300 g di latte
  • 300 g di Nutella
  • 200 g di panna liquida
  • 60 g di zucchero
  • 100 g di alcool puro

PREPARAZIONE

Metti nel boccale latte, panna, zucchero e Nutella e fai cuocere 15 min. 90° vel.4

Lascia raffreddare il composto ottenuto per circa 30 min.

Aggiungi l’acool e mescola 15 sec. vel.3

Metti il composto ottenuto all’interno di una bottiglia e fai riposare qualche giorno prima di consumare

Consiglio

Le dosi dello zucchero si possono “personalizzare” in base al gusto che ad ognuno di noi piace e in base al fatto se utilizzi una panna gia’ zuccherata o no.

 SENZA BIMBY

INGREDIENTI

  • 300 gr. Nutella
  • 350 ml. latte fresco
  •  250 ml di panna fresca per i dolci
  • 60 gr. zucchero
  • 100 ml. alcol 90

PREPARAZIONE

In una pentola capiente mettete la nutella, il latte, la panna e lo zucchero. (potete anche eliminare dagli ingredienti lo zucchero se non lo gradite troppo dolce)

Mettete la pentola sul fuoco e cuocete a fiamma bassa mescolando continuamente con un cucchiaio di legno in modo da sciogliere completamente la nutella.

Non appena la crema avrà raggiunto il punto di ebollizione, spegnete la fiamma e lasciate raffreddare.

Aggiungete l’alcool e mescolate bene.

Versate il liquore alla nutella nella bottiglia e mettete a riposare in frigo per almeno 24 ore.

Per evitare che sia troppo denso, tiratelo fuori dal frigo 15 minuti prima di servirlo.

LIQUORE ROSSANA

liquore-rossana

INGREDIENTI CON IL BIMBY

  • 400 gr di caramelle rossana
  • 250 gr di panna per dolci
  • 350 gr di latte a lunga conservazione
  • 100 gr di alcool

PREPARAZIONE

Mettere le caramelle nel boccale e tritarle:10 sec vel 5

Aggiungere la panna ed il latte: 15, min, 90°, vel.4.

Lasciar freddare e poi aggiungere l’alcol: mescolare ed imbottigliare.

INGREDIENTI SENZA IL BIMBY

  • 400 g di caramelle rossana
  • 380 ml di latte intero o parzialmente scremato a lunga conservazione
  • 200 ml di panna da montare a lunga conservazione
  • 130 ml di alcool 95°

PREPARAZIONE

Scartate le caramelle rossana

Tritale le caramelle rossana utilizzando un mixer o un frullatore.Nel caso non disponete di un mixer o un tritatutto per tritare le caramelle potete anche utilizzarle intere, impiegheranno solo più tempo a sciogliersi ma otterrete lo stesso risultato.  In una pentola capiente versate la panna e il latte e iniziate a riscaldarli a fuoco basso, poi versate le caramelle tritate o intere. Fate sciogliere bene le caramelle sempre a fuoco basso, impiegheranno 15-20 minuti circa. Quando sono completamente sciolte spegnete il fuoco e lasciate raffreddare completamente . Una volta freddo aggiungete l’alcool, mescolate e filtrate con un colino a maglie strette per elimanre eventuali grumi e imbottigliate. Il liquore alla caramella rossana non va consumato subito ma lasciato riposare per 7-10 giorni. Servitelo a temperatura ambiente o freddo e scuotete un pò la bottiglia prima di versarlo

COCKTAIL SOLIDI COME FARLI

jelly-shot

Frozen, solidi, aromatizzati, sospensioni liquide di spume e microsfere: Mojito e daiquiri, ma anche Cosmopolitan ed altri cocktail classici proposti sempre più spesso in forme alternative, spesso solide, per dar sfogo alla creatività ed offrire ai clienti qualcosa di particolare che possa sorprendere a partire proprio dalla consistenza. È una moda sempre più diffusa, che consente di assaporare spume e sorbetti di ginger mojito o magari il daiquiri al risotto con zafferano. Soluzioni “gastronomiche” di un certo livello, proposte da barman o chef importanti. Ma il cocktail solido è anche un’applicazione “casalinga”, grazie agli addensanti più diffusi come l’agar agar e la colla di pesce, o ricorrendo a soluzioni professionali come la “base per cocktail solidi” disponibile solo nel marchio Fabbri.

Negli Stati Uniti sono molto diffuse delle vere e proprie gelatine alcoliche chiamate “Jello Shots”, un prodotto venduto già pronto da mangiare o in polvere, solitamente alla frutta, che viene mescolato assieme ad un alcolico, lasciato riposare in frigo e poi mangiato come un qualsiasi dessert al cucchiaio. In ogni caso la preparazione casalinga non presenta particolari difficoltà: è possibile rendere gelatinoso il cocktail preferito o semplicemente un alcolico liscio utilizzando i comuni addensati che si trovano al supermercato, utilizzando per le forme bicchierini di plastica, ma anche le bucce vuote degli agrumi per un effetto visivo molto particolare.

Cocktail Solidi, come preparare: Mojito, Negroni e Cosmopolitan

Il procedimento è fondamentalmente sempre lo stesso: se ad esempio si sceglie la colla di pesce, si devono ammollare i fogli di gelatina in abbondante acqua fredda. Quindi occorre strizzarli bene ed aggiungerli a dello sciroppo di zucchero precedentemente preparato. Scaldare il tutto a fuoco basso, e aggiungere a poco a poco il cocktail scelto, cercando di evitare che possano formarsi dei grumi di gelatina. Una volta sciolto tutto il composto, basterà versarlo negli stampi e lasciarlo riposare almeno per tre ore.

Vi propongo ora tre differenti cocktail, dei grandi classici, con la ricetta per poterli preparare in versione solida. Stesso procedimento in tutti i casi ma, naturalmente, ingredienti differenti

Il Negroni

  • 200 ml Acqua
  • 85 ml Campari
  • 85 ml Gin
  • 85ml Vermouth rosso
  • 50 g Base cocktail solidi
  • 30 g Zucchero

Il Mojito

  • 250 ml Acqua
  • 150 ml Rum bianco
  • 50 g Base Cocktail Solidi
  • 50 g Zucchero
  • 35 ml Sciroppo alla Menta
  • 25 ml Succo di lime

Cosmopolitan

  • 240 ml Acqua
  • 85 ml Vodka bianca
  • 50 g Base Cocktail Solidi
  • 50 ml Sciroppo di Mirtilli
  • 50 g Zucchero
  • 35 ml Succo di lime
  • 35 ml Triple sec

Versare l’acqua e lo zucchero in un pentolino e scaldare fino a raggiungere i 60 °C, quindi aggiungere la base cocktail solidi e mescolare per un paio di minuti. Lasciar raffreddare per qualche minuto e versare nel composto gli altri ingredienti (alcolici, sciroppi e/o succo di lime). Versare il tutto in una vaschetta di alluminio rivestita con pellicola trasparente o in delle apposite formine di silicone e lasciar raffreddare in frigorifero per almeno 3 ore.

cocktail-1

BASE SOLIDA

base-solida

BIRRA FATTA IN CASA

birra-fatta-in-casa

Come fare la birra fatta in casa in modo davvero semplice?E ‘ un gioco da ragazzi!! Se ci sono riuscita io( naturalmente con l’aiuto di mio marito)  vuol dire che possono farlo tutti. Vi spiego come fare la birra fatta in casa senza aggiunta di coloranti o conservanti artificiali, genuina e naturale. Un procedimento molto semplice senza dover macinare il malto d’orzo, portare ad elevate temperature il preparato, aggiungere il luppolo, il  lievito o filtrare. Tutta questa procedura viene semplificata grazie ai Kit per birra e ad estratti di malto già luppolati che ci permettono di fare la birra in modo semplice ed economico. La birra è stata inventata da una donna mentre trattava cereali in cucina ed è proprio nella nostra cucina che possiamo realizzare la nostra birra. Seguite con me questa entusiasmante ricetta e  capirete che è davvero una cosa semplicissima e magari vi incuriosisco a tal punto da volerci provare!

1° STEP: SANIFICAZIONE E FERMENTAZIONE

Come fare la birra fatta in casa:

Cosa serve:

  • Per poter fare la birra in casa abbiamo bisogno di un kit di fermentazione birra. Io ho acquistato il mio kit per birra presso BIRRAMIA uno dei più famosi siti italiani di vendita online di prodotti per la produzione artigianale di birra. BIRRAMIA è un’azienda dinamica che interagisce con la clientela fornendo una consulenza valida a chi, come me, ha paura o dubbi sulla realizzazione della birra. Ho acquistato il Kit di Fermentazione Free …  che permette di effettuare la fermentazione in 2 fasi per ottenere una birra più limpida. In questo kit c’è proprio tutto quello che serve per fare la birra.
  • bottiglie vuote
  • 1 Kg di zucchero
  • 1 pentola capiente
  • acqua

PREPARAZIONE

 Montaggio: avvitare il rubinetto sul fondo fermentatore dove è presente l’apposito foro. Montare il gorgogliatore sul tappo del fermentatore.

Pulizia: l’ igiene e pulizia sono fondamentali per la buona riuscita della birra, lavarsi molto bene le mani con acqua e sapone e lavare accuratamente tutta l’attrezzatura con acqua calda.

Sanificazione: consiste nell’eliminare la maggior parte dei germi che potrebbero svilupparsi rendendo vano il nostro lavoro. Si procede utilizzando il prodotto in dotazione ( potassio metabisolfito: circa 4 cucchiaini disciolti in 1 litro d’acqua fredda). Sanificare tutta l’attrezzatura avendo cura di bagnarla uniformemente senza risciacquare.

Preparazione del mosto: togliere il coperchio e la bustina dei lieviti  dal barattolo del malto. Scaldare a bagno maria il barattolo di malto luppolato ancora sigillato immergendolo in acqua calda per 10 minuti.

Riempire a metà un bicchiere (sanificato) capiente con acqua tiepida (max 25 gradi altrimenti muoiono i lieviti) e mescolarci la bustina di lievito insieme ad un cucchiaino di zucchero (questa operazione serve ad attivare i lieviti). Aprire la lattina del malto e versare il contenuto in una pentola capiente con dell’acqua calda 3/5 litri (lontana dal fuoco) aggiungere lo zucchero in base al tipo di malto usato  e con l’aiuto di un mestolo di acciaio inox agitare fino a sciogliere totalmente il composto. Una volta fatto questo rimettere sul fuoco e far bollire per 3-5 minuti .

Dopo la bollitura, raffreddare velocemente il composto (per es. immergendo la pentola nel lavello contenente acqua fredda).

Riempimento del fermentatore: aggiungere nel fermentatore circa 3/5 litri di acqua fredda, unire il mosto freddo e infine aggiungere altra acqua ( la quantità di acqua totale da aggiungere è scritta sulla confezione del malto di solito è di 23 litri totali). Adesso si deve misurare la densità del mosto:  riempire almeno per tre quarti il cilindro di test (in dotazione) e inserire in esso il densimetro, che deve galleggiare nel mosto. La densità si legge guardando la scala del densimetro a livello del mosto e la misura si prende sulla tacca che rimane tra fuori e dentro il liquido.  La temperatura deve essere prossima ai 20 gradi, poiché il densimetro è tarato per questa temperatura. Il campione prelevato va buttato via e non rimesso nel fermentatore, questo per evitare ogni possibile infezione del mosto.

Aggiunta del lievito: incollare il termometro adesivo sul fermentatore e controllare la temperatura del mosto. Quando questa è intorno ai 20/22 gradi, aggiungere il lievito che abbiamo sciolto nel bicchiere con lo zucchero e mescolare energicamente per circa 30 secondi. Attenzione: oltre i 28°C il lievito può causare cattive fermentazioni, mentre a temperature inferiori a 18°C il processo fermentativo non si attiverà, la temperatura ideale è 20/22 gradi.

Aggiunta del lievito: incollare il termometro adesivo sul fermentatore e controllare la temperatura del mosto. Quando questa è intorno ai 20/22 gradi, aggiungere il lievito che abbiamo sciolto nel bicchiere con lo zucchero e mescolare energicamente per circa 30 secondi. Attenzione: oltre i 28°C il lievito può causare cattive fermentazioni, mentre a temperature inferiori a 18°C il processo fermentativo non si attiverà, la temperatura ideale è 20/22 gradi.

Fermentazione: dopo 24/36 ore inizierà il gorgogliamento a conferma che la fermentazione è attiva.Il processo fermentativo si completerà in circa 7/10 giorni nel caso in cui la temperatura del mosto sia stata mantenuta sui 20/22°C. A temperature superiori la fermentazione sarà più veloce.

Come avete letto è semplicissimo, l’importante è sanificare tutto quello che occorre e rispettare le temperature.

CREMA DI WHISKY BAILEYS

liquore-bailes

Crema di whisky liquore fatto in casa ricetta facile, ricetta facile e veloce da preparare, liquore cremoso fatto in casa ottimo anche da regalare.

Crema di whisky liquore fatto in casa ricetta facile

Semplicissima e buona da gustare fredda la crema di whisky è perfetta a qualunque ora e in qualunque stagione, ovviamente sempre che vi piacciano i liquori, potete anche prenderlo in considerazione come regalo…

INGREDIENTI PER IL BIMBY
  • 80 gr di cioccolato bianca
  • 40 gr di cioccolata fondente
  • 3 tuorli d’uovo
  • 300 gr di zucchero
  • 1 cucchiaino di vanillina
  • 550 gr di latte intero
  • 120 gr di alcool puro
  • 50 gr di Whisky
  • 50 gr di Marsala secco
PREPARAZIONE:
Mettere nel boccale la cioccolata e portare a vel 7 per 10 sec.
Unire uova, vanillina, zucchero e latte.
Scaldare 5 min. 80° vel 3.
Quando è tiepido unire i tre alcolici e frullare 30 sec. a Vel 3.
Conservare in bottiglia scura e al fresco, agitare prima dell’uso.
INGREDIENTI SENZA IL BIMBY
  • 300 ml latte a lunga conservazione
  • 200 grammi di zucchero
  • 200 ml panna zuccherata(quella dolce da montare)
  • 60 ml whisky
  • 70 ml alcool a 95°
  • 2 grammi caffè istantaneo(un cucchiaino scarso)

PREPARAZIONE

Mettete in una casseruola lo zucchero

Inserite il latte a filo mescolando con un cucchiaio di legno

Aggiungete anche il caffè istantaneo e la panna

Mettete la casseruola sul fornello e lasciate sciogliere lo zucchero a fiamma dolce

Non portate a bollore!

Dopo circa 5 minuti spegnete e fate raffreddare bene

Inserite nella casseruola anche l’acool e poi il whisky

Mescolate bene

Versate il liquore nella bottiglia

Conservate il liquore baileys in frigo e lasciatelo per un paio di giorni prima di servirlo

MIMOSA COCKYAIL

mimosa cocktail

Come preparare il Mimosa cocktail, un drink a base di champagne dal vivace colore giallo, perfetto per un party dedicato alle amiche….si può usare anche spumante Brut..

Il mimosa è un cocktail di gran classe che normalmente viene servito negli Hotel di lusso e prende il nome proprio dal fiore, simbolo della festa della donna.

INGREDIENTI

  • 1 parte di champagne (o spumante brut)
  • 1 parte di succo di arancia gialla
  • fettina di arancia per decorare

PREPARAZIONE

  • Versate lo champagne e il succo molto freddi, direttamente nei flûtes.
  • Mescolate delicatamente con una cannuccia. Aggiungete una fettina sottile di arancia per decorare.
  • Servite.

Variante: Se aggiungete una parte di Grand Marnier il cocktail prende il nome di Grand Mimosa