Ricette di cucina Napoletana con il Bimby e metodo tradizionale

Oggi voglio proporvi ricette della cucina Napoletana.

se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ricette iscrivetevi nel nostro gruppo di Facebook Bimby e non solo di peccati di gola 568-ricette Bimby e non solo di peccati di gola 568 e nella nostra pagina di Facebook ricette di cucina 

RACCOLTA DI RICETTE DI PASTIERA CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

TUTTO CAMPANIA -RICETTE BIMBY E SENZA

MOSTACCIOLI NAPOLETANI RICETTA CON IL BIMBY E SENZA…

TORTA CAPRESE RICETTA CON IL BIMBY E SENZA…

FRITTATA DI PASTA”AL VAROMA” CON IL BIMBY E SENZA…RICETTA

CASATIELLO NAPOLETANO SALATO CON IL BIMBY E SENZA…RICETTA

Torta Giffonese

 

Ingredienti

Per la pasta frolla alle nocciole di Giffoni:

  • 400 gr farina 00
  • 240 gr burro morbido
  • 160 gr zucchero semolato
  • 100 gr nocciole di Giffoni tostate e tritate finemente
  • 1 uovo intero più un albume
  • un pizzico di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • un pizzico di aroma vaniglia

Per il ripieno:

  • 150 gr burro morbido
  • 150 gr zucchero a velo
  • 3 uova intere
  • 150 gr nocciole di Giffoni tostate e tritate più un po’ per la decorazione finale
  • un pizzico di sale
  • la scorza di mezza arancia non trattata
  • 300 gr circa di crema al cioccolato e nocciole

Prepariamo la frolla

Con le fruste elettriche, lavorate il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema leggera e soffice, incorporate le nocciole ridotte in polvere finissima e poi aggiungete l’uovo e l’albume leggermente sbattuti. Lavorate con un cucchiaio di legno il composto aggiungendo anche il sale, l’aroma di vaniglia, il lievito in polvere e la farina poco a poco. Lavorate, poi, l’impasto con le mani formando infine una palla da far riposare in frigorifero per qualche ora.

Prepariamo il riepieno alle nocciole

Preparate il ripieno alle nocciole montando il burro con lo zucchero a velo e aggiungendo il sale e la scorza dell’agrume. Dopo le nocciole finemente tritate sarà la volta di unire al composto anche le uova. In una tortiera, quindi, stendete la pasta frolla non tanto sottilmente. Farcite prima con il composto di nocciole preparato e poi guarnite con la crema alle nocciole e cioccolato. Infornate a 170° per circa 35 minutidopo i quali la torta dovrà raffreddarsi per bene per poterla, in ultimo, cospargere con delle nocciole tostate e tritate a guarnire.

crema fritta

Ingredienti

  • 2 uova
  • 100 gr zucchero
  • 100 gr farina
  • 500 gr latte
  • la scorza grattugiata di un limone
  • pane grattugiato q.b.
  • 300 ml olio di semi di girasole

Preparate la crema

In una casseruola montate i tuorli con lo zucchero finché non risultano ben spumosi, unite un po’ per volta anche la farina, possibilmente setacciata. Profumate il composto con la buccia del limone grattugiata e unite lentamente ed a filo il latte intiepidito.
Ponete il composto della crema in un pentolino e fate cuocere mescolando costantemente fino a che non si addenserà. Dovrebbero volerci almeno 10 minuti.

Formate i rombi di crema

Versate la crema ottenuta su di un piano da lavoro leggermente unto di olio, che farà sì che non attacchi. Livellate la crema con l’uso di una spatola formando, così, un quadrato di crema alto 1 cm circa da far raffreddare per bene. Ora potete friggere la crema fritta e servirla ben calda.
Riscaldate l’olio in un pentolino dai bordi alti. Appena raffreddata tagliate la crema in rombi e ripassatela negli albumi sbattuti e nel pane grattugiato. Friggete i rombi di crema fritta da tutti i lati fino a doratura. Cospargete la sommità di un pizzico di zucchero semolato e servite.

Pizza bianca con fave e pecorino

 Ingredienti
  • 280 gr pasta per pizza
  • 180 gr fave già sgusciate
  • 2-3 cipollotti bianchi
  • pecorino grattugiato Q.b.
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe q.b.

Una golosa guarnizione

Fate lessare le fave in abbondante acqua leggermente salata e private della loro buccia quelle grandi. In una padella, fate soffriggere il cipollotto tagliato finemente e ripassate le fave facendole ben insaporire aggiungendo un mestolino della loro acqua di cottura per far sì che cuociano del tutto.

Preparate la pizza

Dopo averla impasta e fatta crescere, stendete con l’aiuto delle mani la pasta per pizza formando due dischi e ponendoli in due teglie da forno appena unte d’olio o ricoperte di carta forno. Guarnite le due pizze con il composto di cipolle e fave pepandolo a piacere. Guarnite con il pecorino ed infornate a 180°200° per circa 10 minuti o finché non risultano ben dorate sopra e sotto (tutto dipenderà dal vostro forno). Una volta cotte, sfornate le pizze e servitele ben calda.

Note della cuoca

Questa versione è adatta anche ai vegetariani, ma da buoni napoletani non possiamo far a meno di suggerirvi una variante che vede la pizza bianca fave e pecorino arricchita di striscioline di pancetta tesa appena scottata nella padella delle fave.

risotto brusciato

Ingredienti

  • 320 gr riso arborio
  • 700 gr pomodori pelati San Marzano
  • 240 gr caciocavallo semi-stagionato
  • 1 cipolla bianca
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 ciuffo di prezzemolo fresco
  • 30 ml olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe q.b.

Preparate il brodo al pomodoro

Dopo aver sbucciato e tritato finemente la cipolla, fatela soffriggere in due cucchiai di olio extravergine d’oliva, unite in padella, quindi, anche i pomodori pelati, lo zucchero (che eliminerà l’acidità dei pomodori), un pizzico di sale e uno di pepe. Allungate con il brodo vegetale e, mescolando, cuocete il tutto per 5 minuti.

Preparate il risotto

Mettete in una padella l’olio rimasto e fate tostare il riso finché non inizia a sfrigolare sfumandolo prima con il vino e allungandolo con il brodo al pomodoro. Cuocete il risotto aggiungendo il brodo a poco a poco e facendolo tostare (o quasi “attaccare” alla pentola). Quando sarà quasi pronto,sarà il momento di ripassare sulla piastra o in padella il caciocavallo per poi servirlo sul risotto, appena spolverato di altro pepe e prezzemolo tritato finemente.

frittelle di scarola

Ingredienti

  • 1 cespo di scarola
  • 80 gr pinoli
  • 6 filetti di acciughe
  • 300 gr farina 0
  • 1 spicchio d’aglio
  • 220 gr acqua frizzante
  • 80 gr Pecorino grattugiato
  • 5 gr lievito di birra fresca
  • olio extravergine d’oliva, sale e pepe Q.b.
  • olio di semi di arachidi per friggere Q.b.

Preparate la pastella

Preparate la pastella procedendo con lo sciogliere il lievito nell’acqua e in una ciotola capiente lavorare la farina con la stessa acqua aggiungendola a poco a poco. Arricchite l’impasto con il formaggio grattugiato e mescolate accuratamente. Coprite e lasciate lievitare a temperatura ambiente fino a raddoppio del volume. Montate la scarola e sciacquatela abbondantemente e in modo accurato per eliminare residui di terriccio.

Preparate il ripieno

In una padella, invece, fate sciogliere le acciughe e rosolatele assieme all’aglio e all’olio, poi fate cuocere le scarole facendole stufare ed insaporire. Eliminate l’aglio e lasciate raffreddare. Aggiungete all’impasto delle frittelle preparato in precedenza anche le scarole spappolandole leggermente mentre impastate. Regolate l’impasto di sale e pepe e lasciatelo riposare per altri 20 minuti.

Cuocete le frittelle di scarola

Scaldate abbondate olio in una casseruola dai bordi alti e con l’aiuto di un cucchiaio prelevate la pastella e tuffatela nell’olio per ottenere le frittelle. Quando saranno ben dorate e gonfie scolatele e fatele asciugare su carta assorbente da cucina per eliminare l’olio in eccesso. Aggiustate eventualmente di sale prima di servirle ben calde.

MIGLIACCIO CON IL BIMBY E SENZA ..RICETTA

 

Minestra maritata, variante con gli aromi

 

Ingredienti

  • 600 gr zucchine verdi
  • 4 cucchiai di Parmigiano reggiano
  • 2 fette di pane casereccio di grano duro
  • 1 gambo di sedano
  • 2-3 foglie di basilico
  • 1/2 cipolla
  • 1/2 carota
  • 1 rametto di maggiorana
  • 200 gr carne di vitello
  • 150 gr sovracoscia di pollo
  • olio extravergine d’oliva, sale e pepe in grani Q.b.

Prepariamo il brodo

Anche se questa minestra è considerata un piatto leggero da poter gustare anche tiepido, per esser chiamata tale, dovrà essere preparata con un brodo vegetale fatto in casa e profumato di erbe. Per preparare quindi l’ingrediente principale ponete, in acqua fredda, la cipolla, la carota, il sedano lavati e mondati. Profumate il brodo con le erbe aromatiche, salando e pepando a piacere. Fate cuocere per circa un’ora.

Prepariamo il companatico

Un accompagnamento che non può mancare in una zuppa sono i crostini di pane. Per prepararli private le fette di pane casereccio, meglio se del giorno prima, delle parti più dure tagliandole a cubetti. In una padella anti-aderente unta di un filo d’olio extravergine d’oliva scottateli a fiamma viva bruscandoli su tutti i lati.

Prepariamo la minestra

In una padellina invece con un filo d’olio sul fondo rosolate la carne di vitello e la sovracoscia di pollo, tagliate a tocchetti, senza eliminarne la pelle. Ponete anche queste due carni nel brodo preparato in precedenza e uniamo anche le zucchine saltate per 5-10 minuti nella stessba padella delle carni. Unite anch’esse alla minestra lasciandola cuocere per altri 30 minuti affinché tutti i sapori leghino tra di loro, aggiungendo per ultimo anche un po’ di Parmigiano Reggiano grattugiato grossolanamente.

Servite la minestra maritata agli aromi con un filo d’olio extravergine d’oliva a crudo e cubetti di pane casereccio bruscato.

Capitone arrostito all’alloro

Ingredienti

  • 2 capitoni freschi (circa 600-700 gr)
  • 1 spicchio d’aglio
  • 6 foglie di alloro
  • 30-40 ml olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe q.b.
  • 1/2 limone

Iniziate a preparare una marinatura saporita

Sezionate il capitone in tranci di circa 4 cm, eliminando la testa, la coda e la parte centrale delle interiora. Lavate il pesce sotto acqua corrente per eliminare tutti i residui di sangue che potrebbero esser rimasti sulla carne e che in cottura la renderebbero amara. Tamponate i tranci con carta assorbente e marinateli per 30 minuti in una teglia capiente condendoli con olio, sale, pepe, aglio in pezzi e foglie di alloro spezzettate.

Piastrate il capitone

Riscaldate una piastra su fuoco vivo e cucinate i trancetti di capitone su tutti i lati avendo cura di non farli bruciare, ma piastrare per bene. Appena pronti poggiateli nuovamente nella teglia che porrete in forno a 180° per circa 6-7 minuti. Servite i trancetti di capitone arrostito all’alloro ancora caldi e bagnati da succo fresco di 1/2 limone.

Ricetta della monachina

Ingredienti

  • Impasto choux di base (circa 300)
  • 2 tuorli
  • 1 cucchiaio di farina 00
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 50 gr burro
  • 200 ml latte fresco intero
  • la buccia di mezzo limone grattugiato
  • per completare: amarene q.b. e zucchero a velo

Preparare gli involucri di pasta choux

Preparate l’impasto degli choux di base e cuocetelo a ciuffetti grandi quando un albicocca di medie dimensioni a 180° per 15 minuti circa in forno.

L’impasto degli choux dovrà gonfiare e raffreddare lentamente in forno dopo averlo spento. Gli involucri di pasta choux sono laboriosi da preparare in casa, quindi nel caso vi piacessero potreste anche comprare ottimi semilavorati già pronti.

Preparate anche la crema pasticcera sbattendo assieme ai tuorli, lo zucchero, la farina e metà dose del burro appena sciolto.

Completare le monachine

Aggiungete l’aroma prima di inserire il composto ottenuto nel latte appena riscaldato in un pentolino.
Miscelate la crema e rigiratela finché non addenserà del tutto. Appena sarà pronta e raffreddata, aggiungete il restante burro a temperatura ambiente.

A questo punto non rimane che farcire, dividendole a metà, le basi di choux delle Monachine. Decoratele in ultimo con dell’abbondante zucchero a velo e le amarene sgocciolate.

Fonte;Napolike.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...