Blog

LA FUNZIONE ANTIORARIO PER LE RICETTE PIU’ DELICATE !

Il Bimby rappresenta un valido aiuto in cucina in ogni momento della giornata, per preparare deliziosi manicaretti in poco tempo e con estrema facilità. Se da sempre il Bimby ha rappresentato l’eccellenza tra i robot da cucina, il nuovo modello TM 5 supera i modelli precedenti per una funzione che è un’innovazione davvero straordinaria. Parliamo della funzione Antiorario, un piccolo pulsante che, una volta attivato, permette al gruppo coltelli di girare in senso antiorario rispetto a quello normale.

SE VUOI ESSERE AGGIORNATO SULLE NOSTRE RICETTE , CONSIGLI, TRUCCHI ISCRIVITI NEL NOSTRO GRUPPO DI FACEBOOK PECCATI DI GOLA 568-RICETTE BIMBY E NON SOLO…VI ASPETTO NUMEROSEEEE

Il risultato? Le lame non saranno taglienti e si potranno cucinare tutti i cibi più delicati senza paura che si sminuzzino o tritino troppo. Le LAME BIMBY infatti, estremamente taglienti, ma si adattano a zuppe di pesce e primi piatti in cui la pasta può essere cotta direttamente all’interno del boccale, con una bontà tutta da scoprire.

La funzione Antiorario viene utilizzata sempre con la velocità Soft, per mescolare in maniera delicata, senza l’utilizzo del set farfalla, essenziale nel modello TM 21 dove la farfalla serviva proprio come protezione dei cibi dalle lame. Per terminare la funzione Antiorario, poi, non basta che cliccare nuovamente sul pulsante e le lame riprenderanno a girare nel verso orario.

Una zuppa di pesce, i timballi di verdure, gli impasti di torte, pane e pizze, gli spaghetti e tanto altro ancora diventa un’occasione per condividere con chi si ama le ricette più gustose della nostra tradizione gastronomica, ideali anche quando si ha poco tempo o si è appena tornati da una lunga giornata di lavoro.

Con le ricette per il bimby  inoltre, si lascia spazio alla fantasia con tantissimi piatti appetitosi da impreziosire e personalizzare con l’aiuto dei più validi esperti culinari di sempre: la creatività e l’amore.Il Bimby ti  aiuta a ritrovare il cuoco che è in te e con il TM31 E TM5 non c’è limite alla bontà, anche per le ricette più delicate.

Annunci

LE VELOCITA’ DEL BIMBY

Piccoli consigli a chi è alle prime armi e vuole capire qualcosa in più sulle velocità del Bimby, a cosa servono e come utilizzare al meglio.

Per iniziare diciamo subito che le velocità 1-2 servono  solamente per mescolare, così come la velocità Soft (simbolo del cucchiaio che gira) che serve appunto per un delicato mescolamento.

SE VUOI ESSERE AGGIORNATO SULLE NOSTRE RICETTE ISCRIVETEVI NEL NOSTRO GRUPPO DI FACEBOOK PECCATI DI GOLA 568-RICETTE BIMBY E NON SOLO….

Se volete tritare, grattugiare, macinare, ecc si usano le velocità da 4 a turbo. Ovviamente la velocità si sceglie in base al tipo di alimento e del risultato da raggiungere (scaglie, granella, polvere, ecc..).Quando la quantità degli ingredienti è poca non si utilizzano mai velocità superiori ad 8. E’ consigliabile, inoltre, inserire gli ingredienti dal foro del boccale, in modo tale da far cadere gli ingredienti proprio sulle lame in movimento.

Per sminuzzare ed omogeneizzare alimenti solidi immersi in un liquido la velocità va aumentata gradualmente, da 1 a 9 per poi eventualmente passare a turbo e non va mai fatto se  il contenuto del boccale è maggiore di un litro.

La velocità per impastare (simbolo della spiga) permette di lavorare fino a 700 grammi di farina senza surriscaldare il motore in quando riproduce l’impasto manuale funzionando ad intermittenza.

La modalità Antiorario è una funzione più che una velocità ( simbolo della freccia che ruota)  e fa girare le lame nel senso contrario alla parte tagliente. Si utilizza insieme alla velocità soft. per tutti quei piatti che necessitano di essere mescolati lentamente come i risotti, gli involtini, le verdure o le carni con l’osso.

LE 12 FUNZIONI DEL BIMBY

IL Bimby è tra i migliori e più potenti robot da cucina presenti sul mercato. I suoi semplici comandi ti consentono di impostare con precisione la velocità, per realizzare in tutta facilità una quantità di ricette.

MESCOLARE :Si possono ottenere in un attimo una pastella perfetta per pancake e crêpes, fare fantastici dolci, torte e biscotti, ma anche creme e yogurt deliziosi. E dopo che il tuo piatto sarà pronto in tempo record…

30 velocità 3/4 antiorario

FRULLARE

Salutari frullati e magnifici cocktail? Farli con Bimby sarà davvero facile!

20 secondi velocità 5

PESARE

Massima precisione, con la bilancia incorporata di Bimby  che ti consente di pesare ciascun ingrediente direttamente nel boccale; bisogna solamente azzerarla con l’apposito pulsante man mano che aggiungi gli ingredienti.

CUOCERE A VAPORE

La cottura a vapore è semplicissima, grazie al  magnifico accessorio….il Varoma! Applicandolo sul coperchio del boccale, puoi cuocere una pietanza a vapore anche mentre stai cuocendo altri ingredienti all’interno del boccale.

La cottura a vapore è un ottimo modo per cuocere i cibi con delicatezza, mantenendone sapori e proprietà nutritive, e con il Varoma è anche facile e veloce.

Con il Varoma puoi preparare un pasto completo sano e con poche calorie, tutto in una volta. Per esempio, metti delle patate nel cestello, delle verdure nel recipiente e pesce o carne nel vassoio. Aggiungi acqua nel boccale, impostate la temperatura su “Varoma” e in pochissimo tempo avrai un piatto buono e salutare. Varoma vuol dire “vapore con aroma”, perché cuocendo a vapore si preserva l’aroma dei cibi inoltre, aggiungendo all’acqua nel boccale le tue spezie preferite avrai il tuo pesce o la tua carne deliziosamente aromatizzati.

RIMESCOLARE

Il Bimby è ottimo perché è programmato per far sì che il Gruppo Coltelli continui a rimescolare gli ingredienti mentre cuociono, in questo modo il calore è distribuito  in modo omogeneo non brucerai più alcuna pietanza.

SE VUOI ESSERE AGGIORNATO SEMPRE SULLE NOSTRE RICETTE ISCRIVITI NEL NOSTRO GRUPPO DI FACEBOOK PECCATI DI GOLA 568-RICETTE BIMBY E NON SOLO…VI ASPETTO NUMEROSEEE

MONTARE

Con l’accessorio chiamata Farfalla, si monta  la panna o i bianchi d’uovo a neve in modo rapido, facile e anche pratico, utilizzando un solo recipiente.

La tradizionale attività di sbattere con delicatezza gli ingredienti facendoli montare alla perfezione è in realtà una cosa semplicissima: basta applicare l’accessorio Farfalla al Gruppo Coltelli e impostare a velocità moderata (da 2 a 4).

2 minuti velocità 3

EMULSIONARE

Ti  aiuta a preparare deliziosi condimenti e salse come la maionese.
È semplicissimo!

Posiziona il misurino, versa l’olio dal foro del coperchio e lascialo gocciolare nel boccale così che si unisca al resto degli ingredienti.

MACINARE

Il potente motore e le robuste lame  polverizzano e macinano con una facilità che ti stupirà.

Si può ridurre in farina diversi cereali, macinare il caffè alla perfezione, grattugiare i formaggi, esaltare i sapori aggiungendo le tue spezie ed erbe aromatiche preferite polverizzate.
Basta un attimo anche per tritare i cubetti di ghiaccio, preparare lo zucchero a velo, oppure macinare i semi, come quelli di lino o di sesamo.
Puoi ottenere la grana che desideri regolando velocità e durata della macinatura.
FARINA: 200 GR ( RICO O LEGUMI) 1 MINUTO VELOCITA’ 10
RISCALDARE 
è impareggiabile nel controllo della temperatura e permette agli chef più esperti di cucinare con la massima precisione, e ai  cuochi principianti di affrontare qualsiasi impresa in cucina. Grazie ai sensori integrati nel boccale, è possibile impostare esattamente la temperatura desiderata.

Riscalda le pietanze alla precisa temperatura che vuoi: puoi impostarla tra i 37 e i 120°C con l’apposito selettore e le indicazioni presenti sul touchscreen. A differenza della cucina con i fornelli tradizionali, sai con certezza a quanti gradi stai cuocendo: così è molto più facile preparare anche le ricette più delicate, come la crema pasticciera, oppure temperare il cioccolato. Seleziona la temperatura di 90°C e il tuo latte si scalderà senza bollire né fuoriuscire – come a volte capita con la cottura tradizionale – perché il sensore di controllo assicurerà la temperatura costante.

CUOCERE
Scaldare, cuocere o rosolare le tue pietanze:  fa tutto a puntino, per un risultato sempre perfetto.

Puoi mantenere una temperatura precisa e costante, impostata automaticamente e semplice da regolare grazie all’apposito selettore e al display touchscreen.

Tutti i comandi per scaldare, cuocere o rosolare sono a portata di mano, per assicurarti risultati sempre perfetti.
Considerando che il Bimby pensa anche a rimescolare continuamente, puoi stare tranquillo che la tua pietanza non brucerà né si attaccherà al fondo del boccale.

 

TRITARE

Potrai farlo perfettamente e in pochi secondi!Con il Bimby triti cipolle, noci, erbe aromatiche, carne, carote, patate e tutti gli ingredienti che desideri.

Seleziona la velocità in base al risultato che vuoi ottenere, più grossolano o più fine. Puoi tritare anche quantità molto piccole: per uno spicchio d’aglio, per esempio, bastano esattamente tre secondi!

SOFFRITTO:  5 SECONDI VELOCITA’ 7

TRITARE GROSSOLANAMENTE: 10 SECONDI VELOCITA’ 5

TRITARE/POLVERIZZARE: 10 SECONDI VELOCITA’ 10

TRITARE GROSSOLAMNENTE IL CIOCCOLATO: 6 SECONDI VELOCITA’ 6

IMPASTARE

Con la modalità “Impastare”, replica esattamente i movimenti che esegue il panettiere, alternando la rotazione in senso orario e antiorario.

Può lavorare anche gli impasti più pesanti e i lievitati, rendendoli morbidi ed elastici: tutto grazie alla speciale modalità di movimento che, a intervalli regolari, riproduce i movimenti dell’impastare, alternando il senso di rotazione per consentire una lievitazione ottimale.

IMPASTARE:  3 MINUTI VELOCITA’ SPIGA

OMOGENIZZARE: 1 MINUTO VELOCITA’ 8

TOSTARE IL RISO:  SENZA MISURINO 3 MINUTI  100 GRADI ANTIORARIO VELOCITA’ 1

SCIOGLIERE IL BURRO:  2 MINUTI 50 GRADI VELOCITA’ 2

SCIOGLIERE IL CIOCCOLATO:  3 MINUTI E 30 SECONDI 5O GRANDI VELOCITA’ 2

ROSOLARE UN SOFFRITTO: 5 SECONDI VELOCITA’ 7

ROSOLARE CON OLIO: 3 minuti 100 gradi antiorario velocità 1

 

 

Stomaco gonfio: cosa devi fare per farlo rilassarlo??

Avere lo stomaco gonfio è una condizione che colpisce moltissime persone, e che spesso viene confusa con grasso in eccesso. Lo stomaco può gonfiarsi per moltissime ragioni: ad esempio, un’indigestione, o aver mangiato qualcosa di pesante. Per molte altre persone è una vera e propria questione di conformazione fisica.

SE VUOI ESSERE AGGIORNATO SULLE NOSTRE RICETTE ISCRIVITI NEL NOSTRO GRUPPO DI FACEBOOK PECCATI DI GOLA 568-RICETTE BIMBY E NON SOLO….

Quando il sistema digestivo si infiamma, lo stomaco diventa gonfio causando fastidio. E’ possibile adottare alcuni accorgimenti per evitare tale condizione, prevenendo che lo stomaco diventi più gonfio e migliorando l’attività digestiva.

Disidratazione. Nonostante sia difficile da credere, molte persone bevono di tutto, tranne acqua. Molte bevande riempiono lo stomaco di gas, facendolo gonfiare. Il corpo ha bisogno di almeno 8-10 bicchieri d’acqua al giorno. Elimina le bevande gassate dalla tua vita.

Costipazione. Essere costipati può essere causa di gonfiore addominale. Lo stress, o una cattiva alimentazione, possono causare stitichezza e quindi costipazione. Consuma alimenti ricchi di fibra, e bevi molta acqua. Andare al bagno regolarmente è necessario, oltre a prevenire il gonfiore addominale, anche ad eliminare tossine e residui.

Stress. Ha un effetto molto potente sulla nostra digestione. Quando siamo sotto stress, la digestione si blocca e diventa più lenta, causando gonfiore.

Mangiare velocemente. E’ un’altra abitudine dei tempi moderni. Se non mastichiamo bene il cibo, possiamo soffrire di problemi digestivi.

Carboidrati. Il consumo esagerato di carboidrati causa gonfiore. Aumenta il consumo di vegetali ed alimenti ricchi di fibra.

Trucco – Come pulire le pale del Bimby

Probabilmente così come accade a molte può succedere che per fare saponi o detersivi le lame non brillino più.
Una soluzione ce  che ha farà tornare come nuovo il gruppo coltelli del Bimby!
Per lucidare nuovamente le lame, senza utilizzare altri prodotti, basta spazzolarle con spazzole professionali per lucidare gli oggetti in metallo, normalmente utilizzate dalle officine e dalle armerie.

 

Se riuscite a reperire la spazzola giusta, ( consiglio una spazzola piccola), vi basterà un po’ di olio di gomito per far splendere di nuovo le lame….

E si potrà anche lavare in lavastoviglie ….non vi preoccupate che la lavastoviglie non rovina assolutamente niente!!!

Un’altre soluzione è di mettere dell’ acqua calda e detersivo fino circa a metà e poi un minuto alla massima velocità e si pulisce da solo….se proprio qualcosa resiste paglietta….ma di solito le lame in questo modo vengono perfette….sciacquate e poi fate una passatina con un dito di acqua e aceto sempre massima velocità che vi assicuro che si disinfetta….

SE VUOI ISCRIVITI NEL NOSTRO GRUPPO DI FACEBOOK PECCATI DI GOLA 568-RICETTE BIMBY E NON SOLO…COSI’ SARAI AGGIORNATO SU TUTTO QUELLO CHE PUBBLICHIAMO!!

 

Il rimedio naturale per togliere lo smalto senza acetone!

Potresti trovarti nella condizione di voler rimuovere uno strato di smalto vecchio per poi applicarne uno nuovo o per lasciare le unghie al naturale, essendoti però accorta di aver finito l’acetone. Se sei un’amante degli smalti coi brillantini, poi, potresti avere delle grosse difficoltà a rimuoverlo anche usando l’acetone più puro. Fortunatamente, in entrambe le situazioni ci sono numerose soluzioni utili per rimuovere il vecchio smalto usando dei comuni prodotti di uso casalingo.

se vuoi essere aggiornata sulle nostre ricette iscriviti nel nostro gruppo di facebook peccati di gola 568-ricette bimby e non solo…

Nota: la maggior parte di questi metodi, per quanto efficaci, dovranno essere ripetuti più volte per garantire un risultato ideale. Nessuno dei prodotti proposti è valido quanto i solventi per unghie disponibili in commercio, ma tutti, con la giusta dose di pazienza, possono dare buoni risultati.

Solventi Per Unghie Fai da Te

Prova a rimuovere lo smalto usando l’alcool o dei prodotti che lo contengono.Maggiore è il contenuto di alcool, migliore è il risultato. Ovviamente la prima scelta dovrebbe essere del comune alcool denaturato, ma ci sono molti altri prodotti che contengono alcool (o etilenglicole). Se uno dei prodotti che hai a disposizione in casa compare nella lista che segue, significa che potrebbe essere efficace nel rimuovere lo smalto dalle unghie:

  • Profumo.
  • Lacca spray per capelli.
  • Gel igienizzante per le mani.
  • Deodorante spray.
  • Disinfettante per le ferite.

Per quanto i liquori non dovrebbero certo essere la tua prima opzione, gli alcolici trasparenti ad alta gradazione, come vodka, gin e grappa, possono essere un ottimo alleato contro lo smalto. Se decidi di usarli, per ottenere un buon risultato devi immergere le unghie nel liquore per circa 10-20 minuti.

Usa l’aceto di vino bianco o una soluzione preparata con aceto e succo di limone. L’aceto è un acido naturale che può rivelarsi molto utile nelle faccende domestiche. Nel nostro caso potrebbe rivelarsi addirittura una buona soluzione per rimuovere lo smalto dalle unghie. Per intensificarne l’effetto, miscelalo con il succo di mezzo limone (o anche di arancia): anche l’acido citrico è un eccellente agente pulente.

  • Prima di provare a rimuovere lo smalto, immergi le unghie nella soluzione acida per 10-15 minuti. Puoi velocizzare il processo grattando lo smalto con le unghie delle altre dita.

Usa un comune dentifricio. Una piccola quantità sarà più che sufficiente. Dopo averlo applicato sull’unghia, spazzolala con un vecchio spazzolino o strofinala con un fazzoletto di carta. In generale è consigliabile utilizzare un dentifricio di colore bianco, dato che tende a intaccare e assorbire il colore dello smalto.

  • Miscelare il dentifricio con una piccola dose di bicarbonato di sodio, noto per le sue proprietà detergenti naturali, può dare risultati ancora migliori.

Miscela due parti di acqua ossigenata con una parte di acqua calda, quindi immergi le unghie nella soluzione per 10 minuti. In pratica, se utilizzi 250 ml di acqua calda, devi aggiungere 500 ml di acqua ossigenata. Usa l’acqua più calda che riesci a sopportare; inoltre, di tanto in tanto, gratta il vecchio smalto con le unghie delle altre dita. Trascorso il tempo indicato, lima la superficie delle unghie per eliminarlo completamente.

Immerge le dita in una ciotola con limone e sapone liquido. Laaciare  in ammollo per qualche minuto e dopo poco lo smalto viene via senza lasciare trecce. Il metodo naturale ed efficace!

SAPEVI CHE….

Se anche tu sei tra quelle persone che, una volta creato l’infuso del tè, butti via la bustina, devi assolutamente leggere questo articolo. Devi sapere infatti che l’uso delle bustine del tè continua anche dopo che ne hai assaporato l’infuso.

Il tè, dopo il caffè, è probabilmente la bevanda più diffusa nel nostro paese.

Aromatizzato nei gusti più svariati, il tè è in grado di accogliere le preferenze di tutti. Ma terminato il momento di relax e finito di sorseggiare il tè prendi le bustine del tè usate e fanne buon uso.

SE VUOI ESSERE AGGIORNATO SULLE NOSTRE RICETTE ISCRIVITI NEL NOSTRO GRUPPO DI FACEBOOK PECCATI DI GOLA 568-RICETTE BIMBY E NON SOLO

Come? Ecco alcuni esempi che ti stupiranno ed alcune idee saranno assolutamente da copiare, una fra tutte quella di piantarle in giardino.

VEDIAMO INSIEME COSA POSSIAMO FARE?

Per la casa

  • lavare i piatti: sembrerà strano ma è proprio così, le bustine del tè possono rivelarsi un ottimo detergente per le stoviglie, soprattutto quelle molto sporche che necessitano di ammollo, lasciatele tutta la notte con acqua ed una bustina di tè, al mattino sarà più facile pulirle.
  • pianta le bustine di tè usate in giardino: il tè contiene acido tannico, sostanza nutritiva essenziale sia per l’uomo che per il terreno, pianta dunque le bustine del tè nel giardino per avere piante rigogliose e grazie alla capacità di abbassare il PH del terreno e tenere alla larga i parassiti, funghi o qualsiasi altro microrganismo che possa nuocere alla salute dei tuoi fiori. La prossima volta che penserai di acquistare un nutrimento chimico per il giardino, pensa alle bustine del tè che in maniera naturale, ed economica, fanno il lavoro di un qualsiasi fertilizzante chimico.

Per la bellezza

  • occhi gonfi: al mattino appena sveglia, prepara una tazza di tè nero, assaporalo e poi poggia la bustina sugli occhi per ridurre il gonfiore mattutino
  • lenisce le scottature: prendi una bustina di tè ed immergila in acqua fredda, quindi poggiala sulla parte interessata da scottature. La sua azione lenitiva calmerà il dolore ed faciliterà la guarigione.
  • rimuove le verruche: prendi una bustina di tè e poggiala sulla verruca esercitando una leggera pressione, tieni in posa per 15 minuti, quindi cambia bustina e ripeti l’operazione. Nel giro di qualche giorno la verruca cadrà come per magia.
  • per le gengive infiammate: può capitare di avere gengive infiammate ed allora prova a poggiare sulla parte dolente una bustina di tè, l’infiammazione dovrebbe diminuire sensibilmente.
  • deodorante per le mani: soprattutto dopo aver maneggiato aglio o cipolla sulle mani resta un cattivo odore, prova a lavarti le mani con una bustina del tè, i cattivi odori spariranno.

Curiosità

Oltre alle bustine del tè, è bene sapere che anche l’infuso può essere utilizzato per trarre dei vantaggi sia per la bellezza che per la cura della casa.

  • Sapevi ad esempio che l’infuso di tè è ottimo per avere capelli brillanti e combattere la forfora? Quando lavi i capelli fai l’ultimo risciacquo con un tisana al tè, puoi utilizzare tranquillamente le bustine già adoperate così che rilascino tutte le sostanze residue. Con questa soluzione i capelli saranno brillanti e la forfora scomparirà.
  • Sapevi che con l’infuso di tè puoi creare una soluzione per far splendere i verti? Prepara un infuso al tè e lascia che raffreddi, quindi prendi un panno asciutto e pulito, immergilo nel tè, strizzalo e passalo sugli specchi. In un attimo brilleranno, con poca fatica ed in maniera economica.
  • Sapevi che una bustina di tè può togliere il cattivo odore dalle scarpe? Se vuoi eliminare il cattivo odore delle scarpe inserisci all’interno una bustina usata, ma asciutta. Il cattivo odore sparirà in un attimo.

Il miglior rimedio naturale contro le formiche

Durante l’estate la nostra casa, in particolar modo la cucina, può riempirsi di formiche. Secondo uno studio americano, le formiche entrano nelle case perlopiù per fattori climatici. I prodotti che spesso vengono usati per tenere lontane le formiche sono stracarichi di sostanze chimiche e tossiche.

SE VUOI ESSERE AGGIORNATO SULLE NOSTRE RICETTE ISCRIVITI NEL NOSTRO GRUPPO DI FACEBOOK PECCATI DI GOLA 568-RICETTE BIMBY E NON SOLO….

L’ingrediente principale di questi prodotti è un agente che attacca direttamente il sistema nervoso delle formiche, ed è tossico e pericoloso anche per la nostra salute.

L’esposizione prolungata a queste sostanze può provocare seri problemi di salute, ed è per questo che ti proponiamo il seguente rimedio naturale, completamente inoffensivo, per tenere lontane le formiche dalle nostre case.

Hai bisogno di: 30 gocce di olio essenziale di chiodi di garofano, 30 gocce di olio essenziale di menta piperita e 120 ml d’acqua.

Mescola gli oli essenziali e l’acqua in una bottiglietta con diffusore spray, e agita bene. Spruzza il rimedio nei punti dove si accumulano le formiche, anche più volte se necessario.

Lampade di sale himalayano: ecco perché devi metterne una a casa

Le avrai sicuramente visto nei negozi o a casa di qualche amico. Negli ultimi anni, le lampade di sale himalayano hanno guadagnato una enorme popolarità grazie alle sue proprietà terapeutiche e al loro aspetto estetico, che dà un tocco etnico ed originale: ma a cosa servono davvero?

SE VUOI ESSERE AGGIORNATO SULLE NOSTRE RICETTE ISCRIVITI NEL NOSTRO GRUPPO DI FACEBOOK PECCATI DI GOLA 568-RICETTE BIMBY E NON SOLO…

Le lampade di sale sono blocchi puri di sale rosa dell’Himalaya, nel cui interno viene messa una lampadina. Si trovano in blocchi solidi o sotto forma di piccoli cristalli, e fungono da ionizzatore dell’aria.

Queste pietre emettono ioni negativi che danno equilibrio all’ambiente, aderendo agli ioni positivi che vengono emessi dai dispositivi elettronici. In poche parole, sono capaci di assorbire l’eccesso di onde elettromagnetiche.

Inoltre, i benefici delle lampade di sale himalayano sono molteplici. Di seguito ti suggeriamo i più importanti:

  • Le lampade trasmettono energia positiva secondo il Feng Shui
  • Danno un tocco colorato all’ambiente, e la loro luce leggera invita al rilassamento
  • Migliorano la qualità del sonno, eliminando le onde elettromagnetiche
  • Gli ioni negativi emessi da esse sono ottimi per l’organismo a livello circolatorio, respiratorio e nervoso
  • Le lampade di sale riducono l’elettricità statica dell’aria.

Come mantenere asciutta e più fresca la frutta e la verdura in frigorifero

Un metodo geniale …….

Togliete frutta e verdura dal cassetto in frigo, pulite per bene e dopo mettere delle spugne asciutte, riponendo i vegetali ancora sopra. Questo permetterà alla spugna di assorbire l’umidità, mantenendo sia la frutta che la verdura asciutte.

SE VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOSTRE RICETTE ISCRIVITI NEL NOSTRO GRUPPO DI FACEBOOK PECCATI DI GOLA 568-RICETTE BIMBY E NON SOLO…VI ASPETTO NUMEROSEEE

Come noto, infatti, è proprio l’umidità a favorire e ad accelerare il processo di deperimento e di deterioramento degli alimenti: ecco perché è utile provare a contrastarla, in modo tale che gli ortaggi in frigo durino il più a lungo possibile. In alcuni casi, infatti, può capitare che la verdura inizi ad andare a male già a pochi giorni di distanza dal suo acquisto: in tal caso, di solito, la si cucina, in modo da poterla conservare anche cotta, ma non sempre si ha a disposizione il tempo necessario per farlo.

Con l’aiuto di poche spugne, il problema può essere risolto. In generale, bisogna ricordare che ci sono ortaggi come i pomodori che devono essere toccati il meno possibile, in modo tale che non si corra il rischio di danneggiarli o di ammaccarli. Insomma, una volta tenuti a mente tutti questi consigli, come bisogna procedere con le spugne per essere certi che l’umidità non vada a rovinare gli ortaggi e gli altri alimenti che si tengono in frigo quotidianamente.