6 ricette semplici e veloci per preparare il Box per il pranzo da portare al lavoro

Come deve essere un box lunch per l’ufficio

Quando si deve mangiare nel posto di lavoro i requisiti per alimentarsi in maniera corretta sono numerosi; innanzitutto è necessario che i cibi siano nutrienti per fornire l’energia indispensabile all’organismo.

SE VUOI ESSERE AGGIORNATA SEMPRE SULLE NOSTRE RICETTE E CONSIGLI ISCRIVETEVI NEL NOSTRO GRUPPO DI FACEBOOK BIMBY E NON SOLO DI PECCATI DI GOLA 568 E NELLA NOSTRA PAGINA DI FACEBOOK RICETTE DI CUCINA

Un’altra condizione da rispettare è quella della digeribilità; un pasto troppo difficile da assimilare condiziona negativamente non soltanto il corpo, ma anche la mente in quanto annebbia i sensi ed induce sonnolenza.
Inoltre è consigliabile assumere alimenti che non siano unti né pieni di condimento,per evitare di sporcarsi mani ed indumenti mentre si è nell’ambiente di lavoro.

Anche i cibi esageratamente dolci sono da evitare poiché possono causare un picco glicemico con conseguente sensazione di stordimento. Mangiare in ufficio può diventare una sana abitudine scegliendo gli alimenti più adatti e soprattutto che garantiscano un equilibrato apporto di tutti i principi nutritivi.

Il lunch box è il contenitore per il pasto portato da casa che viene consumato durante la pausa pranzo sia in ufficio che, soprattutto nella buona stagione, su una panchina di un giardino.
La scelta di questa modalità di pranzare consente un notevole risparmio, poiché secondo alcune statistiche di Federconsumi, chi mangia al bar spende in media 350 euro al mese, risparmiando oltre il 50% portandosi il cibo da casa.

Quali sono le regole per consumare il proprio lunch box

Consumare il proprio lunch box non deve assumere le caratteristiche di una “punizione”, ma può essere l’occasione per un momento conviviale con i tuoi colleghi oppure per prendere una boccata d’aria fresca.

1. Non mangiare davanti al computer, in quanto consumando gli alimenti con gli occhi fissi sullo schermo impedisce sia di gustare il cibo che di applicarsi in maniera proficua all’utilizzo del computer.
2. Evita di mangiare da sola, poiché chiacchierare con qualche collega è la maniera migliore per ricaricare le tue energie fisiche e mentali prima della ripresa dell’attività lavorativa.

3. Cerca di consumare lentamente il tuo pasto, in quanto non avere fretta ti facilita la digestione assicurandoti il migliore benessere per tutto il resto della giornata.
4. Scegli con cura gli alimenti del tuo lunch box, evitando quelli dall’odore troppo marcato che potrebbero appesantirti l’alito, oltre che renderti particolarmente difficoltosa la digestione.
5. Concludi il pasto con un caffè, magari offrendo ai colleghi qualche cioccolatino che ti sei portata da casa.
6. Cerca di non evitare mai la pausa pranzo dato che il tuo organismo ha bisogno di una sosta per ricaricarsi prima di affrontare altre ore di lavoro.

7. Se riesci, fai un poco di movimento dopo pranzo per aiutare la digestione e rilassarti per almeno 30 minuti.

1. Insalata di pollo

Si tratta di un piatto freddo che, consumato a temperatura ambiente, risulta ideale in tutte le stagioni, e comprende sia carne che verdura, assicurandoti un apporto equilibrato di tutti i nutrienti.
Ingredienti:
– un petto di pollo da 200 grammi;
– 100 grammi di prosciutto cotto tagliato a cubetti;
– 100 grammi di piselli;
– 50 grammi di ceci;
– un tuorlo d’uovo;
– 3 cucchiai di panna fresca;
– 3 cucchiai di parmigiano grattugiato.
Procedimento:
Dopo avere lessato il pollo, riducilo a cubetti e uniscilo al prosciutto cotto, a ceci e piselli precedentemente sbollentati, al tuorlo d’uovo, alla panna ed al parmigiano.
Dopo avere miscelato il tutto, puoi conservarlo in un contenitore di vetro sigillato che insieme a qualche fetta di pancarré e ad un frutto di stagione costituisce un pasto nutriente e leggero.

2. Polpettine vegetariane

Queste polpettine vegetariane sono molto gustose e ricche di sostanze nutritive facilmente assimilabili; possono essere consumate anche fredde in quanto mantengono il loro sapore delizioso.
Ingredienti:
– 200 grammi di minestrone precedentemente cotto e scolato;
– 100 grammi di ricotta fresca;
– 2 tuorli d’uovo;
– 100 grammi di parmigiano grattugiato;
– 2 cucchiai di farina di ceci;
– una spolverata di noce moscata;
– sale e pepe a piacere.
Procedimento:
Al posto del minestrone scolato, puoi utilizzare un preparato per insalata russa, oppure allestire personalmente una macedonia di verdure con carote, patate, zucchine e piselli. Comunque sia, unisci le verdure a cubetti con la ricotta, il parmigiano, i tuorli d’uovo e la farina di ceci, e dopo avere aggiustato con sale, pepe e noce moscata, realizza un impasto omogeneo e compatto, da cui, con un cucchiaio, puoi preparare delle palline che passerai nel pangrattato prima di rosolare in una padella con olio e burro.
A cottura ultimata e dopo averle fatte raffreddare, riponi le polpette in un contenitore per consumarle insieme a qualche fetta di pane di segale durante la tua pausa pranzo.

3. Crostini al salmone

Si tratta di una pietanza particolarmente indicata nei mesi caldi, poiché il salmone è molto ricco di principi nutritivi energizzanti, pur essendo estremamente digeribile.
Ingredienti:
– 100 grammi di salmone affettato;
– 4 fette di pancarré;
– uno scalogno;
– provolone dolce grattugiato;
– prezzemolo;
– maionese q.b.;
– qualche goccia di tabasco.
Procedimento:
Dopo avere tostato le fette di pancarré, puoi preparare dei deliziosi tramezzini utilizzando le fette di salmone alternate a sottili rondelle di scalogno, maionese spolverizzata di prezzemolo e qualche goccia di tabasco.
Potrai confezionare due tramezzini da riporre nella stagnola e poi in un contenitore ermetico, per evitare che l’aroma di salmone possa impregnare il tuo lunch box.Puoi accompagnare questi alimenti con alcuni spicchi di finocchio e qualche gambo di sedano.

4. Pizza alle patate

Questa pizza vegetale è molto buona anche consumata fredda, e può essere confezionata con vari tipi di verdura; per rendere più veloce la preparazione si può utilizzare la pasta per pizza già pronta in commercio.
Ingredienti:
– un rotolo di pasta per pizza;
– 2 patate di media dimensione (oppure due zucchine, melanzane o peperoni);
– 200 grammi di formaggio Edamer;
– origano;
– pepe;
– olio.
Procedimento:
Dopo avere steso la pasta per pizza, puoi arricchirla con le patate tagliate a fettine sottili, sostituibili con zucchine, melanzane o peperoni (se lo gradisci, puoi utilizzare una macedonia di verdura sempre avendo l’accortezza di tagliarle a rondelle sottilissime). Unisci poi i cubetti di Edamer e spolverizza il tutto con origano, pepe e due cucchiai di olio extravergine di oliva. Dopo la cottura, la pizza deve avere un aspetto rosolato e morbido.

5. Torta salata agli spinaci

Si tratta di una pietanza molto nutriente e dal gusto delicato, ottima fredda e deliziosa se scaldata qualche minuto prima di consumarla.
Ingredienti:
– un foglio di pasta sfoglia (va bene anche quella industriale);
– 500 grammi di spinaci surgelati lessati;
– 125 grammi di ricotta;
– 4 tuorli d’uovo;
– 100 grammi di parmigiano grattugiato;
– 2 cucchiai di farina;
– 2 cucchiai di panna;
– una noce di burro.

Procedimento:
Dopo aver disposto la pasta sfoglia in una teglia da forno, puoi aggiungere gli spinaci lessati e sgocciolati molto bene, amalgamati con la ricotta, i tuorli d’uovo, il parmigiano, i due cucchiai di farina e la panna, dopo avere ottenuto un impasto cremoso e compatto.
A cottura ultimata, la torta salata appare di colore bruno ma deve mantenere una notevole morbidezza; una fetta di questa pietanza accompagnata da due pomodori o da due carote, garantisce un pasto ideale da consumare fuori casa.

. Insalata di farro, zucca e pinoli

In questo caso il farro può essere sostituito con riso integrale oppure orzo o anche avena, l’importante è che si tratti di un cereale ad alto potere nutrizionale.
Ingredienti:
– 100 grammi di farro;
– 200 grammi di zucca tagliata a cubetti;
– due cucchiai di pinoli;
– 100 grammi di robiola fresca;
– pepe;
– erba cipollina.
Procedimento:
Dopo aver lessato il farro per almeno 20 minuti, puoi unirlo alla zucca precedentemente passata in padella ma ancora compatta, ed ai pinoli.
Aggiungendo la robiola, potrai ottenere una consistenza cremosa simile a quella di un risotto, sul quale passerai una spolverata di erba cipollina ed un pizzico di pepe nero. Questo delizioso primo piatto può essere accompagnato da insalata belga, indivia belga, e qualche gambo di sedano.

Ricorda che nel lunch box oltre al cibo che hai deciso di consumare, non possono mancare vegetali o frutta, per assicurarti un corretto apporto di vitamine e sali minerali, indispensabili per assicurarti le migliori prestazioni intellettuali durante le lunghe ore di lavoro.

FONTE:stiledonna.net
Annunci

Un pensiero riguardo “6 ricette semplici e veloci per preparare il Box per il pranzo da portare al lavoro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...