RACCCOLTA DI TIGELLE CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

Oggi voglio proporvi ricette di tigelle da realizzare con il Bimby e metodo tradizionale.

SE VUOI ESSERE INFORMATO SEMPRE SULLE NOSTRE RICETTE ISCRIVETEVI NEL MIO GRUPPO DI FACEBOOK BIMBY E NON SOLO DI PECCATI DI GOLA 568 E NELLA NOSTRA PAGINA DI FACEBOOK RICETTE DI CUCINA

LEGGI QUI LE RICETTE

TIGELLE ALLO YOGURT IN PADELLA CON IL BIMBY E SENZA..RICETTA

TIGELLE CLASSICHE 

Ingredienti

  • 160 g di acqua
  • 240 g di latte
  • 30 g di olio extravergine di oliva
  • 40 g di strutto
  • 5 g di lievito di birra fresco
  • 260 g di farina 0
  • 340 g di farina 00
  • 5 g di sale
  • Preparazione

    Versa nel boccale 160 g di acqua, 240 g di latte, 30 g di olio extravergine di oliva, aggiungi 40 g di strutto, 5 g di lievito di birra fresco e sciogli 1 Min. 37° Vel. 2.

    Unisci 260 g di farina 0, 340 g di farina 00, 5 g di sale e impasta 3 Min. Vel. Spiga.

    Trasferisci in una ciotola, copri con la pellicola e lascia lievitare 2-3 Ore nel forno spento, fino a raddoppio.

    Se non hai la tigelliera:

    Cono un mattarello, stendi l’impasto sul piano di lavoro infarinato, in una sfoglia alta 1 cm.

    Con un coppapasta di 8 cm di diametro ricava dei dischi.

    Adagia man mano le tigelle su una teglia foderata con carta da forno e lasciale riposare 30 Min. coperte con un telo di cotone.

    Cuoci in forno già caldo 6-8 Min. per lato a 200°.

    Quando le giri, schiacciale leggermente con una paletta.

    Se hai la tigelliera:

    Ricava dall’impasto tante palline  da 40 g circa ciascuna (il peso dipende dalle dimensioni delle singole forme della tigelliera). Lasciale lievitare 30 Min.

    Scalda la tigelliera, metti le palline e chiudila.

    Cuoci circa 4 minuti per lato.

Senza bimby

  • 500 gr di  farina 00
  • 120 ml di acqua
  •  120 ml di  latte
  • 20 gr di lievito di birra
  • 30 gr di  strutto
  • 10 gr di  sale

Versate la farina nella ciotola della planetaria fate un buco al centro e mettete il lievito disciolto in acqua e latte.Cominciate a impastare con il gancio poi unite lo strutto e il sale.Lavorate fino a quando non avrete ottenuto un panetto liscio, omogeneo, morbido ma elastico.Fate una palla con l’impasto e fate lievitare per circa 2 ore.Una volta raddoppiato di volume, prendete l’impasto, stendetelo su una spianatoia infarinata ottenendo una sfoglia spessa circa mezzo cm.Con un tagliabiscotti del diametro di circa 8-10 cm ricavate dei cerchietti.Trasferite le tigelle su un piano infarinato o sulla teglia del forno e fate lievitare ancora mezz’ora.Se non avete la tigelliera potete cuocere le tigelle sulla placca del forno a 200 °C per una decina di minuti. Cuocetele da ambo le parti.Oppure scaldando una padella antiaderente e cuocetevi poche tigelle per volta da entrambi i lati, a fuoco medio.Quando saranno gonfie e dorate toglietele dal fuoco, tagliatele a metà e farcitele.

TIGELLE SENZA STRUTTO

  • 500 gr farina,
  • 25 gr lievito,
  • 30 gr olio,
  • 260 gr acqua/latte (io doso metà e metà ma le ho anche fatte solo con acqua per intolleranza e sono venute bene lo stesso),
  • 1 cucchiaino di zucchero,
  • sale olio + latte.

olio + latte 1′ 40° vel 1 lievito + zucchero 10″ vel 3 farina + sale 2′ vel spiga Lavoro un po’ la pasta e la lascio lievitare almeno 1 ora coperta con la pellicola oltre che con un canovaccio (così non si asciuga sopra) Tiro le tigelle una ad una e lascio lievitare ancora. Quando inizio a cuocere prendo le prime che ho fatto e le metto nella tigelliera lasciando la parte che rimane più bagnata verso l’alto.

senza Bimby

farina 0: 1 kg
– lievito di birra: 1/2 cubetto
– latte: 300 ml circa
– acqua: 300 ml circa
– sale: 1 cucchiaio
– olio di oliva: 1 cucchiaio

Per l’impasto, prima di tutto sciogliete il lievito in mezzo bicchiere d’acqua tiepida. Raccogliete la farina in un recipiente e aggiungete un cucchiaio di sale.

Cominciate ad impastare aggiungendo il lievito sciolto, poi un cucchiaio di olio, e infine versate il misto di acqua e latte che avete precedentemente intiepidito in un pentolino a fuoco dolce. La giusta quantità di acqua e latte da aggiungere dipende dalla vostra sensibilità e dall’esperienza. Il consiglio è di aggiungerne poco alla volta in modo da farla assorbire in modo graduale dall’impasto.

Quando la pasta ha raggiunto la consistenza desiderata (che per le tigelle deve essere abbastanza morbida), continuate ad impastare, infarinandovi le mani fino ad ottenere una bella pasta liscia, morbida ed omogenea.

Lasciatela lievitare avvolta in un canovaccio ed in un sacchetto di plastica, e dopo 2 ore dovrebbe avere circa questo aspetto.Ora infarinate una spianatoia e tirate una sfoglia di uno spessore compreso tra 3 e 5 millimetri. Più la sfoglia è spessa e più le tigelle vi verranno “mollicose”. Se invece la sfoglia è sottile, le tigelle saranno leggere e senza mollica. Tagliate dei dischi utilizzando uno stampo da 8 cm di diametro. Disponeteli a lievitare su di un panno, un po’ distanziati, e ricoperti con un canovaccio. I ritagli dell’impasto rilavorateli e stendeteli nuovamente per ottenere altri dischetti.

La seconda lievitazione deve durare almeno 1 ora. I dischetti di impasto si gonfieranno leggermente.

La tigelliera, quando cominciate la cottura, deve essere ben calda. Scaldatela a fiamma alta per almeno 15 minuti per lato. Poi durante la cottura continuate a fiamma media per mantenere costante il calore raggiunto.

Le tigelle vanno consumate calde, appena fatte. Calcolate bene i tempi ed iniziate la cottura quando i vostri ospiti sono già a tavola per l’aperitivo.

Quando siete pronti, aprite la tigelliera e cominciate a disporre i dischetti di impasto, maneggiandoli con cura per non sgonfiare la lievitazione.

Chiudete la tigelliera, contate 10-15 secondi ed aprite per verificare il grado di cottura. La tigella comincia a gonfiarsi.

Passati altri 15/30 secondi, siete già pronti per girarle. Aprite la tigelliera e girate ogni dischetto in modo che cuocia bene su entrambi i lati.

Tenetele ancora 1 minutino sul fuoco, aprendo e verificandone la cattura, di tanto in tanto.
Quando la crosta vi sembra dorata al punto giusto, sollevate la tigelliera e fate scivolare le tigelle in un cesto foderato con un canovaccio. Copritele con un’altro canovaccio e servitele in tavola bollenti.

La cottura è fondamentale per una buona riuscita della tigella. Qualche secondo in più potrebbe bruciare la crosta, qualche secondo in meno e la mollica non sarebbe abbastanza cotta.
Prima di cominciare potete “saggiare” la temperatura della tigelliera facendo una cottura di prova con un solo dischetto di impasto.

TIGELLE INTEGRALI

 

un chilo di farina integrale biologica di grano tenero macinata a pietra
2 cucchiai di olio extravergine di oliva biologico
una manciata di sale fino  oppure  una manciata di sale marino integrale
un bicchiere di latte
un pizzico di zucchero
mezzo litro di acqua minerale gassata
una bustina di lievito naturale secco per panificazione

PREPARAZIONE DELLA RICETTA

1 • Calate la farina a fontana su una spianatoia. Fate intiepidire il latte, versateci il lievito e lo zucchero, mescolate, coprite e lasciate riposare per 15 minuti.

2 • Controllate che il lievito sia affiorato, aggiungete il composto alla farina sulla spianatoia e impastate il tutto aiutandovi con l’acqua. Lavorate bene, quindi lasciate riposare per circa 2 ore.

3 • Tirate una sfoglia alta poco meno di mezzo centimetro e tagliatela a dischi di 10-15 centimetri di diametro che cuocerete da ambo i lati per una decina di minuti negli appositi stampi.

4 • Servite le tigelle con affettato misto o con un trito di lardo o pancetta tritata fine, rosmarino, aglio e una spolverata di parmigiano grattugiato.

CON IL BIMBY

  • 160 g di acqua
  • 240 g di latte
  • 30 g di olio extravergine di oliva
  • 40 g di strutto
  • 5 g di lievito di birra fresco
  • 700 gr di farina integrale
  • 5 g di sale

Versa nel boccale 160 g di acqua, 240 g di latte, 30 g di olio extravergine di oliva, aggiungi 40 g di strutto, 5 g di lievito di birra fresco e sciogli 1 Min. 37° Vel. 2.

Unisci la farina , 5 g di sale e impasta 3 Min. Vel. Spiga.

Trasferisci in una ciotola, copri con la pellicola e lascia lievitare 2-3 Ore nel forno spento, fino a raddoppio.

Se non hai la tigelliera:

Cono un mattarello, stendi l’impasto sul piano di lavoro infarinato, in una sfoglia alta 1 cm.

Con un coppapasta di 8 cm di diametro ricava dei dischi.

Adagia man mano le tigelle su una teglia foderata con carta da forno e lasciale riposare 30 Min. coperte con un telo di cotone.

Cuoci in forno già caldo 6-8 Min. per lato a 200°.

Quando le giri, schiacciale leggermente con una paletta.

Se hai la tigelliera:

Ricava dall’impasto tante palline  da 40 g circa ciascuna (il peso dipende dalle dimensioni delle singole forme della tigelliera). Lasciale lievitare 30 Min.

Scalda la tigelliera, metti le palline e chiudila.

Cuoci circa 4 minuti per lato.

Annunci

Un pensiero riguardo “RACCCOLTA DI TIGELLE CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...