Cosmetici e Detersivi fatti in casa con il Bimby e senza….ricettario

SCIROPPO PER LA TOSSE FAI DA TE

Questi tre ingredienti, MIELE, ZENZERO E LIMONE costituiscono una squadra perfetta per non ammalarsi e possono migliorare il livello delle difese del vostro organismo. Consumate sciroppo di zenzero, limone e miele d’api ogni mattina per rafforzare il vostro sistema immunitario: in pochi giorni potrete vedere i risultati. 

Vi siete mai chiesti perché la gente si ammala sempre di più? I raffreddori sono all’ordine del giorno, così come altre patologie virali che, anche se ci sono sempre state, tempo fa non proliferavano come ora.

Il motivo principale per cui la gente si ammala è il sistema immunitario, quella barriera che impedisce a virus, batteri o funghi di entrare nell’organismo. A volte le nostre difese immunitarie sono decimate e non riescono a far fronte agli attacchi esterni.

Vi voglio proporre la ricetta dello sciroppo naturale davvero eccezionale…

SCIROPPO PER LA TOSSE A BASE NATURALE

miele-e-zenzero

INGREDIENTI PER IL BIMBY

  • Zenzero (1 pezzo non tanto grande)
  • Miele un barattolo da  500 gr (io ho usato il miele all’arancia )
  • 2 Limoni
  • Acqua  ( 1 tazza bella grande  500 ml di acqua )

PREPARAZIONE

Sbucciare lo zenzero  e farlo a fettine.Pelare i limoni e la scorza la mettete nel boccale per 10 sec vel 7 e mettere da parte.Spremete i due limoni e mettere da parte.Senza sciacquare il boccale aggiungere l’acqua lo zenzero a fettine e 2 cucchiai della scorza dei limoni.Azionare il bimby per 5 minuti a 100° e poi altri 5 minuti a varoma. …Filtrare e mettere da parte il liquido mentre il resto cioè lo zenzero e il resto va buttato via il tutto e solo per ottenere il suo principio nel succo che rimane..Adesso senza lavare il boccale mettete il miele e azionare il bimby per 3 minuti a 70 ° vel 2.Dopo di che l’ultima fase aggiungere il succo del limone filtrato e il composto ottenuto prima sempre filtrato.Azionare il bimby per 30 minuti a 50° vel 2.Ed in fine imbottigliatelo e ben sigillato tenetelo in un luogo fresco….

INGREDIENTI SENZA IL BIMBY

  • 350 gr circa di Miele (se fosse di castagno sarebbe perfetto)
  • 2 anice stellato
  • 2 limoni non trattati
  • vasetti in vetro piccoli precedentemente sterilizzati
  • 1 radice di zenzero zenzero

PREPARAZIONE

Laviamo molto bene i limoni perché li utilizzeremo con la buccia
Affettiamoli molto sottilmente utilizzando un coltello ben affilato.
Peliamo anche una parte di radice di zenzero e magari aiutandoci con un pelapatate lo affettiamo sottilmente.
Adesso che abbiamo gli ingredienti pronti e a disposizione iniziamo a riempire i vasetti alternando le fette di zenzero a quelle del limone.
Arrivati a metà del vasetto consiglio di inserire già una parte di miele affinché si possa distribuire in tutti gli spazi liberi.Completiamo inserendo altre fette di limone sempre alternate a quelle dello zenzero fino ad arrivare ad un dito sotto la chiusura del barattolo in vetro.
Aggiungiamo altro miele, facendo molto piano e dando il tempo di distribuirsi (possiamo anche appena spingere il limone e lo zenzero così da facilitare l’ inserimento del miele)
Se il miele che avete a disposizione dovesse risultare cristallizzato potete ammorbidirlo a bagnomaria.
Ultimiamo poggiando in ogni vaso anche l’ anice stellato.
Chiudiamo ogni singolo vasetto e lasciamo in frigo per almeno un paio di giorni prima di utilizzarlo.

 ACQUA DISTILLATA FATTA IN CASA

Fresh water splash
Fresh water splash

L’acqua distillata è un’acqua quasi del tutto priva di impurità che si ottiene tramite un processo di distillazione che può essere replicato anche da casa con alcune tecniche fai-da-te semplici e molto sicure. Volete scoprire come realizzarla e i suoi impieghi domestici con questa semplice ricetta.

Molto spesso sentiamo parlare di acqua distillata senza sapere effettivamente cos’è e quando è opportuno utilizzarla al posto dell’acqua ‘normale’. Non tutti sanno, inoltre, che l’acqua può essere realizzata facilmente in casa con metodi piuttosto semplici. Metodi che vi assicuro che è  lo stesso risultato dell’acqua distillata comprata nei supermercati.

In ambito domestico, l’acqua distillata è utilizzata sopratutto a scopo alimentare, per far funzionare alcuni elettrodomestici (deumidificatore, ferro da stiro, ecc), per realizzare detergenti ecologici fatti in casa, per innaffiare le piante e per riempire gli acquari.

Acqua distillata per condensazione in recipiente

Questa tecnica consiste nel riempire con acqua corrente una pentola abbastanza profonda (20 litri di capacità) e posizionarla su un fornello con un recipiente di vetro (ad esempio una zuppiera in vetro) lasciato galleggiare sul liquido. Badate che il recipiente non tocchi mai il fondo della pentola ma galleggi sul liquido senza andare giù.

Quando l’acqua inizierà a bollire e ad evaporare ponete sulla pentola un coperchio di vetro capovolto e metteteci sopra dei cubetti di ghiaccio. In questo modo, il liquido che evaporando risalirà verso l’alto incontrerà una superficie fredda e ricadrà nel recipiente di vetro posto nella pentola sotto forma liquida. Sali minerali e gas (più pesanti) convoglieranno verso il fondo della pentola, e alla fine del processo, quando il recipiente sarà pieno, avremo ottenuto una buona quantità di acqua distillata pronta all’uso.

Acqua distillata per condensazione in bottiglia

Questa tecnica prevede l’utilizzo di 2 bottiglie di vetro, di cui una preferibilmente con collo curvo 90° che consentirà di impedire all’acqua di ritornare nella bottiglia all’interno della pentola. Ma andiamo per ordine. Riempite la bottiglia con il collo normale con della semplice acqua di rubinetto lasciando 10 cm di spazio vuoto tra il livello del liquido e la cima del collo. Utilizzando del nastro adesivo, unite le due bottiglie per i colli in modo da collegare le bocche tra loro. Badate che il nastro utilizzato sia robusto e che sigilli perfettamente le sommità delle due bottiglie in modo che né il vapore né l’acqua possano fuoriuscire durante il processo di condensazione.

Collocate la bottiglia piena d’acqua in un pentolone anch’esso riempito con una quantità di acqua sufficiente a coprire la bottiglia. Inclinate a 30° la bottiglia nel pentolone appoggiandola ad una parete interna in modo che sia stabile. La bottiglia vuota fuori dalla pentola dovrà essere avvolta in un sacchetto di ghiaccio e raffreddata adeguatamente in modo che quando l’acqua comincerà a scaldarsi il contatto con la superficie fredda inneschi il processo di condensazione del vapore. L’acqua distillata comincerà quindi ad entrare nella bottiglia vuota fino a riempirla.

Acqua distillata per raccolta delle acque meteoriche

Molte persone utilizzano l’acqua di raccolta delle precipitazioni piovose o nevose. Il metodo è piuttosto semplice e consiste nel convogliare in contenitori puliti le acque meteoriche. Dopo due giorni di attesa, i sali minerali contenuti nell’acqua cominceranno a disperdersi e l’acqua potrà essere trasferita in brocche per essere utilizzata. Tale tecnica, come si può intuire, è viziata dall’inquinamento atmosferico che può alterare la composizione dell’acqua piovana con elementi acidi o addirittura nocivi.

BALSAMO PER I CAPELLI FATTO IN CASA

balsamo-naturale

Sugli scaffali del supermercato ormai la scelta è tra i numerosissimi prodotti per i capelli non manca, ma tra prezzi sempre in aumento e etichette degli ingredienti poco convincenti, è meglio imparare qualche facile ricetta per farsi in casa un balsamo per capelli tutto naturale

Gli ingredienti naturalmente li possiamo trovare nella nostra cucina, altri possiamo procurarceli in erboristeria, come gli olii essenziali, che ci saranno utili per realizzare sia il balsamo che tanti altri cosmetici naturali e, all’occorrenza, saranno utili per massaggi e bagni rilassanti.

 Vi propongo 5 ricette per il balsamo per capelli fai da te

CAPELLI GRASSI

BALSAMO AL MIELE

balsamo-miele

 Per un impacco lucidante e nutriente, vi occorrono questi ingredienti:

  • 1 uovo o 1 tuorlo
  • 1 cucchiaino di miele
  • 3 o 4 cucchiaini di olio di cocco (o di mandorle dolci o altro olio vegetale)

PREPARAZIONE

Mettete tutti gli ingredienti in una terrina e mescolate bene, il balsamo è pronto in pochi minuti, non appena otterrete un composto cremoso ed omogeneo.

A questo punto si può applicare sui capelli, distribuendolo sulle lunghezze.

Suggerimento: se tra la preparazione e l’applicazione dovessero trascorrere diversi minuti, non dimenticare di dare un’altra bella mescolata per ri-amalgamare il tutto.

Lasciate agire per almeno 20-30 minuti e poi sciacquate con acqua tiepida mista ad aceto per eliminare l’odore dell’uovo.

BALSAMO BANANE E LATTE

latte-e-banana

 Questo balsamo va applicato sui capelli asciutti, quindi prima dello shampoo e sfrutta gli effetti rinforzanti della banana per ottenere capelli morbidi, lucidi e lisci.

INGREDIENTI

  • 1 banana matura
  • 1 tazza di latte
  • 2 cucchiaini di miele

PREPARAZIONE

Schiacciate la banana tagliata a pezzi con una forchetta.

In una terrina sciogliete il miele con il latte tiepido e aggiungete la polpa di banana, mescolando per rendere tutto omogeneo.

Si applica sui capelli asciutti dividendo le ciocche e distribuendolo su tutta la lunghezza, occorre poi coprire il capo con una cuffia per la doccia o qualcosa di simile (anche un sacchetto di plastica) per non far colare il prodotto, lasciando in posa per per 30 minuti, quindi sciacquate con acqua fredda e poi via libera allo shampoo.

BALSAMO CAPELLI SECCHI ALL’AVOCADO

avocado-balsamo

 Ecco una crema che sfrutta le proprietà nutrienti dell’avocado,è perfetta per capelli secchi e sfibrati e aiuta a contrastare l’effetto-crespo tipico delle chiome stressate.

INGREDIENTI

  • 1/2 avocado ben maturo
  • 1 cucchiaino di olio di cocco
  • 3 o 4 cucchiaini di olio essenziale di rosmarino o di lavanda

PREPARAZIONE

Lavorate bene la polpa dell’avocado schiacciandola fino a ridurla ad una poltiglia cremosa, poi aggiungete l’olio di cocco e l’olio essenziale prescelto e mescolate bene.

Applicate e tenete in posa per almeno 20 minuti prima di eliminarla con acqua. 

BALSAMO LIQUIDO ALL’ACETO

aceto-bianco

Per eliminare dal cuoio capelluto i residui chimici di qualsivoglia trattamento effettuato sui capelli vi suggeriamo, infine, un semplice balsamo liquido che si ottiene con:

INGREDIENTI

  • 2 tazze di acqua
  • 1/2 tazza di aceto di mele

PREPARAZIONE

 Mescolate i due ingredienti in una terrina e versate sui capelli controllando di cospargere bene su tutto il cuoio capelluto e giù fino alle punte.

Lasciate in posa per 20-30 minuti, massaggiando ogni tanto, poi risciacquate.

BALSAMO CAPELLI SFIBRATI CON ERBE AROMATICHE

erbe-aromatiche

Ecco un rimedio casalingo per capelli sfibrati da provare almeno una volta, una ricetta facile da realizzare in casa con ingredienti reperibili in erboristeria: un balsamo alle erbe aromatiche adatto alla cura dei capelli sfibrati.

INGREDIENTI

  • 3 tazze di acqua distillata;
  • 2 cucchiaini di radice di altea;
  • un cucchiaino di equiseto;
  • un cucchiaino di avena;
  • un cucchiaio di succo di aloe vera;
  • 10-30 gocce di olio essenziale a scelta

PREPARAZIONE

Preparate un decotto facendo bollire l’acqua e poi aggiungendo la radice di altea, l’equiseto e l’avena.

Dopo l’ebollizione, abbassare la fiamma lasciando cuocere a fuoco lento per circa 15-20 minuti.

Togliete poi dall’acqua le erbe aromatiche e lasciare a riposo per un quarto d’ora circa e filtrare, una volta che il decotto si è raffreddato

Alla fine potete aggiungere il succo di aloe vera.

Per chi lo gradisce, si può arricchire la profumazione del vostro balsamo alle erbe aromatiche con l’aggiunta di alcune gocce di un olio essenziale a vostra scelta.

Il balsamo potrà essere riposto in un apposito contenitore e utilizzato dopo lo shampoo per cercare di riparare i capelli danneggiati e sfibrati.

Annunci