Cosmetici e Detersivi fatti in casa con il Bimby e senza….ricettario

BENEFICI PER L’ORGANISMO CON IL KEFIR

Per chi non lo conoscesse il Kefir è una bevanda ricca di fermenti lattici e possiede numerose proprietà benefiche per il nostro organismo.

L’assunzione di questa bevanda aiuta a riequilibrare la flora batterica intestinale ma anche a prevenire una serie di malattie.

Il kefir aiuta a prevenire malattie come il tumore e combatte disturbi come il reflusso gastroesofageo e la stitichezza.

Ma gli effetti positivi dell’assunzione di questa bevanda sono anche legati allo sviluppo del sistema immunitario.

Il kefir consente all’organismo di potenziare le difese dell’organismo da microbi e funghi.

Si tratta di una bevanda facilmente digeribile che aiuta anche a mantenere basso il colesterolo cattivo.

Puoi optare per il Kefir Naturale oppure Kefir Orzo e Fibre, o ancora Kefir Vaniglia o Kefir Fragola.

Il Kefir può essere bevuto a colazione al posto di una tazza di latte oppure come spuntino a metà mattina o metà pomeriggio.

VI PRESENTO DUE VERSIONI DI KEFIR DI ACQUA E LATTE

Per la preparazione di 1 l di kefir d’acqua serve:

  • Granuli di kefir d’acqua
  • 1l di acqua naturale
  • 32g di zucchero naturale
  • 3 spicchi di limone (o altra frutta acidula, come mirtilli, per esempio)
  • 1 frutto secco (1 albicocca, 1 fico, 1 prugna o quello che ti piace)
  • Cannella, baccello di vaniglia o altri aromi naturali (opzionale)
  • 1 barattolo di vetro

PREPARAZIONE

In un contenitore trasparente, versare 1 l di acqua naturale e lo zucchero naturale.

Mescolare finché lo zucchero non si sia sciolto.

Introdurre i grani del kefir, il limone e il frutto secco. Eventualmente anche la cannella o la vaniglia.

Lasciare in un contenitore a temperatura ambiente per 48 h.

Per mantenere l’acqua di kefir con indice glicemico basso, io utilizzo lo zucchero di cocco naturale e biologico. Per chi non ha queste esigenze, può aggiungere lo zucchero di canna integrale. L’uso di miele a lungo andare indebolisce i fermenti.

Non credo sia necessario, ma lo menzionerò ugualmente: tutti gli aromi e la frutta utilizzata per dare il sapore alla bevanda di kefir d’acqua (come il limone, la frutta secca o gli aromi) devono essere assolutamente biologici e naturali.

Tra gli aromi naturali per modificare il gusto di kefir d’acqua, io consiglio la vaniglia naturale o il limone.

In alcune ricette viene indicato l’uso di un barattolo con il tappo. Io utilizzo un canovaccio pulito con cui ricopro il barattolo e un elastico da cucina per stringerlo, permettendo in questo modo ai miei kefir d’acqua di respirare e moltiplicarsi meglio.

Il tempo di fermentazione, secondo me, non deve superare 48h.

La fermentazione può avvenire a temperatura ambiente. Per rallentare il processo di fermentazione, si può lasciare il Kefir d’acqua nel frigorifero.

Se vuoi fare una pausa dal kefir, prepara l’acqua zuccherata e lascia il tutto nel frigorifero. Si mantiene per una settimana (non bere l’acqua di questo kefir).

Per riutilizzare i granuli del kefir, risciacqua il barattolo accuratamente sotto l’acqua corrente.

Il kefir d’acqua, se non gradito da solo, anche se aromatizzato naturalmente, può essere utilizzato come base per tanti centrifugati e frullati fatti con frutta e/o verdura fresca.

KEFIR AL LATTE

KEFIR AL LATTE.jpg

 INGREDIENTI

  • 1 L di latte vegetale (di riso, di soia, di mandorle, di cocco), o 1 L di latte di capra, o 1 L di latte di pecora o 1 L di latte intero pastorizzato
  • 1 bustina di startet per Kefir

PREPARAZIONE

Versare il latte (qualsiasi tipo di latte animale o vegetale) in un pentolino e riscaldare fino al raggiungimento dei 42°C.

Versare il mix di batteri e lieviti per kefir in un bicchiere ed aggiungere a filo una parte di latte (circa 100 ml) fino a completo scioglimento.

Unire dunque il miscuglio di microorganismi nel rimanente latte e mescolare accuratamente per un paio di minuti.

Distribuire il latte con i lieviti ed i batteri in bicchieri/barattoli monodose e lasciar riposare per 4-6 ore in una yogurtiera oppure versare il tutto in un thermos.

Trascorso il tempo necessario, rimuovere i vasetti dalla yogurtiera (o dal thermos) e lasciar riposare a temperatura ambiente (24°C) per 20-24 ore.

Annunci