TORNARE IN FORMA CON GUSTO RICETTE BIMBY E METODO TRADIZIONALE

Settembre è il mese dei buoni propositi, come perdere peso e mangiare più sano. Ce la faremo?

Il rientro dalle vacanze è spesso accompagnato dal proposito di dire addio – almeno per un po’ – a pranzi e cene luculliane a favore di pasti leggeri e salutari, che aiutino a tornare in forma e perché no, anche a perdere qualche etto.
Settembre è il mese delle diete disintossicanti, del regime detox, del “mangiar sano”, di tutte quelle nuove abitudini che in comune hanno una parola d’ordine: benessere.

Vediamo ora quali ricette light portare in tavola a settembre se il nostro obiettivo è quello di tornare in forma!

Vi aspetto numerose nel mio gruppo di facebook Bimby e non solo di peccati di gola 568 e nella nostra pagina RICETTE DI CUCINA

LEGGI QUI LE RICETTE, CLICCA LINK

RICETTE AL VAPORE CON IL BIMBY

RICETTE VELOCI BIMBY

RACCOLTA DI RICETTE BIMBY CON IL POMODORO

TUTTO CESTELLO RICETTE BIMBY

RACCOLTA DI RICETTE SALUTARI CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

RACCOLTA DI RICETTE LIGHT E DIETETICHE CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

RACCOLTA DI RICETTE CON ORZOTTO BIMBY E METODO TRADIZIONALE

RACCOLTA DI RICETTE LIGHT E DIETETICHE CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

RACCOLTA DI RICETTE CON I CARCIOFI CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

RACCOLTA DI RICETTE DI RISO VENERE CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

TUTTO DIETETICO CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

RACCOLTA DI RICETTE CON IL COUS COUS CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

RACCOLTA DI CENTRIFUGHE BIMBY E METODO TRADIZIONALE

DRIMAGRIRE CON L’AIUTO DEL BIMBY …SI PUO!!RACCOLTA DI RICETTE BIMBY E METODO TRADIZIONALE!

RACCOLTA DI RICETTE INTEGRALI CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

RACCOLTA DI DIETE CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

DETOX BIMBY CON GUSTO

RACCOLTA DI CENTRIFUGHE DIMAGRANTI CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

5 DRINK SERALI PER DISINTOSSICARE IL FEGATO E BRUCIARE I GRASSI MENTRE DORMI!

RACCOLTA DI RICETTE ACQUA DETOX CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

FINALMENTE SI PUO’ BERE IL BENESSERE CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE!!

RACCOLTA DI RICETTE BRUCIA GRASSI, DETOX E CENTRIFUGHE CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

Annunci

RICETTE AL VAPORE CON IL BIMBY

Una delle funzioni che più adoriamo noi di Peccati di Gola del Bimby e che deve essere assolutamente usare è la cottura al Varoma

Con il Varoma puoi cuocere gli alimenti davvero in modo sano, senza l’aggiunta
di grassi e in modo da preservarne le proprietà nutritive e il sapore.

Vi ricordo che, le verdure cotte al vapore restano croccantissime e di ottimo sapore , e si possono mangiare semplicemente con pochissimo olio, stesso discorso per carne e pesce.

Siamo sicure che una volta presa la mano con il Varoma  non potrete più farne a meno.

leggi qui le ricette, clicca link:

SECONDI PIATTI DI CARNE AL VAROMA E METODO TRADIZIONALE

SPECIALE VAROMA

LE MIGLIORE RICETTE AL VAROMA

RACCOLTA DI PIATTI UNICI CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

RACCOLTA DI SECONDI PIATTI AL VAROMA

RACCOLTA DI RICETTE DI POLPETTE E POLPETTONI CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

RACCOLTE DI RICETTE PRIMI PIATTI AL VAROMA

RACCOLTA DI DOLCI AL VAROMA

RACCOLTA DI RICETTE A MULTILIVELLO CON IL BIMBY

 

 

RACCOLTA DI RICETTE SAPONE CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

Oggi vogliano proporvi una raccolta di ricette per realizzare sapone fatto in casa con l’aiuto del Bimby e il metodo tradizionale.

se hai piacere di essere aggiornata sempre iscrivetevi nel nostro gruppo di Facebook Bimby e non solo di Peccati di Gola 568 e seguiteci nella nostra pagina di Facebook Ricette di cucina.

LEGGI QUI LE RICETTE, CLICCA LINK:

Come preparare un ottimo detergente naturale per pulire i mobili

DETERSIVO PER PULIRE IL FORNO CON IL BIMBY E SENZA…RICETTA

DETERSIVO LAVAVETRI FAI DA TE

CREMA DI SAPONE BIOLOGICA PER LAVATRICE..RICETTA

COME FARE IL SAPONE AL CIOCCOLATO …RICETTA

BRILLANTANTE PER LAVASTOVIGLIE FATTO IN CASA…RICETTA

Cosmetici e Detersivi fatti in casa con il Bimby e senza….ricettario

RACCOLTA DI DETERSIVI FATTI IN CASA CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

COME UTILIZZARE AL MEGLIO IL DETERSIVO PER I PIATTI!!

DETERSIVI FATTI IN CASA RICETTE CON IL BIMBY E SENZA…

 

RICETTE VELOCI BIMBY

OGGI VOGLIAMO PROPORVI RICETTE VELOCI DA REALIZZARE CON IL BIMBY

SE AVETE PIACERE DI ESSERE AGGIORNATE SEMPRE ISCRIVETEVI NEL NOSTRO GRUPPO DI FACEBOOK BIMBY E NON SOLO DI PECCATI DI GOLA 568 E SEGUITECI NELLA NOSTRA PAGINA DI FACEBOOK RICETTE DI CUCINA

RAGU’ VELOCE

Quantità: 4 persone 

Ingredienti 

  • 300 g macinato di manzo 
  • 50 g pancetta dolce 
  • 30 g sedano 
  • 30 g carote 
  • 30 g cipolla 
  • 80 g olio extravergine di oliva 
  • 50 g vino rosso 
  • 500 g passata di pomodoro 
  • q.b. sale fino 
  • q.b. pepe nero 

Come cucinare la ricetta 

  1. Tritare le verdure e la pancetta nel boccale: 10 sec. vel. 4.
  2. 2. Aggiungere l’olio e soffriggere: 3 min. 100° vel. 1.
  3. 3. Aggiungere la carne e il vino: 10 min. 100° vel. 1.
  4. 4. Aggiungere la passata e il sale: 20 min. 100° vel. 1. 5. Utilizzare per condire pasta a piacere.

PANDORO VELOCE

Quantità: Stampo pandoro da 750 g 

Ingredienti 

  • 150 g burro 
  • 150 g farina 00 
  • 30 g liquore all’arancia 
  • 150 g zucchero semolato 
  • 150 g fecola di patate 
  • q.b. sale fino 
  • mezzo limone 
  • 4 uova 
  • 1 bustina vanillina 
  • 1 bustina lievito per dolci 

Come cucinare la ricetta 

  1. Mettere nel boccale il burro a pezzi, la farina, il liquore, lo zucchero, la fecola, un pizzico di sale, il succo di limone e le 4 uova: 5 sec. vel. Turbo.
  2. 2. Poi: 30 sec. vel. 4.
  3. 3. Spatolate per bene l’impasto: 1 min. vel. 6.
  4. 4. Aggiungere il lievito e la vanillina: 1 min. vel. 6.
  5. 5. Travasare il composto nello stampo abbondantemente imburrato e infornare in forno statico preriscaldato a 150° per 40 minuti circa (fare la prova dello stecchino). 6. Sfornare, lasciare freddare a temperatura ambiente e spolverare di zucchero a velo prima di servire.

CIAMBELLA VELOCE

Quantità: Stampo per ciambella da 24 cm 

Ingredienti 

  • 4 uova 
  • 300 g zucchero semolato 
  • 300 g farina 00 
  • 150 g latte 
  • 120 g burro 
  • 1 bustina lievito per dolci 
  • q.b. sale fino 
  • q.b. zucchero a velo 

Come cucinare la ricetta 

  1. Montare la farfalla nel boccale e mettere gli albumi e un pizzico di sale: 2 min. vel. 3.
  2. 2. Mettere da parte.
  3. 3. Levare la farfalla, vuotare e pulire il boccale e aggiungere lo zucchero e i tuorli: 45 sec. vel. 
  4. 4. Aggiungere la farina, il burro e il latte: 1 min. vel .4
  5. 5. Aggiungere il lievito: 20 sec. vel. 3.
  6. 6. Aggiungere gli albumi montati messi da parte: 40 sec. vel. 3.
  7. 7. Versare l’impasto nello stampo per ciambella imburrato e infarinato e far cuocere in forno preriscaldato statico a 180° per 40 minuti circa.
  8. 8. Una volta cotto, lasciar raffreddare leggermente, sformare e, a piacere, cospargere di zucchero a velo.

CIAMBELLONE VELOCE

Quantità: Stampo per ciambellone da 26 cm 

Ingredienti 

  • scorza di 1 limone 
  • 200 g zucchero semolato 
  • 3 uova 
  • 220 g latte 
  • 35 g olio di semi di girasole 
  • 1 bustina lievito per dolci 
  • 400 g farina 00 
  • 1 bustina vanillina 
  • q.b. granella di zucchero 
  • q.b. gocce di cioccolata 

Come cucinare la ricetta 

  1. Mettere nel boccale la scorza del limone (lavata ed asciugata) e lo zucchero: 10 sec. vel. Turbo.
  2. 2. Aggiungere le uova, il latte, l’olio, il lievito, la farina e la vanillina 30 sec. vel. 5.
  3. 3. Versare il composto nello stampo ben imburrato.
  4. 4. Aggiungere, a piacere, la granella di zucchero o cioccolato e infornare in forno preriscaldato ventilato a 180° per 30 – 40 minuti.

COLOMBA VELOCE

Quantità: Stampo per colomba da 1 kg 

Ingredienti 

  • 3 uova 
  • 150 g zucchero semolato 
  • 170 g latte 
  • 90 g olio di semi di girasole 
  • 1 fialetta aroma di mandorle 
  • 350 g farina 00 
  • 1 bustina lievito per dolci 
  • q.b. canditi 
  • q.b. gocce di cioccolata 
  • q.b. mandorle 
  • q.b. granella di zucchero 

Come cucinare la ricetta 

  1. Mettere nel boccale gli albumi: 4 min. vel. 4.
  2. 2. Mettere da parte.
  3. 3. Mettere nel boccale i tuorli e lo zucchero: 2 min vel. 3.
  4. 4. Aggiungere il latte, l’olio e l’aroma di mandorle: 3 min. vel. 4.
  5. 5. Aggiungere la farina, il lievito e, a piacere, i canditi o gocce di cioccolata: 3 min. vel. 4.
  6. 6. Versare il composto nello stampo e cospargere la superficie con le mandorle, la granella di zucchero e altre gocce di cioccolata.
  7. 7. Infornare in forno preriscaldato statico a 180° per 40 minuti circa.

FOCACCIA VELOCE

Quantità: 1 teglia da forno 

Ingredienti 

  • 400 g acqua 
  • 1 cubetto lievito di birra 
  • 50 g olio extravergine di oliva 
  • 1 cucchiaino zucchero semolato 
  • 250 g farina di manitoba 
  • 250 g farina 00 
  • un cucchiaino sale fino 
  • q.b. sale grosso 
  • q.b. rosmarino 

Come cucinare la ricetta 

  1. Mettere nel boccale l’acqua, il lievito sbriciolato, l’olio, lo zucchero, le farine e il sale fino: 3 min. vel. Spiga.
  2. 2. Trasferire l’impasto in una ciotola e lasciar lievitare per 2 ore circa.
  3. 3. Stendere l’impasto sulla teglia da forno leggermente oliata e coprire con un canovaccio.
  4. 4. Lasciare lievitare per 30 minuti, poi spennellare la superficie con un po’ di olio e cospargere con il sale grosso e il rosmarino.
  5. 5. Infornare in forno preriscaldato statico a 200°C per 25 minuti circa. 6. Sfornare, lasciare intiepidire e servire.

CREMA DI SCAMPI VELOCE

Quantità: 4 persone 

Ingredienti 

  • 350 g scampi 
  • 1 (piccola) cipolla 
  • 1 spicchio aglio 
  • 50 g olio extravergine di oliva 
  • 10 g farina 00 
  • 50 g vino bianco 
  • 4 pomodori pelati 
  • 200 g panna da cucina 
  • q.b. (a piacere) peperoncino in polvere 

Come cucinare la ricetta 

  1. Mettere nel boccale gli scampi e mezzo misurino di acqua (50 g): 5 min. 100° vel. 1 antiorario.
  2. 2. Togliere gli scampi, lasciarli intiepidire, sgusciali e mettere da parte.
  3. 3. Mettere da parte anche l’acqua di cottura del boccale.
  4. 4. Mettere nel boccale vuoto (anche sporco) l’aglio, la cipolla, l’olio, il peperoncino e due scampi sgusciati: 3 min. 100° vel. 4.
  5. 5. Aggiungere la farina e il vino: 2 min. 100° vel. 4.
  6. 6. Aggiungere gli altri scampi, l’acqua di cottura (messa da parte e filtrata), il sale e i pomodori pelati: 5 min. 100° vel. 1 antiorario.
  7. 7. Aggiungere dal foro del coperchio con lame in movimento a vel. 1 antiorario la panna: 1 min. vel. 1 antiorario.
  8. 8. Utilizzare la salsa ottenuto per condire spaghetti o penne (o altra pasta, circa 500 g) cotta al dente.

SALSA DI PEPERONI VELOCE

Quantità: 4 persone 

Ingredienti 

  • 3 peperone rosso 
  • 1 carote 
  • 1 pomodori 
  • 1 cipolla 
  • q.b. prezzemolo 
  • 80 g olio extravergine di oliva 
  • q.b. sale fino 
  • q.b. pepe nero 
  • 5 g aceto di mele 
  • 5 g zucchero semolato 

Come cucinare la ricetta 

  1. Mettere nel boccale le verdure (pulite e a pezzi) e l’olio: 15 sec. vel. 5.
  2. 2. Aggiustare di sale e pepe: 10 min. 90° vel. 3.
  3. 3. Aggiungere l’aceto e lo zucchero: 30 sec. vel. 3.
  4. 4. Utilizzare la salsina per condire pasta o crostini a piacere.

CREMA CAFFE’ VELOCE

Quantità: 3 persone 

Ingredienti 

  • 50 g zucchero semolato 
  • 10 g (tipo Nescafé) caffè solubile 
  • 200 g (congelato) latte 
  • 50 g (liquido) latte 

Come cucinare la ricetta 

  1. Mettere nel boccale lo zucchero e il caffè solubile: 20 sec. vel. 8. 2. Aggiungete il latte congelato a cubetti e il latte liquido: 5 min. vel. 5. 3. Versate nelle tazze e servite. 

Note 1. La quantità di zucchero può essere variata a piacere secondo i gusti. 

  1. La quantità di caffè solubile può variare a seconda del tipo e dell’intensità.
  2. 3. La quantità di latte liquido può variare in base alla densità desiderata.
  3. 4. Per un risultato più cremoso è consigliabile tirate fuori dal congelatore i cubetti di ghiaccio 5 minuti prima dell’utilizzo.

PAELLA VELOCE

Quantità: 6 persone 

Ingredienti 

  • 500 g riso parboiled 
  • 100 g polpa di pomodoro 
  • 500 g cozze 
  • 500 g vongole 
  • 200 g (sgusciati) gamberetti 
  • 200 g (puliti a striscioline) calamari 
  • 250 g (petto a pezzetti) carne di pollo 
  • 200 g piselli 
  • mezzo a pezzetti peperone giallo 
  • mezzo a pezzetti peperone rosso 
  • 1 spicchio aglio 
  • q.b. peperoncino in polvere 
  • 70 g olio extravergine di oliva 
  • 2 bustine zafferano 
  • q.b. origano 
  • 1 kg acqua 
  • 5 g dado vegetale 
  • q.b. sale fino 
  • q.b. pepe nero 
  • q.b. prezzemolo 

Come cucinare la ricetta 

  1. Mettere le cozze, le vongole, i gamberetti e i calamari nel recipiente del Varoma.
  2. 2. Mettere il pollo, i piselli e i peperoni nel vassoio.
  3. 3. Mettere nel boccale l’aglio e il peperoncino: 5 sec. vel. 7.
  4. 4. Aggiungere l’olio e l’origano: 3 min. 100° vel. 1.
  5. 5. Aggiungere la polpa di pomodoro, il dado e l’acqua.
  6. 6. Posizionate il Varoma con il vassoio e cuocere: 25 min. temp. Varoma vel. 1.
  7. 7. Rimuovere il Varoma e aggiungere nel boccale il riso, lo zafferano, il sale, il pepe. 8. Riposizionare il Varoma e continuale: 15 min. temp. Varoma vel. 1.
  8. 9. Versare in un piatto da portata, amalgamare a mano tutti gli ingredienti mescolando delicatamente, cospargere con una spolverata di prezzemolo e servire.

BUDINO AL CIOCCOLATO VELOCE

Quantità: 6 persone 

Ingredienti 

  • 150 g zucchero semolato 
  • 100 g amido di mais 
  • 40 g cacao amaro 
  • 1 litro latte intero 

Come cucinare la ricetta 

  1. Mettere nel boccale tutti gli ingredienti: 12 min. 90° vel. 4. 2. Versare il composto negli stampini e lasciar raffreddare. 3. Trasferire in frigorifero per almeno un paio d’ore prima di servire. 

Quantità: Stampo a scalino da 28 cm 

Ingredienti 

  • 180 g farina 00 
  • 130 g zucchero semolato 
  • 3 uova 
  • una bustina lievito per dolci 
  • 50 g latte 
  • 50 g olio di semi di girasole 

Come cucinare la ricetta 

  1. Mettere nel boccale tutti gli ingredienti: 1 min. vel. 7.
  2. 2. Versare il composto nello stampo, ben imburrato.
  3. 3. Infornare in forno preriscaldato statico a 170° per 15 minuti circa.
  4. 4. Sfornare, lasciar intiepidire leggermente e sformare.
  5. 5. Spennellare la superficie con una bagna (alcolica o anche acqua e zucchero).
  6. 6. Farcire “lo scalino” con crema pasticcera, Nutella o altro a piacere.

CREME CARAMEL VELOCE

Quantità: 6 creme caramel 

Ingredienti 

  • 300 g latte 
  • 100 g latte condensato 
  • 10 g amido di mais 
  • 1 uova 
  • una bustina vanillina 
  • q.b. caramello 

Come cucinare la ricetta 

  1. Mettere nel boccale il latte, il latte condensato, l’amido di mais, l’uovo e la vanillina: 7 min. 90° vel. 4.
  2. 2. Trasferite il composto in un contenitore in vetro e lasciare raffreddare a temperatura ambiente.
  3. 3. Versate il caramello sul fondo degli stampini e il composto tiepido.
  4. 4. Trasferire gli stampini in frigorifero a riposare per almeno un paio d’ore.
  5. 5. Sformare gli stampini con attenzione su un piatto e servire.

POLPETTONE IN CROSTA

Quantità: 6 persone 

Ingredienti 

  • 350 g macinato di manzo 
  • 100 g mortadella 
  • 1 (lessa) patate 
  • 100 g formaggio 
  • 30 g parmigiano reggiano 
  • 1 uova 
  • q.b. sale 
  • q.b. pepe 
  • 1 rotolo pasta sfoglia 
  • Per spennellare 
  • 1 uova 

Come cucinare la ricetta 

  1. Mettere tutti gli ingredienti nel boccale: 10 sec. vel. 7.
  2. 2. Stendere l’impasto sulla pasta sfoglia e richiuderla a fagottino.
  3. 3. Posizionare su una placca da forno, rivestita di carta forno.
  4. 4. Spennellare la superficie con l’uovo sbattuto e inciderla trasversalmente con dei tagli.
  5. 5. Infornare in forno statico preriscaldato a 180° per 25 minuti circa. 

PASTELLA PER FRITTURA VELOCE

Quantità: 400 g di pastella 

Ingredienti 

  • 150 g farina 00 
  • 100 g acqua 
  • 2 uova 
  • q.b. sale fino 
  • q.b. pepe nero 

Come cucinare la ricetta 

  1. Mettere nel boccale la farina, l’acqua, le uova, il sale e il pepe: 30 sec. vel. 6. 

Note 1. A piacere, è possibile utilizzare acqua gassata (oppure la birra!) per ottenere una frittura ancora più croccante. 

COPPA DEL NONNO VELOCE

Quantità: 4 persone 

Ingredienti 

  • 1 uova 
  • 100 g zucchero semolato 
  • 15 g caffè solubile 
  • 500 g panna liquida per dolci 

Come cucinare la ricetta 

  1. Mettere nel boccale l’uovo, lo zucchero e il caffè solubile: 20 sec. vel. 8.
  2. 2. Posizionare la farfalla e aggiungete la panna fresca (fredda di frigorifero): 4 min. vel. 4. 3
  3. . Versare la crema ottenuta in 4 coppette o tazze, guarnitele a piacere con Nutella e tenetele in frigorifero fino a quando le porterete in tavola.

 

 

 

 

Cottura in forno: come scegliere la teglia giusta

Disponibili in tante forme, colori e materiali, è importante sapere come scegliere la teglia, la pirofila o lo stampo giusta per ogni ricetta.

SE VUOI ESSERE AGGIORNATA SEMPRE SULLE NOSTRE RICETTE ISCRIVETEVI NEL NOSTRO GRUPPO DI FACEBOOK BIMBY E NON SOLO E SEGUITECI NELLA NOSTRA PAGINA DI FACEBOOK RICETTE DI CUCINA

Le teglie, le pirofile e gli stampi, sono indispensabili per terminare in forno le vostre ricette Bimby ed è molto importante sceglierle in base al tipo di preparazione perché esse non influiscono solo sull’aspetto estetico di ciò che state cucinando, ma anche sulla qualità della cottura. Per questo, bisogna considerare che non è solo la forma (rotonda, rettangolare e più o meno profonda) che fa la differenza. Per scegliere al meglio le teglie, le pirofile e gli stampi è utile tenere presente le caratteristiche dei materiali con cui sono fatte.

Teglie in metallo e pirex

Le teglie in metallo generalmente utilizzate in cucina sono:

  • In alluminio
  • In acciaio inox

Le teglie in alluminio sono consigliate per preparazioni che richiedono elevate temperature di cottura per risultare croccanti. Vanno cotte in teglie di alluminio, per esempio, le pizze, le focacce rustiche e le crostate.

L’alluminio per alimenti, infatti, che è anche un materiale economico, è un ottimo conduttore di calore; ne favorisce una distribuzione uniforme, purché le teglie abbiano o uno spessore dai 3 ai 5 mm. È importante ricordare, però, che l’alluminio non è adatto alla conservazione dei cibi cotti.

Le teglie in acciaio inox tendono, invece, a distribuire il calore in modo meno uniforme.
L’acciaio dà alle teglie un aspetto lucido e brillante ed è un materiale decisamente igienico perché si lava con facilità.

Al contrario dell’alluminio, l’acciaio inox ha un costo più elevato. Infine, non va lasciato a lungo in contatto con acqua salata, limone, aceto, che possono rovinarne la superficie delle teglie in questo materiale.

Infine, ci sono le pirofile, fatte di ceramica o porcellana da forno oppure di pirex, un vetro resistente al calore. Sono di grosso spessore, si scaldano lentamente e mantengono la temperatura anche fuori dal forno. Il loro vantaggio, quindi, è quello di poter essere portate in tavola e di mantenere bene le qualità e la temperatura del cibo cotto. Si adattano quindi a lasagne, crespelle, gratin e sformati di verdure e così via. Il pirex si presta anche al congelamento: fondamentale è non passarlo direttamente dal freezer al forno già caldo, ma fare in modo che si scaldi gradualmente.

Teglie in silicone

Flessibiliresistentiantiaderenti, gli stampi di ultima generazione sono realizzati in silicone alimentare e consentono di dare le sagome più originali alle diverse preparazioni che vengono sformate perfettamente, senza difficoltà.
Sono pratici anche perché non occorre imburrarli, tranne nel caso del primo utilizzo, quando si consiglia di passare un velo di olio o burro al loro interno.

Gli stampi in silicone si possono utilizzare a temperature da – 40° C a + 280° C, il che consente di realizzare la maggior parte delle operazioni di surgelazione e di cottura abituali, con il vantaggio di non dover cambiare contenitore.

Occupano, inoltre, poco spazio perché si possono ripiegare senza che si rovinino e si lavano facilmente a mano o in lavastoviglie.

Per gli stampi di silicone, il consiglio è di acquistarle ponendo molta attenzione alle informazioni di fabbrica, in modo da avere la giusta garanzia sull’origine del materiale utilizzato, in genere silicone solido platinico o perossidico o, ancor meglio, silicone liquido platinico.

Teglie mignon

Quasi tutti i tipi di stampi di cui abbiamo parlato, hanno una loro versione mignon che, oltre ad una razionalizzazione delle dosi, vi aiuterà a realizzare una elegante presentazione monoporzione delle vostre ricette. 

Inoltre, considerate che utilizzando i recipienti monodose, i tempi di cottura si abbreviano rispetto a quelli indicati per un recipiente unico. Questo potrebbe essere di grande aiuto se state preparando più portate per una cena con molti ospiti.

A questo punto sapete tutto sulle teglie e gli stampi. Se potete contare anche sull’aiuto di Bimby le vostre ricette al forno saranno perfette!

 

fonte:https://bimby.vorwerk.it/magazine/lifestyle/scegliere-le-teglie-forno/

RACCOLTA DI DOLCI AL CIOCCOLATO CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

Per voi che ci seguite tutti i giorni, abbiamo deciso di preparavi una raccolta di ricette da realizzare con il cioccolato, il nostro amato cioccolato!!!!

se vuoi essere sempre aggiornata sulle nostre ricette iscrivetevi nel nostro gruppo di facebook bimby e non solo di peccati di gola 568 e nella nostra pagina di facebook ricette di cucina

leggi qui le ricette

RACCOLTA DI RICICLO DI UOVA DI PASQUA CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

CIOCCOLATO DOLCE PASSIONE – COLLECTION BIMBY E METODO TRADIZIONALE

BISCOTTI LAVA AL CIOCCOLATO CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

RACCOLTA AL CIOCCOLATO CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

TORTA NUA CIOCCOLATO SUPER RICETTA CON IL BIMBY E SENZA..

RICETTE CON IL CIOCCOLATO CON IL BIMBY E SENZA…

RICETTE CON LA NUTELLA CON IL BIMBY E SENZA…

CIOCCOLATINI RICETTA CON IL BIMBY O SENZA..

Torta Kinder Bueno

RICETTE FERRERO CON IL BIMBY

PANINI AL CIOCCOLATO RICETTA CON IL BIMBY E SENZA…

TANTE RICETTE DI CIOCCOLATA IN TAZZA CON IL BIMBY

 

Pulire casa prima delle vacanze: 10 consigli utili

Finalmente è giunto il momento delle tanto desiderate, e soprattutto meritate, vacanze. Prima di partire, però, bisogna pulire casa. Solo in questo modo, infatti, si potranno minimizzare i lavori da svolgere al momento del rientro. Ogni ambiente della casa merita la giusta attenzione; l’utilizzo di prodotti ad hoc, preferibilmente naturali, garantisce una pulizia adeguata e soprattutto aiuta ad evitare l’insorgere di problemi come ad esempio muffe o cattivi odori.

se vuoi essere aggiornata sempre iscrivetevi nel nostro gruppo di facebook bimby e non solo di peccati di gola 568 e seguiteci nella nostra pagina di facebook ricette di cucina

Come pulire casa velocemente e bene

Pulire casa prima di partire non è solo una questione di igiene e cura della casa, ma è anche indispensabile per evitare di trovare al ritorno sgradite sorprese. Entriamo quindi nei dettagli e scopriamo assieme 10 validi consigli su come organizzare le pulizie di casa, oltre a 3 consigli extra della nonna.

1. Pulire casa: attenzione ai piatti

La cucina è sicuramente una delle zone di casa a cui dedicare una maggior attenzione in quanto è altamente probabile imbattersi al ritorno in sgradite sorprese, come ad esempio cattivo odore. Partendo dal lavello, ad esempio, è opportuno lavare, asciugare e mettere al proprio posto tutte le stoviglie. Anche lo stesso lavello dovrà essere asciugato, utilizzando un panno morbido, in modo tale da assorbire eventuali residui di acqua. Si consiglia, inoltre, di inserire un tappo sul foro di scolo, in modo tale da evitare la diffusione di eventuali cattivi odori provenienti da residui presenti nelle tubature.

2. Pulizie domestiche: svuotare e sbrinare congelatore e frigo

Se le vostre vacanze si protraggono per un periodo di tempo abbastanza lungo, l’ideale è svuotare e sbrinare frigo e congelatore. Non si tratta solamente di una questione di risparmio energetico, ma anche di precauzione. In caso di blackout, infatti, rischiereste di perdere tutti gli alimenti conservati negli apparecchi. Come pulire quindi frigo e congelatore? Innanzitutto bisogna togliere tutti i residui di ghiaccio e pulire ogni scaffale con un panno con acqua tiepida e limone o, in alternativa, un po’ di sapone di Marsiglia.

3. Pulire casa a fondo: un occhio di riguardo al bagno

Quando ci si ritrova a pulire casa prima di partire per le vacanze è importante svolgere alcune operazioni grazie alle quali evitare possibili ristagni d’acqua che potrebbero comportare la formazione di muffe e cattivi odori. Per quanto riguarda il bagno, le pulizie di casa iniziano pulendo l’intero ambiente, partendo dagli specchi fino ad arrivare ai sanitari, avvalendosi dell’ausilio di rimedi naturali. Ad esempio è possibile utilizzare succo di limone per il pavimento, bicarbonato per i sanitari e sale e aceto per rimuovere incrostazioni e limitare le muffe.

4. Non dimenticare gli scarichi dei lavandini

Come già detto, i residui dei vari tubi di scarico possono generare cattivi odori. A tal proposito è opportuno pulire gli scarichi dei lavandini di casa. È sufficiente gettare 500 millilitri di aceto di vino bianco al loro interno e aggiungere un litro di acqua calda e 5 cucchiai di sale grosso in modo tale da liberare i lavandini dalle otturazioni.

5. Come ordinare la casa

Oltre a pulire, bisogna anche ordinare. Prima di partire, infatti, è importante togliere tutta la polvere accumulata e mettere gli oggetti in ordine. In questo modo, quando tornerete dalle vacanze non avrete lavori da fare. Se ad esempio avete mal di gambe, per svolgere questa operazione potete avvalervi dell’ausilio di un elettrodomestico, come ad esempio un aspirapolvere. A questo punto è particolarmente utile coprire divani, letti e poltrone con dei grandi teli, o in alternativa lenzuoli, grazie ai quali evitare l’accumulo di polvere durante la propria assenza.

6. Tappeti: belli da vedere, meno da pulire

In grado di dare un tocco in più alla propria abitazione, i tappeti sono senza ombra di dubbio croce e delizia di ogni donna che si accinge a pulire casa. Proprio per questo motivo, prima di partire per le vacanze, vi consigliamo di arrotolare i tappeti e proteggerli con un telo. In questo modo si evita di accumulare ulteriore polvere.

7. Scollegare gli apparecchi elettrici

In caso di assenza prolungata la soluzione migliore sarebbe staccare l’interruttore generale. Se però questo non è possibile, perché ad esempio avete un impianto di allarme o irrigazione collegato a quello generale, vi consigliamo di staccare almeno la spina agli elettrodomestici che non verranno utilizzati, come ad esempio forno, boiler, lavatrice e TV.

6. Tappeti: belli da vedere, meno da pulire

In grado di dare un tocco in più alla propria abitazione, i tappeti sono senza ombra di dubbio croce e delizia di ogni donna che si accinge a pulire casa. Proprio per questo motivo, prima di partire per le vacanze, vi consigliamo di arrotolare i tappeti e proteggerli con un telo. In questo modo si evita di accumulare ulteriore polvere.

7. Scollegare gli apparecchi elettrici

In caso di assenza prolungata la soluzione migliore sarebbe staccare l’interruttore generale. Se però questo non è possibile, perché ad esempio avete un impianto di allarme o irrigazione collegato a quello generale, vi consigliamo di staccare almeno la spina agli elettrodomestici che non verranno utilizzati, come ad esempio forno, boiler, lavatrice e TV.

8. Controllare e pulire la dispensa

Prima di partire controllate la dispensa in modo tale da evitare di trovare al ritorno ospiti indesideratiVerificate le scadenze di tutti gli alimenti, riciclate quelli già aperti e mantenete negli armadietti solo quelli sigillati. Risulta particolarmente utile, inoltre, dare una bella spolverata e a tal proposito potete utilizzare un panno umido con qualche goccia di Tea Tree Oil.

9. Ripulire le aree degli animali domestici

Se avete degli animali domestici dovete ovviamente ripulire con cura le arre a loro destinate in modo tale da evitare che peli e sporco si spargano nelle altre zone della casa

10. Pulire gli spazi esterni

È ovvio che durante la propria assenza gli spazi esterni continueranno ad accumulare polvere e sporcizie di vario genere. Onde minimizzare i lavori al momento del rientro, risulta comunque opportuno lavare il balcone e riporre all’interno della propria abitazione le eventuali piante coltivate in vaso. In questo modo si eviteranno spiacevoli inconvenienti, come terra sparsa dappertutto oppure piante rovinate.

I 3 consigli della nonna

Oltre ai consigli appena citati, vi proponiamo adesso 3 consigli extra della nonna.

  1. Il primo riguarda la rimozione delle macchie. In questo caso, infatti, potete utilizzare l’aceto.
  2. Se al ritorno dalla vacanze volete avere la certezza di non trovare milioni di acari e batteri sul letto, potete disinfettarlo utilizzando la vodka.
  3. Per finire, vi consigliamo di pulire le persiane dalla polvere, utilizzando ad esempio un paio di vecchie calze di cotone da inumidire con acqua e aceto.

A questo punto abbiamo scoperto alcuni validi consigli per pulire casa prima delle vacanze in modo ottimale.

Non vi resta quindi che organizzare le vostre pulizie domestiche e decidere cosa mettere in valigia

Buone vacanze!

7 step per pulire casa in 3 ore

Lavori e puoi pulire casa solo una volta alla settimana? Ti chiedi come sia possibile organizzare le pulizie di casa in maniera semplice e efficace senza perdere troppo tempo? Il modo per organizzare le faccende domestiche (e farle) velocemente c’è. Ma dovrai adottare un nuovo sistema.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATA ISCRIVETEVI NEL NOSTRO GRUPPO DI FACEBOOK BIMBY E NON SOLO DI PECCATI DI GOLA 568 E SEGUITECI NELLA NOSTRA PAGINA DI FACEBOOK RICETTE DI CUCINA

Scopri come pulire casa efficacemente in sole 3 ore per dedicare il resto della giornata alla famiglia e ai tuoi interessi.

Ti consiglio di prendere lo smartphone e impostare il timer per controllare il tempo.

1 Metti in ordine ogni stanza

Il metodo migliore per pulire casa velocemente è mettere ordine in tutte le stanze. Una casa ordinata sembra immediatamente più pulita. Se liberi gli spazi ti muoverai più facilmente e sarai più efficace.

Prendi una bacinella e metti dentro tutto ciò che è in disordine e fuori posto. Ti aiuterà a fare spazio per pulire bene senza sparpagliare oggetti da una parte e dall’altra.

Per semplificare questo procedimento è consigliabile prendere una bacinella per stanza (una per il bagno, una per la cucina, una per le stanze…). Quando sarà il momento di rimettere a posto avrai già tutto diviso.

Dedica un massimo di 15 minuti a questa attività.

2 Spruzza il detergente sui sanitari

Usa un detergente per il bagno o, se preferisci, prepara una soluzione fai da te. In uno spruzzino metti dell’acqua calda, mezzo bicchiere di aceto bianco, qualche goccia di sapone trasparente per i piatti e 5 gocce di olio essenziale. Scegli quello che più ti piace.

Spruzza abbondantemente su water, bidet, doccia e lavandino. Lascia agire prima di aprire le finestre in tutta la casa.

Per preparare la soluzione e spruzzare impiegherai 5 minuti.

3 Apri le finestre

Apri le finestre in ogni stanza e lascia entrare luce e aria fresca. Sarebbe bene aprirle ogni mattina, ma a maggior ragione quando pulisci. Aria e sole servono a diminuire la polvere nelle stanze e a combattere gli acari. Tieni le finestre aperte per almeno dieci minuti.

Se sui tuoi termosifoni hai installato le valvole, ti consiglio di spegnerli nel tempo in cui le finestre sono aperte per risparmiare energia. Se sono in azione mentre cambi l’aria, consumeranno molto di più.

Contiamo 5 minuti (e sono tanti!)

4 Pulisci il bagno

Inizia dall’alto. Per prima cosa togli la polvere dai pensili che contengono i prodotti che ti piacciono tanto, poi pulisci lo specchio. Utilizza un detergente adatto, strofina e infine passa un panno in microfibra o un giornale per non lasciare segni. Applica lo stesso procedimento al vetro della doccia.

Con un panno inumidito pulisci il water. Hai lasciato agire il detergente per diversi minuti, quindi farai pochissima fatica. Risciacqua anche il bidet, il lavabo e la doccia. Abbi l’accortezza di non usare lo stesso panno con cui hai pulito il water. A questo punto prendi gli oggetti del bagno dalla bacinella e riordinali. Infine passa la scopa o un panno termostatico per terra. Svuota il cestino.

Per il bagno imposta il timer a 25 minuti.

5 Pulisci la cucina

Se hai seguito i miei consigli avrai già liberato il piano di appoggio dagli oggetti che tieni quotidianamente.

Libera il tavolo e tira su le sedie poi togli la polvere dai ripiani a giorno della tua cucina. Pulisci la zona cottura e il lavandino con i prodotti che usi abitualmente e se hai una cappa a vista passa un panno per mantenerla sempre pulita e lucida. Dedica qualche minuto per togliere eventuali macchie dagli sportelli.

Non è necessario passare ore in cucina per disinfettare ogni singolo elettrodomestico. Ti consiglio di sgrassarne uno a rotazione ogni settimana, privilegiando quelli che usi più frequentemente. Così facendo non accumulerai troppe cose e potrai pulire casa velocemente senza impazzire.

Non dimenticare di passare la scopa e di risistemare gli oggetti in cucina!

Il tempo per pulire la cucina è tra i 20 e i 30 minuti.

6 Pulisci le stanze

Cucina e bagno sono gli ambienti a cui dovrai dedicare maggiore attenzione e tempo. Anche per questo motivo ti suggerisco di toglierteli subito. Il soggiorno e la camera da letto sono decisamente più veloci.

Per prima cosa rifai il letto. Aderisci a uno stile di vita super pratico anche in camera da letto: con il copripiumone la mattina rifai il letto in un paio di minuti!

Partendo dalle camere spolvera comodini, tavolini, armadi e tutte le superfici che ne hanno bisogno. Usa i prodotti che più si adattano ai materiali della camera e del soggiorno facendo attenzione a non danneggiarli. Riponi gli oggetti che hai raccolto in precedenza.

Prima di lavare i pavimenti passa la scopa o il panno raccogli polvere.

Tempo per 1 camera e il soggiorno: 30 minuti.

7 Pulisci i pavimenti

Come ultimo passaggio per avere una casa splendente, non ti resta che lavare velocemente i pavimenti.

Prepara un secchio con molta acqua calda e il detergente ideale per il pavimento di casa tua. Parti dalle camere così si asciugheranno in fretta e potrai stare nella tua stanza mentre aspetti che il resto del pavimento si asciughi. Se preferisci sdraiarti sul divano e guardare la tv inizia lavando il pavimento del soggiorno.

Passa poi alla cucina e al bagno. Prevedi di cambiare l’acqua prima di pulire in bagno per una maggiore igiene.

A questo punto hai finito di pulire casa e hai il resto della giornata a tua disposizione. Se hai un pò di tempo extra potresti dedicarti al bucato: fai la lavatrice, stendi, stira. Il consiglio è di avviare la lavatrice una sera in settimana (preferibilmente mercoledì o giovedì perché più vicini al weekend) in modo da non dovertene preoccupare il sabato o la domenica e avere gli abiti puliti.

Considera di impiegare 30 minuti per lavare i pavimenti.

Secondo i miei calcoli risolveresti la pulizia settimanale in 2 ore e 20 minuti. Non male, vero?

Consigli per mantenere la casa in ordine ogni giorno

Ora sai come pulire casa. Non ti resta che mantenerla in ordine durante la settimana. Se adotterai queste buone abitudini, pulire la casa una volta la settimana sarà facile e veloce. Non temere, ti porteranno via meno tempo di quanto tu possa pensare.

  • Apri le finestre ogni giorno, almeno in camera da letto
  • Rifai il letto ogni mattina: quando tornerai la sera ti sembrerà più accogliente
  • Dopo aver lavato i denti togli i residui di dentifricio dal lavandino e gli eventuali schizzi dallo specchio
  • Pulisci i fornelli subito dopo aver cucinato per non farli incrostare
  • Metti i piatti in lavastoviglie appena hai finito di cenare: la tua cucina sarà subito ordinata
  • Raccogli le briciole dal tavolo e passa la scopa ogni sera per mantenere i pavimenti puliti

Vuoi risparmiare ancora più tempo? Dividi equamente i compiti con il tuo partner o i figli.

Una buona organizzazione per le pulizie ‘profonde’ una volta la settimana e una piccola routine quotidiana ti permetteranno di pulire casa velocemente e bene senza impazzire. Questo è anche ciò che consigliano anche gli esperti e le ditte specializzate nella pulizia

TINTARELLA… COL NASTRO ADESIVO

Arriva dal Brasile l’ultima bizzarra moda in tema di abbronzatura: l’hanno battezzata con il nome di marquinha-mania e consiste nel piazzarsi al sole dopo avere sistemato sul corpo, ad arte, del nastro adesivo. Lo scopo? Risaltare la differenza tra le zone più e meno abbronzate, lasciando che la tintarella disegni sulla pelle delle particolari forme. Ma la moda può rivelarsi pericolosa.

se vuoi essere aggiornato sempre iscrivetevi nel nostro gruppo di facebook bimby e non solo di peccati di gola 568 e nella nostra pagina di facebook ricette di cucina

Stando a quanto riportato online, sembra che il trend abbia preso il via quando la cantante brasiliana Anitta nel suo video Vai Malandra ha esaltato l’abbronzatura col nastro adesivo. In un batter d’occhio la tendenza si è diffusa fra le ragazze e adesso sta prendendo piede pure fra gli uomini.

In breve tempo la tendenza è diventata un business. Erika Romero, imprenditrice di 34 anni e fan della bizzarra moda, mette a disposizione delle amanti della tintarella una terrazza panoramica nel quartiere Realenzo, nella parte ovest di Rio de Janeiro: aperto dalle sei del mattino, il solarium ospita orde di fanciulle che non aspettano altro che lasciarsi baciare dal sole, ma non è mica una tintarella comune quella a cui ambiscono le ragazze! Le clienti, aiutate dallo staff, coprono le parti intime del corpo con uno speciale nastro adesivo che promette di non lasciar filtrare neppure un raggio solare e si lasciano arrostire al sole.

I dermatologici inorridiscono: l’esposizione prolungata al sole senza un alto filtro protettivo è un fattore altamente rischioso per la pelle. L’uso del nastro adesivo, poi, non migliora la situazione: sembra, anzi, che rifletta i raggi solari, amplificandone l’effetto, oltre a non far respirare la pelle con la conseguente possibile insorgenza di sfoghi cutanei. Insomma, abbronzarsi sì, ma seguendo le indicazioni degli esperti.

fonte:www.dettofranoi.it

Aggiungi questo al tuo shampoo così diventano forti e molto belli!

I capelli sono praticamente un biglietto da visita.

Quando sono asciutti e opachi, passano almeno un’immagine di sciatteria.

se vuoi essere aggiornata sempre iscrivetevi nel nostro gruppo di facebook bimby e non solo di peccati di gola 568 e nella nostra pagina di facebook Ricette di cucina

E questa non è più una preoccupazione delle donne sole.

Tuttavia, continuano a distinguersi quando si tratta di prendersi cura dei cavi.

Indipendentemente dalle dimensioni, dal colore e dal tipo di capelli, una cosa è certa: lasciarlo bello non è facile.

Ci sono molti fattori che possono prevenire la salute e la bellezza dei capelli, come ad esempio:

– Sole

– Inquinamento ambientale

– Mancanza di vitamine

– Uso di prodotti chimici

– Genetica

Per invertire il danno, molti prodotti sono venduti sul mercato.

 

E così abbiamo portato una ricetta che promette di prevenire la caduta dei capelli, renderli più lucidi e resistenti.

Gli ingredienti necessari sono:

– Shampoo con pH neutro:

Puoi scommettere sugli shampoo per bambini in quanto privi di sostanze chimiche nocive.

– Olio essenziale di rosmarino (venduto nei negozi di prodotti naturali):

Eccellente per brillare e rafforzare i capelli.

Si prende anche cura dei capelli che stanno diventando bianchi presto.

– Vitamina E (venduta nelle farmacie)

La vitamina E ha una forte azione antiossidante, che è grande per i fili danneggiati.

Andiamo alla ricetta:

INGREDIENTI

10 gocce di olio essenziale di rosmarino

Shampoo a pH neutro

2 capsule di vitamina E

Limone mezzo spremuto

METODO DI PREPARAZIONE

Metti tutti gli ingredienti nella bottiglia dello shampoo.

Successivamente, coprire e agitare il contenitore fino a ottenere una miscela omogenea.

Quindi basta inumidire i capelli e passare lo shampoo.

Passa dal cuoio capelluto alle estremità dei capelli.

Mentre fai questo, massaggia il cuoio capelluto e lascialo riposare per 10 minuti.

Infine, sciacquare abbondantemente con acqua tiepida.

A causa del limone, si applica solo di notte ed evita il sole il giorno successivo.

Per sicurezza, prima di applicare, fare un test di allergia: mettere una piccola quantità sulla pelle.

Aspetta qualche minuto.

Se non si verificano irritazioni, è possibile utilizzarlo senza problemi.

Questo è un blog di notizie sui trattamenti domiciliari. Non sostituisce uno specialista. Consultare sempre il medico

RACCOLTA DI RICETTE FRESCHE CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

Che caldoooo, oggi Peccati di Gola 568 , vi vuole proporre ricette fresche da realizzare il Bimby e metodo tradizionale

se vuoi essere sempre aggiornato iscrivetevi nel nostro gruppo di facebook bimby e non solo di peccati di gola 568 e nella nostra pagina di facebook ricette di cucina

leggi qui le ricette, clicca link

ESTATE CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

TUTTO ESTATE RICETTE BIMBY E METODO TRADIZIONALE

GHIACCIOLO ALLA LIQUIRIZIA BIMBY

SPECIALE GHIACCIOLI TANTISSIME RICETTE CON IL BIMBY

Frozen smoothies con zenzero e burro d’arachidi

RICETTE ALGIDA CON IL BIMBY

CREMINI ALLA NUTELLA RICETTA CON IL BIMBY E SENZA…

CREMINI ALLA NUTELLA RICETTA CON IL BIMBY E SENZA…

GELATO ” FIOR DI LATTE” RICETTA CON IL BIMBY E SENZA…

GHIACCIOLI ALLA NUTELLA RICETTA..CON IL BIMBY E SENZA…

RICETTE FRESCHE CON IL BIMBY E SENZA..

SPECIALE GRANITE TANTE RICETTE CON IL BIMBY E SENZA….

CIBI ANTI CALDO RICETTE CON IL BIMBY E SENZA…

RACCOLTA DI GELATI FATTI IN CASA CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

RACCOLTA DI BAVARESE CON IL BIMBY

RACCOLTA DI INSALATE CON IL BIMBY

RACCOLTA DI RICETTE CON LA FRUTTA BIMBY E METODO TRADIZIONALE

TUTTO FRUTTI DI BOSCO RICETTE CON IL BIMBY

TANTE RICETTE DI SPUMONE CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

TUTTO COCCO RICETTE CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

Segui questi 6 suggerimenti giapponesi per diventare più forte e aumentare l’immunità!

Vuoi rafforzare il corpo e aumentare l’immunità?

Conosciamo alcune tecniche meravigliose.

se vuoi essere aggiornata sulle nostre ricette iscrivetevi nel nostro gruppo di facebook bimby e non solo di peccati di gola 568 e nella nostra pagina di facebook ricette di cucina

Ciò che insegneremo è in un libro pubblicato nel 1927 da Katsuzo Nishi, un ingegnere giapponese che all’epoca aveva 44 anni.

L’autore del lavoro era anche un insegnante di aikido.

Secondo i medici, l’ingegnere non avrebbe più di 20 anni, perché soffriva di vari problemi di salute.

Sperando che suo figlio sarebbe guarito, i genitori di Katsuzo lo portarono in un monastero buddista.

Lì, l’autore ha imparato molte tecniche e lotte di meditazione.

Inoltre, ha avuto accesso a incredibili libri di medicina orientale.

Ora guarda le sei punte di Nishi e, come lui, rafforza il tuo corpo con loro:

Punta numero 1: colonna dritta

Credi: la curvatura della colonna vertebrale può causare molti problemi ai nostri organi.

Ecco perché è essenziale monitorare la postura durante il giorno, oltre a garantire una buona posizione di riposo.

Il tuo corpo dovrebbe stare dritto per migliorare la circolazione sanguigna e gli organi digestivi.

Suggerimento numero 2: utilizzare un rotolo al posto del cuscino

La scoliosi del collo è un brutto segno.

Possiamo persino controllare la testa durante il giorno, ma prima di andare a letto è impossibile.

L’ideale è sdraiarsi sul letto con un rotolo solido e posizionarlo sotto la 3a o 4a vertebra.

Questo garantisce una maggiore stabilità.

Suggerimento numero 3: esercizio di pesci d’oro

Sdraiati su una superficie solida e gonfia.

Quando lo fai, i talloni dovrebbero giacere distesi sul pavimento uno

Afferrare le mani dietro il collo, esattamente sulla 3a e 4a vertebra.

Quindi sposta i piedi a destra e a sinistra, come un pesce.

Fallo per due minuti.

suggerimento numero 4: esercizio per migliorare la circolazione della testa

Sdraiati su una superficie dura e posizionare un rullo solido sotto la 3a e 4a vertebra del collo.

dica_4

Una volta fatto, solleva le gambe e le braccia, come mostrato nell’immagine sottostante, piegando leggermente i gomiti e le ginocchia.

5. Punta numero 5: unire i palmi delle mani e la pianta dei piedi

Stendersi sullo stomaco, posizionare un rullo solido sotto la 3a e la 4a vertebra del collo e attaccare le dita e i palmi delle mani, premendo bene.

Quindi piegare le ginocchia senza rimuoverle dal pavimento e unire le piante dei piedi.

Ripeti questo movimento dieci volte.

dica_5.jpg

Raccogli i palmi delle mani perpendicolarmente

Ripeti le stesse azioni, ma questa volta premi insieme tutti i palmi delle mani.

Tenendo i palmi premuti insieme, alza le mani e poi rimettile nella regione appena sopra l’ombelico (vedi immagine).

Metti i palmi delle mani (mentre sono ancora insieme) dietro la testa, senza cambiare la posizione.

Quindi rimettili nella regione appena sopra l’ombelico.

Quindi spostali verso le tue gambe.

Muovi le mani avanti e indietro, dal petto all’inguine dieci volte.

Quindi sollevare le mani perpendicolarmente all’area del petto, spostarsi sulle gambe e posizionarle dietro la testa.

Riponi le mani nella zona tra il petto e l’ombelico, alza i palmi delle mani e inizia a muovere le gambe avanti e indietro, tenendo attaccate le piante.

Combina movimenti di mani e gambe.

Se senti dolore, riduci la quantità di ripetizioni che fai.

Ritorna alla posizione di partenza e riposa con gli occhi chiusi per dieci minuti.

Suggerimento n. 6: Esercizio per la colonna vertebrale e lo stomaco

Muovi le spalle su e giù, ma non toccare la posizione delle braccia.

Quindi tornare alla posizione di partenza e piegare delicatamente la testa verso la spalla sinistra; poi verso la spalla destra.

Una volta fatto, afferrare la pianta dei piedi e sollevare la testa; poi giù.

e al tuo corpo e premi la punta delle dita di entrambe le mani.

Sollevare le braccia lateralmente, tenendole parallele al pavimento e piegare i gomiti.

Porta le mani davanti al tuo viso, dietro la schiena e tocca il petto con il mento.

Allarga le mani di lato, unitevi alle scapole, raddrizzate la schiena, buttate indietro la testa e mantenete questa posizione per sette secondi.

Sedetevi nella posizione di partenza e ripetete il primo movimento spostando le spalle verso l’alto quando inspirate e abbassate quando espirate.

Resta così per dieci minuti.

dica_6.jpg

Questo è un blog di notizie sui trattamenti domiciliari. Non sostituisce uno specialista. Consultare sempre il medico.

Non bere abbastanza acqua causa queste 8 malattie

Naturalmente, hai sentito che devi prendere una media di 2 litri di acqua al giorno per rimanere sano e in salute.

se vuoi essere aggiornata sempre iscrivetevi nel nostro gruppo di Facebook Bimby e non solo di peccati di gola 568 e nella nostra pagina di facebook ricette di cucina

Ma conosci la vera ragione di questo?

È che l’acqua è essenziale per il corretto funzionamento di tutte le funzioni del nostro corpo, interferendo nella circolazione sanguigna, regolazione della temperatura e disintossicazione del corpo.

Rappresenta circa il 70% del corpo di un adulto ed è presente nei nostri muscoli, organi e sangue.

La mancanza di acqua può causare vertigini, bassa pressione sanguigna, mal di testa, stanchezza e, dopo periodi prolungati, fino alla morte.

Sfortunatamente, molti di noi dimenticano di bere acqua regolarmente, preferendo in alcuni casi l’uso di altri tipi di bevande che presentano generalmente rischi per la salute.

Quando il corpo perde tra l’uno e il due per cento del suo contenuto totale di acqua, segnala la sua mancanza, ed è qui che sentiamo la sete.

Usare la sensazione di sete per determinare la quantità di acqua da bere è quindi il modo in cui il tuo corpo ti incoraggia a soddisfare i tuoi bisogni quotidiani. 

Ma attenzione!

Quando inizi a sentire sete, il tuo corpo è già all’inizio della disidratazione.

Il consiglio è: bere acqua senza aspettare che arrivi la sete.

E ‘anche importante tenere d’occhio i sintomi di disidratazione: affaticamento e / o vertigini, disturbi del pensiero e scarsa concentrazione, crampi muscolari, aritmie,, pelle secca opaca e pronunciato le rughe, minzione frequente, urine scure, alito cattivo, sbalzi d’umore , brividi, dolore alla schiena e alle articolazioni, stitichezza, mal di testa e voglie di zucchero. 

Molto, non è vero?

La disidratazione causa e aggrava certe malattie.

Ed è per questo che, dopo un lungo periodo di insufficiente assunzione giornaliera di acqua, alcune malattie croniche possono svilupparsi o peggiorare, come ad esempio:

1. Asma e allergie

Se sei disidratato, il tuo corpo limiterà le vie aeree per mantenere il suo contenuto d’acqua.

2. Problemi alla vescica e ai reni

L’accumulo di tossine e residui acidi crea un ambiente favorevole per la crescita dei batteri, rendendo la vescica e i reni più suscettibili alle infezioni, formazione di calcoli, infiammazione e dolore. 

3. Stitichezza

Il colon è una delle aree principali in cui il corpo estrae l’acqua quando manca, per fornire liquidi ad altri organi vitali.

Senza un adeguato contenuto di acqua, i rifiuti si muovono molto più lentamente nell’intestino crasso, il che può causare notevoli problemi di stipsi. 

4. Problemi digestivi

La mancanza di acqua e di sali minerali alcalini, come il calcio e il magnesio, può causare una serie di disturbi digestivi tra cui ulcere, gastrite e reflusso acido.

5. Ipertensione

Quando si disidrata, il sangue diventa più spesso, rendendo difficile la circolazione sanguigna, che favorisce l’ipertensione

6. Dolore alle articolazioni o rigidità

Quando il corpo è disidratato, la cartilagine si indebolisce e la riparazione articolare è lenta, causando dolore e disagio.

7. Malattie della pelle

La disidratazione ostacola l’eliminazione delle tossine attraverso la pelle e rende il corpo più vulnerabile ai problemi della pelle come psoriasi, dermatiti e rughe. 

8. Guadagno di peso

Quando sei disidratato, le cellule sono esaurite.

Di conseguenza, le persone si sentono stanche e affamate, il che le fa mangiare di più.

Il corpo ha bisogno di acqua per fare scorta.

Per rimanere in salute, si consiglia di bere almeno 2 litri al giorno di acqua, che corrisponde a dieci bicchieri da 200 ml.

Le donne in gravidanza e in allattamento dovrebbero bere di più, fino a 3 litri al giorno

Ricette fatte in casa per eliminare le macchie di vino rosso spendendo molto poco

Potrai rimuovere le macchie di vino rosso rapidamente con queste ricette fatte in casa e la migliore: spesa troppo poco.

SE VUOI ESSERE AGGIORNATO SEMPRE SULLE NOSTRE RICETTE ISCRIVETEVI NEL NOSTRO GRUPPO DI FACEBOOK BIMBY E NON SOLO DI PECCATI DI GOLA 568 E NELLA NOSTRA PAGINA DI FACEBOOK RICETTE DI CUCINA

Ti piace il vino rosso?

Nel freddo quindi, è delizioso.

Ma solo una goccia della bevanda sulla tua tovaglia o camicetta bianca e così è stato.

Spot all’ora ed è praticamente impossibile da rimuovere, non è vero?

Calmati, niente del genere!

Ti stai sbagliando.

A questo proposito, ti insegneremo un modo pratico, facile e naturale per eliminare tutte le macchie di vino rosso da bianchi, colorati, asciugamani o mobili. 

Il primo passo è agire rapidamente.

È sempre meglio rimuovere una macchia di vino mentre è ancora bagnata. 

Avrai bisogno di:

  • Piccola ciotola
  • Ciotola di dimensioni medie

Ingredienti per smacchiatore vino

Per tessuti bianchi

  • 1 cucchiaio di sapone liquido biodegradabile
  • 2 cucchiai  Acqua ossigenata 10 volumi
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 4 tazze di acqua fredda

Per tessuti colorati

  • 1 cucchiaio di sapone liquido biodegradabile
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 4 tazze di acqua fredda

Per mobili imbottiti

  • 1 cucchiaio di sapone liquido biodegradabile
  • 1 cucchiaio di acqua ghiacciata
  • 1 cucchiaino di bicarbonado di sodio

 Istruzioni per rimuovere macchie di vino per vestiti o tessuti

  1. Mescolare gli ingredienti insieme in una piccola ciotola.
  2. Strofinare la miscela direttamente nel punto con le dita, massaggiandola delicatamente con le unghie. Lavora solo sull’area interessata per impedirne la diffusione.
  3. Continua finché non vedi la macchia diventare blu grigia e schiarire. Potrebbe essere necessario ripetere alcune volte, soprattutto se si sta lavorando con una macchia che si è già asciugata.
  4. Riempi una ciotola media con acqua fredda.
  5. Immergere la parte macchiata del tessuto nell’acqua e mescolare fino a completa saturazione.
  6. Immergere per alcuni minuti fino a quando la macchia scompare completamente.
  7. Lavare accuratamente il tessuto per rimuovere tutta la schiuma e quindi lavare come al solito.
  8. Per macchie più difficili (solo su tessuti bianchi), utilizzare due parti di 10 volumi di perossido di idrogeno e 1 parte di sapone liquido direttamente nella macchia senza aggiungere acqua. Scrub quanto ti serve.

Istruzioni per la rimozione di macchie di vino per tappezzeria o moquette

  1. In una piccola ciotola, diluire il sapone con acqua e aggiungere il bicarbonato di sodio.
  2. Immergere un panno nella miscela e applicarlo alla macchia. Non versare direttamente sui mobili o sul tappeto.
  3. Usa le dita per strofinare delicatamente la macchia.
  4. Premere la macchia con una parte asciutta del panno per sollevare il vino rimanente.
  5. Ripeti questo processo fino a quando la macchia non scompare. Possono essere necessari diversi cicli per rimuovere completamente la macchia. Sii paziente!
  6. Se vedi una polvere bianca dopo che la macchia scompare, potresti dover ripetere il processo con solo acqua per rimuovere il bicarbonato di sodio rimanente.
  7. Spruzzare di nuovo con un panno asciutto come ultimo passaggio e lasciare asciugare all’aria.

Se segui esattamente le istruzioni, il dispositivo di rimozione funzionerà come previsto.

Ma attenzione: lavare il tessuto o i vestiti solo dopo essere stati trattati dallo smacchiatore.

6 cose che puoi fare mettendo l’aceto nella tua lavatrice!

Lavare i vestiti non è una delle attività preferite delle donne …

SE VUOI ESSERE AGGIORNATO SEMPRE SULLE NOSTRE RICETTE ISCRIVETEVI NEL NOSTRO GRUPPO DI FACEBOOK BIMBY E NON SOLO DI PECCATI DI GOLA 568 E NELLA NOSTRA PAGINA DI FACEBOOK RICETTE DI CUCINA

Inoltre, spendiamo una notevole quantità di denaro.

Tutto lo spreco di tempo e denaro potrebbe essere evitato se usassimo un ingrediente semplice e poco costoso.

A questo proposito, condivideremo alcuni vantaggi nell’utilizzo dell’aceto durante il lavaggio dei vestiti.

vedi:

1. Tessuto candeggina

Se i vestiti bianchi diventano sporchi, dovresti versare una tazza di aceto nella lavatrice.

È abbastanza per renderlo tutto bianco.

2. Ammorbidisci i vestiti

Aggiungi un bicchierino di aceto al momento del lavaggio per rendere morbidi i tuoi vestiti.

L’ingrediente è così potente da poter sostituire l’ammorbidente commerciale.

3. Rimuovere le macchie

Lavare i vestiti normalmente, ma aggiungere un po ‘di aceto direttamente sopra la regione macchiata.

4. Rimuovere i peli degli animali

Se hai un gatto o un cane a casa, potresti avere problemi a rimuovere i peli sui vestiti.

Questo è molto comune e fastidioso!

Il consiglio è di lavare il tessuto con un po ‘di aceto.

I peli usciranno facilmente.

5. Lavare tessuti delicati

Quando il tessuto è delicato, non possiamo semplicemente gettarlo nella macchina.

L’ideale è lavare a mano con una tazza di aceto bianco.

Dopo di ciò, immergere per mezz’ora e poi risciacquare con abbondante acqua.

I vestiti dovrebbero asciugare naturalmente.

6. Conserva il colore

Hai mai avuto qualche vestito che stava perdendo il suo colore mentre veniva lavato?

Per evitare questo, versare mezzo bicchiere di aceto nella macchina.

Quindi basta sciacquare e vedere che il colore non abbandonerà i tuoi vestiti.

Questo è un blog di notizie sui trattamenti domiciliari. Non sostituisce uno specialista.Consultare sempre il medico.