RACCOLTA DI RICETTE CON AGNELLO CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

Si avvicina la Pasqua e vorrei proporvi ricette da realizzare con l’ingrediente principale l’agnello.

SE VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATA ISCRIVETEVI NEL MIO GRUPPO DI FACEBOOK BIMBY E NON SOLO DI PECCATI GOLA E SEGUITEMI SULLA MIA PAGINA DI FACEBOOK RICETTE DI CUCINA , CON IL SIMBOLO DEL DIAVOLETTO ROSSO.

AGNELLO IN UMIDO

BIMBY

Ingredienti

  • 2 rametti di rosmarino
  • 2 foglie di alloro
  • Uno spicchio di aglio
  • 40 g di cipolla bionda
  • 650 g di agnello in pezzi
  • 30 g di olio extravergine di oliva
  • 40 g di vino bianco
  • 80 g di olive tipo Gaeta
  • Un cucchiaino di dado vegetale Bimby
  • Sale q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • 200 g di passata di pomodoro

PREPARAZIONE

Metti nel boccale gli aghi di 2 rametti di rosmarino, 2 foglie di alloro, uno spicchio di aglio, 40 g di cipolla bionda e trita 5 Sec. Vel. 7. Se necessario, porta verso il fondo e ripeti.

Sciacqua 650 g di agnello in pezzi, tamponalo con lo scottex e aggiungilo nel boccale con 30 g di olio extravergine di oliva. Rosola 10 Min. Temp. Varoma Antiorario Vel. Soft.

Sfuma con 40 g di vino bianco 3 Min. Temp. Varoma Vel. 1, senza misurino.

Aggiungi 80 g di olive tipo Gaeta, un cucchiaino scarso di dado vegetale Bimby, un pizzico di sale, una spolverata di pepe nero e cuoci 10 Min. 100° Antiorario Vel. Soft.

Versa 200 g di passata di pomodoro e continua la cottura 15 Min. 100° Antiorario Vel. Soft. A metà del tempo di cottura, togli il misurino.

Servi caldo.

Agnello pasquale

Ingredienti

  • 1 kg (costolette) carne di agnello
  • 150 g vino bianco
  • 2 spicchi aglio
  • q.b. sale fino
  • q.b. pepe nero
  • q.b. prezzemolo
  • succo di mezzo limone
  • 1 rametto rosmarino
  • 4 carciofi
  • 80 g olio extravergine di oliva
  • 30 g burro
  • 3 (a fette) patate

PREPARAZIONE

  1. Mettere a marinare le costolette di agnello nel vino con uno spicchio d’aglio, sale, pepe, un po’ di prezzemolo, il succo di limone e il rosmarino per almeno un paio d’ore.
  2. Lavare e pulire i carciofi, tagliarli a spicchi e metterli da parte.
  3. Mettere nel boccale l’olio, il burro e lo spicchio d’aglio: 3 min. 100° vel. 1.
  4. Aggiungere l’agnello marinato con tutto il succo della marinata: 10 min. temp. Varoma vel. Soft antiorario senza misurino.
  5. Posizionare il Varoma con le patate e i carciofi leggermente unti di olio: 30 min. temp. Varoma vel. Soft antiorario.
  6. Impiattare il contenuto del boccale accompagnandolo con le verdure e servire subito.

Nota

  1. In alternativa è possibile preparare l’agnello in anticipo e passarlo in forno con qualche fiocco di burro per 10 minuti a 180° al momento di servirlo.

AGNELLO ALLA ROMANA

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 800 GR AGNELLO SPALLA
  • 1/2 BICCHIERE DI VINO
  • 4 ACCIUGHE
  • 2 FOGLIE SALVIA
  • OLIO DI OLIVA QUANTO BASTA
  • SALE QUANTO BASTA
  • PEPE QUANTO BASTA
  • ROSMARINO 1 RAMETTO
  • AGLIO 1 SPICCHIO
  • 1/2 BICCHIERE DI ACETO DI VINO BIANCO

PREPARAZIONE

  • Mettete nel boccale del bimby uno spicchio d’aglio privato del germe centrale e della buccia esterna. Lavate un rametto di rosmarino e asciugatelo e mettete le foglie nel boccale con 2 foglie di salvia, lavate e asciutte. Tritate 10 secondi Vel 7.
  • Sciacquate 800 g di spalla di agnello tagliata a pezzi e tamponate con carta assorbente. Trasferite in una ciotola capiente e condite con il trito preparato, una generosa presa di sale e una spolverizzata di pepe. Mescolate con cura.
  • Senza lavare il boccale, versate 50 g di olio extravergine di oliva e scaldate 2 minuti e 30 secondi 100°C Vel 1.
  • Aggiungete i pezzi di agnello e fate insaporire 5 minuti Temp. Varoma Antiorario Vel. Soft.
  • Versate ½ misurino di aceto di vino bianco, ½ misurino di vino bianco e sfumate 5 minuti Temp Varoma Antiorario Vel Soft senza misurino.
  • Riempite metà misurino con acqua e posizionatelo sul coperchio. Cuocete per 30 minuti 100°C Antiorario Vel Soft.
  • A 5 minuti dal termine della cottura, spezzettate 4 alici e mettetele nel misurino. Fate sciogliere le alici con l’aiuto di una forchetta e aggiungetele, con tutto il liquido, nel boccale dal foro del coperchio.
  • Al termine della cottura assaggiate e regolate, eventualmente, di sale. Trasferite su un piatto da portata, mescolate.

Servite ben caldo con il sughetto di cottura e un giro d’olio extravergine di oliva a crudo.

Costolette di agnello ai sapori bimby

Per 4 persone

600 grammi di costolette di agnello (carrè),

100 grammi di vino bianco secco,

2 spicchi di aglio,

50 grammi di olio extra vergine di oliva,

250 grammi di passata di pomodoro,

50 grammi di pomodorini,

1 cucchiaio di prezzemolo tritato,

40 grammi di burro,

1 grossa cipolla (tipo Napoli),

150 grammi di acqua bollente,

1 cucchiaio di dado Bimby,

sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE

  1. Sgrassare il più possibile le costolette e batterle leggermente. Nel boccale tritare le cipolle e l’aglio 10 secondi velocità 4-5, aggiungere il burro e soffriggere 3 minuti 100° velocità 3. Aggiungere le costolette di agnello inserendole in piedi tra le lame e appoggiandole al gruppo coltelli, rosolare 3 minuti temperatura Varoma velocità 1. Sfumare con il vino 2 minuti temperatura Varoma velocità 1, unire i pomodori e la passata, l’acqua bollente con il dado Bimby, aggiustare di sale e pepe, cuocere 30 minuti 100° velocità 1 e 10 minuti temperatura Varoma velocità 1 con il misurino inclinato (per far uscire il vapore). Spolverizzare con prezzemolo, aggiustare di sale e pepe e servire su un letto di riso pilaf.

AGNELLO AL VINO

Ingredienti:

  • 30 g Farina Bianca 00
  • 900 g agnello tagliato a pezzi
  • 200 g cipolle rosse di Tropea in quarti
  • 1 spicchio aglio
  • 70 g costA di sedano a pezzi
  • 100 g di carote pelate e a rondelle
  • 1 rametto rosmarino, aghi lavati e asciugati
  • 50 g di olio extravergine oliva
  • 300 g pomodori pelati
  • 200 g vino rosso
  • 1/2 cucchiaino dado per brodo bimby
  • 1 cucchiaino sale

PREPARAZIONE

In una ciotola infarinare i pezzi di agnello e tenerli da parte.

Mettere nel boccale le cipolle e l’aglio, tritare: 5 SEC./VEL.5. Riunire sul fondo con la spatola.

Eliminare la farina in eccesso e aggiungere l’agnello, il sedano, le carote, gli aghi di rosmarino, l’olio extravergine di oliva, i pomodori, il vino rosso, il dado e il sale, cuocere: 30 MIN./VAROMA/ ANTIORARIO VEL.1. Se necessario, prolungare la cottura: 5 MIN./VAROMA/ANTIORARIO/VEL.1.

 Servire subito

spezzatino d’agnello con patate

5OO GR DI AGNELLO

400 GR DI PATATE

1 SPICCO D’AGLIO

1 MAZZO DI PREZZEMOLO

30 GR OLIO EXTRAVERGINE DI OLIO

1 CIPOLLA

SALE QUANTO BASTA

50 GR D’ACQUA

100 GR PASSATA DI POMODORO

100 GR DI VINO BIANCO

TIMO QUANTO BASTA

FARINA QUANTO BASTA

1 RAMETTO ROSMARINO

PREPARAZIONE

  1. Mettete nel boccale del bimby uno spicchio di aglio, le foglie di un mazzetto di prezzemolo e tritate 3 secondi Vel 7. Unite 30 g di olio extravergine di oliva e soffriggete 3 minuti 100°C Vel 1.
  2. Aggiungete 400 g di patate tagliate a cubetti e insaporite 3 minuti Temp Varoma Antiorario Vel 1. Unite una cipolla tagliata a rondelle e 500 g di agnello in pezzi infarinato, adagiandolo sulle patate e fate insaporire 7 minuti Temp Varoma Antiorario Vel Soft.
  3. Versate 100 g di vino bianco secco e sfumate 2 minuti Temp Varoma Antiorario Vel Soft senza misurino. Unite 50 g di acqua calda, un rametto di rosmarino, il timo e 100 g di passata di pomodoro. Regolate di sale e pepe e cuocete 30 minuti 100°C Antiorario Vel Soft.

Agnello in umido

  • AGNELLO 500 g 
  • AGLIO 2 spicchi 
  • ROSMARINO q.b. 
  • CAPPERI 2 cucchiai 
  • OLIVE VERDI 6 
  • CONCENTRATO DI POMODORO 1 cucchiaio
  • OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA q.b. 
  • VINO ROSSO 150 ml
  • BRODO DI CARNE 150 ml 
  • SALE MARINO q.b. 
  • PEPE NERO q.b. 

PREPARAZIONE

In un tegame scaltate l’olio con due spicchi d’aglio, aggiungete l’agnello e fate rosolare.

Quando sarà ben rosolato, sfumate con il vino e prima che questo si assorba, aggiungete il concentrato di pomodoro.

Unite il rosmarino, i capperi e le olive , lasciate insaporire per un minuto e aggiungete il brodo .

Lasciate cuocere a fiamma bassa e coperto per 40 minuti sino a quando la carne non sarà cotta e si sia venuto a creare un intingolo che vada a nappare l’agnello.

Agnello in umido alla toscana

Ingredienti

  • 1 kg Agnello in pezzi
  • Sale e pepe nero
  • 1 rametto Rosmarino fresco
  • 1 spicchio Aglio
  • Olio evo
  • 1 bicchierino Brandy
  • 1 cucchiaio Triplo concentrato di pomodoro
  • bianco secco
  • Olive nere toste
  • 1 kg Patate
  • Olio di semi di girasole
  1. In una padella antiaderente con un poco di olio evo disporre i pezzi di agnelli, salare e pepare, aggiungere l’aglio e il rosmarino e far rosolare la carne da tutti lati a fiamma vivace. In questo modo si formerà una sorta di “crosticina” che non farà disperdere i succhi della carne durante la cottura e la lascerà morbida e saporita.
  2. Irrorare con il brandy e lasciarlo evaporare. Questo passaggio eliminerà l’odore di selvatico che questa carne tende ad avere. Una volta evaporato aggiungere il concentrato di pomodoro e il vino bianco, abbassare la fiamma e coprire la padella con un coperchio.
  3. Lasciar cuocere in questo modo per circa 30 minuti o meno secondo la grandezza dei pezzi d’agnello, e a metà cottura aggiungere le olive.
    Nel frattempo mondare le patate, tagliarle in grossi pezzi e friggerle in un’altra padella. Una volta cotte posarle sui carta assorbente perchè perdano l’unto in eccesso.

Agnello alla genovese

INGREDIENTI

  • Cosciotto di agnello 8 fette
  • Olio extravergine di oliva q.b
  • Foglie di alloro 3
  • Burro 1 noce
  • Sale e pepe q.b
  • Cipolle 3
  • Vino bianco 1/2 bicchiere

PREPARAZIONE

Per prima cosa acquistate un cosciotto di agnello e fatelo tagliare a spezzatino dal vostro macellaio di fiducia ed assicuratevi che venga eliminato l’osso centrale ed eventuali pezzetti appuntiti. In alternativa fate tagliare il cosciotto a fette spesse circa 1 cm.

Mettete tutti gli ingredienti a vista sul piano da lavoro: agnello, foglie di alloro, farina, vino bianco, sale, olio, burro (facoltativo) e cipolla.

Lavatele le foglie di alloro con acqua fredda. Asciugatele e mettetele da parte.

Pulite le cipolle.

  • Eliminate le foglie esterne e quelle danneggiate o mollicce;
  • sciacquatele intere sotto il getto della fontana;
  • asciugatele con carta assorbente da cucina;
  • tagliatele a fette sottilissime con la mandolina o con un coltello ben affilato.

Cottura dell’agnello alla genovese

Versate l’olio in una padella antiaderente.

Fatelo riscaldare poi adagiatevi lo spezzatino di agnello e lasciatelo rosolare a fiamma moderata.

Quando i pezzi di agnello sono dorati sul lato, girateli dall’altra parte e fateli dorare

e salateli quanto basta con il sale fino.

Togliete lo spezzatino di vitello dalla padella e mettete i pezzi dorati in un piatto o in una terrina.

Versate il trito di cipolla nell’olio in cui avete cotto precedentemente l’agnello.

e lasciatelo cuocere a fiamma bassa fino a quando non sono completamente appassite.

Lasciate cuocere le cipolle a fiamma bassa fino a quando non saranno completamente appassite.

Mescolate spesso per evitare che possano attaccarsi al fondo della padella. Se richiedono tempo o si asciugano troppo, aggiungete un po’ di acqua calda e aggiustate di sale.

Nel frattempo, versate un po’ di farina in un piatto e infarinatevi tutti i pezzi di agnello già cotti.

Scuotete i pezzi per eliminare la farina in eccesso.

A questo punto, rimettete lo spezzatino nelle padella, insieme alle cipolle e fatelo cuocere ancora per circa 10 minuti a fiamma bassa. Aggiungete anche il condimento rilasciato dai pezzetti di agnello.

Se è necessario aggiungete ancora un po’ di acqua calda. Aggiustate di sale, pepate e aromatizzate con pezzetti di foglie di alloro, lavate ed asciugate.

Sfumate con il vino bianco e fate evaporare a fiamma alta.

Quando il vino sarà completamente evaporato, spegnete il fuoco.

A cottura ultimata, impiattate l’agnello alla genovese e coprite i pezzetti con il sugo di cipolle.

Decorate con foglioline di alloro e servite in tavola ben caldo accompagnandolo anche con qualche crostino di pane casereccio, tostato nel forno.

Agnello con patate al mirto

NGREDIENTI PER 4 PERSONE

700 g polpa di agnello tagliato a cubetti
5 patate tagliate a spicchi
2 cipollotti
1 rametto di mirto
30 g burro
½ bicchiere di cannonau
Farina qb
Olio extravergine
Sale
Pepe
500 ml d’acqua

PREPARAZIONE

1 Mondate il cipollotto e tritatelo finemente, fatelo stufare nella pentola con un filo di olio extravergine e il burro, aggiungete la polpa di agnello a cubetti passata nella farina.

2 Rosolate bene la carne e sfumate con il vino, una volta evaporato aggiungete le patate, il rametto di mirto, il sale e il pepe.

3 Versate nella pentola 500 ml d’acqua e chiudete il coperchio, mettete la pentola alla massima potenza e dall’inizio del sibilo riducete la fonte di calore e cuocete per 15 minuti.

4 Trascorsi i minuti di cottura sfiatate gradualmente il vapore alzando la valvola per aprire la pentola in tutta sicurezza.

5 Fate riposare per qualche minuto e servite con un filo di olio extravergine e una grattata di pepe a mulinello.

Agnello brasato con polenta alle erbette

Per la polenta

  • Acqua
  • Farina di mais
  • Erbette di campo (bietoline, cicoriette ecc)
  • Burro
  • Grana
  • Sale qb

Per l’agnello

  • Una decina di pezzi di carne di agnello
  • Cipolla carota e sedano
  • Un bicchiere di vino Vernaccia
  • Olio
  • Sale
  • Pepe qb

Mettete a scaldare un tegame da forno (brasare prende il nome da brasiére, un tegame che puo andare anche in forno con coperchio)
Sigillate pochi pezzi di carne per volta e tenete da parte in caldo
Nello stesso tegame aggiungete un po di olio e.v.o. e rosolate dolcemente il trito di odori.
Aggiungete la carne rosolata e sfumate con un bicchiere di vino.
Una volta evaporato aggiungete del brodo bollente, coprite e mandate in forno preriscaldato.
Girate ogni tanto e avete cura di aggiungere altro liquido se dovesse asciugarsi.
Cuocete due ore circa a fuoco medio.

Preparate la polenta: lavate le erbette (possibilmente usate erbe amare perché spezzano il sapore forte dell’agnello), mettetele a cuocere in una pentola con acqua e poco sale.
Una volta cotta versate nella stessa acqua la polenta che occorre, portatela a cottura
Togliete dal fuoco e mantecatela con burro e formaggio a piacere.
Disponete per ogni piatto una porzione di polenta accompagnata con l’agnello e il suo fondo di cottura.

Agnello al limone, rosmarino e ginepro con polenta di castagne

  • SPALLA DI AGNELLO 800 gr
  • LIMONE succo e scorza – ½
  • BACCHE DI GINEPRO 10
  • ROSMARINO 2 rametti
  • VINO ROSSO 1 bicchiere
  • MIELE DI CASTAGNO 1 cucchiaio da tavola
  • FARINA q.b.
  • SPICCHIO DI AGLIO 1
  • OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA (EVO) 4 cucchiai da tavola
  • SALE q.b.
  • PEPE NERO q.b.
  • FARINA DI CASTAGNE 50 gr
  • FARINA DI MAIS 80 gr
  • ACQUA 1 l
  • SALE GROSSO q.b.
  • PEPE NERO q.b.

Quando volete realizzare l’agnello al limone, partite con il preparare la polenta: in una casseruola mettete l’acqua tiepida salata, fate scendere a pioggia la farina di castagne e mescolare con una frusta per togliere eventuali grumi.

Fate lo stesso con la farina di mais.

Lasciate cuocere, mescolando spesso, per almeno 30-40 minuti.

A fine cottura macinate abbondante pepe nero.

Per l’agnello: mettete in un recipiente le fette di spalla d’agnello e cospargetelo con la scorza grattugiata e il succo del limone.

Per l’agnello: mettete in un recipiente le fette di spalla d’agnello e cospargetelo con la scorza grattugiata e il succo del limone.

Lavate il rosmarino e tritare finemente le foglioline. Cospargete il trito sulla carne, copritela con pellicola e lasciatela marinare per circa 30 minuti in frigorifero.

Quando la carne si è ben insaporita, tagliate un grosso spicchio d’aglio a fettine e mettetelo in padella con qualche cucchiaio di olio extravergine.

Scolate le fette di carne dalla marinata e infarinatele bene sui due lati

Scrollatele per far scendere la farina in eccesso e fatele sigillare in padella insieme all’aglio per qualche minuto su entrambe i lati

Toglietele dalla pentola e mettetele in una pirofila da forno.

Infornate la carne a 180°C per circa 20 minuti.

Nel frattempo versate la marinata nella padella dove avete sigillato l’agnello, versate il vino rosso e unite il cucchiaio di miele.

Fate ridurre, togliete la carne dal forno e versateci sopra il sughino ottenuto.

Rimettete in forno per altri 15-20 minuti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: