SOTTOVUOTO IN BARATTOLI, BOTTIGLIE DI VETRO E IN PLASTICA

Quanto tempo si conservano gli alimenti sottovuoto?

Nella tabella che segue sono indicati i tempi di conservazione di alcuni tra i principali alimenti di uso quotidiano.
Da tener presente che sono tempi indicativi e che la durata degli alimenti sottovuoto dipende anche e soprattutto dalle condizioni originali dei prodotti e dal grado di sterilizzazione dei contenitori.

Il sottovuoto garantisce la ri-conservazione di marmellate e conserve che vanno comunque preparate secondo il tradizionale metodo di bollitura

SE VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO ISCRIVETEVI NEL NOSTRO GRUPPO DI FACEBOOK RICETTE BIMBY E NON SOLO DI PECCATI DI GOLA 568 E NELLA NOSTRA PAGINA DI FACEBOOK RICETTE DI CUCINA

TEMPI DI CONSERVAZIONE DEGLI ALIMENTI   

  in condizioni normali sottovuoto
A temperatura ambiente (+20° / + 25° C)
Pane 2 giorni 8 giorni
Biscotti secchi 120 giorni 360 giorni
Pasta secca / Riso 180 giorni 360 giorni
Frutta secca 120 giorni 360 giorni
Farina / The / Caffè 120 giorni 360 giorni
Refrigerati a +3° / +5° C
Carne cruda 2 – 3 giorni 6 – 9 giorni
Pesce fresco 1 – 3 giorni 4 – 6 giorni
Salumi 4 – 6 giorni 20 – 25 giorni
Formaggi morbidi 5 – 7 giorni 14 – 20 giorni
Formaggi duri e stagionati 15 – 20 giorni 30 – 60 giorni
Parmigiano / Grana Padano 20 giorni 60 giorni
Verdure crude 1 – 5 giorni 7 – 20 giorni
Frutta fresca 5 – 10 giorni 14 – 20 giorni
Passati di verdure 2 – 3 giorni 8 – 15 giorni
Paste / Risotti / Lasagne 2 – 3 giorni 6 – 10 giorni
Carne cotta 3 – 5 giorni 10 – 15 giorni
Dolci farciti 2 – 3 giorni 6 – 10 giorni
Altri dolci 5 giorni 20 giorni
Congelati a -18° / -20° C
Carne 120 giorni 480 giorni
Pesce 90 giorni 360 giorni
Frutta e verdura            300 giorni 720 giorni

sarà un’operazione facile e veloce che ti consentirà di mantenere più a lungo le qualità organolettiche,  il colore ed il sapore di cibi e pietanze, frutta e verdura  erbe aromatiche essiccate, tartufi, carni, salumi, passati di verdure,  formaggi di tutti i tipi, cereali, legumi ed altri alimenti secchi o freschi.

Le pietanze del giorno prima non avranno più il sapore degli  “avanzi” ma saranno gustose come appena cucinate.

Il frigorifero ci aiuta a conservare cibi ed alimenti che generalmente vengono riposti in vaschette o avvolti in canovacci, carta, pellicole ecc.

Queste operazioni consentono di proteggere gli alimenti, evitare, per quanto possibile, la dispersione dei vari odori e ritardare l’azione ossidante svolta dall’ aria, ma i batteri  restano e se ne ha la prova quando compare su alimenti e pietanze quella che viene definita come  “muffa”.

Utilizzando il sottovuoto fatto in casa   puoi conservare al meglio  i tuoi alimenti  in quanto togliendo l’aria blocchi la riproduzione dei batteri aerobi che necessitano di ossigeno per poter vivere, fermando così  la fermentazione degli alimenti conservati.

La qualità di ciò che mangi va a vantaggio della tua salute lasciandoti il piacere di gustare il sapore inalterato degli alimenti e delle tue pietanze.

Puoi fare il sottovuoto in modo facile e veloce senza elettricità riutilizzando i comuni barattoli di vetro con capsula di chiusura a vite, le bottiglie di vetro con tappo a corona e… cosa unica nel suo genere…. anche le bottiglie di plastica dell’acqua minerale diventano dei contenitori per alimenti secchi come legumi, farine, sementi, cereali ecc.

Il  sottovuoto  è un accessorio indispensabile per uno stile di vita che risponde ad un etica di consumo responsabile e consapevole.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...