TUTTO CALABRIA RICETTE CON IL BIMBY E METODO TRADIZIONALE

La Calabria è la punta dello Stivale, l’estremo sud dell’Italia. Lambita dalle splendide acque del mar Ionio e del mar Tirreno è separata dalla Sicilia dallo stretto di Messina.
Il clima accogliente, gli splendidi colori del mare, le coste rocciose alternate a litorali sabbiosi, la sua natura selvaggia e misteriosa, i sapori intensi e genuini della cucina locale e le testimonianze delle sue antiche origini rendono la Calabria un posto unico, da ammirare sia d’inverno che d’estate.

se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ricette iscrivetevi nel nostro gruppo di Facebook Bimby e non solo di peccati di gola 568 e nella nostra pagina ricette di cucina

Ogni desiderio potrà essere esaudito. Chi ama la natura, i suoi profumi, i suoi misteri potrà addentrarsi nell’entroterra calabrese, scoprendo un paesaggio puro e incontaminato, dove immense distese di verde sono interrotte dal blu di laghi e cascate.

Oggi vi voglio proporrre un ricettario da realizzare con l’aiuto del bimby e con il metodo tradizionale!

Pesce spada alla ghiotta

  • 2 fette di pesce spada fresco
  • 300 g di pomodorini pachino
  • 40 g di olio extravergine di oliva + q.b. per ungere le fette di spada
  • Un cucchiaio di capperi sotto sale
  • 100 g di olive nere
  • Un aglio intero
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Prezzemolo q.b.

Lava le 2 fette di pesce spada privandole della pelle e dell’osso centrale. Dividi ogni fetta in 2 per ottenere 4 tranci.

Adagiali nel vassoio del Varoma, spolverizzali con poco sale, condiscili con un filo d’olio extravergine di oliva e metti intorno ai tranci qualche pomodorino pachino tagliato in due.

Sciacqua i capperi eliminando il sale in eccesso.

Metti nel boccale 150 g di acqua, i rimanenti  pomodorini pachino tagliati a spicchi, 40 g di olio extravergine di oliva, un aglio intero con la pelle, un cucchiaio di capperi, 100 g di olive nere, sale e pepe.

Posiziona il Varoma sul boccale e fai cuocere 15 Min. Temp Varoma Antiorario Vel. Soft.

Togli i tranci di spada dal vassoio, mettili nel piatto da portata, versa sopra il sughetto di pomodorini, capperi e olive preparato nel boccale, guarnisci con i pomodorini lasciati nel Varoma, spolverizza con prezzemolo tritato fine e lascia riposare 2 Min. prima di servire.

Senza Bimby

  • 1 trancio di pesce spada dello Stretto del peso di 1,2 chilogrammi, tagliato in 4 parti
  •  due cipolla rosse di Tropea
  •  3 coste di sedano
  •  olive verdi in salamoia, quanto basta
  •  una abbondante manciata di capperi di Pantelleria Igp
  • 400 grammi di polpa di pomodoro a pezzi
  •  olio di oliva extravergine, quanto basta
  •  sale e pepe, quanto basta
  • un pezzetto di peperoncino (facoltativo)

Pulire la cipolla e tagliarla a fettine non troppo sottili, quindi pelare il sedano eliminando i fili e tagliarlo a pezzetti. Denocciolare e tagliare a fettine le olive, dissalare i capperi.

Mettere in una padella antiaderente l’olio e unire a freddo la cipolla e il sedano. Farli stufare mescolando spesso e aggiungendo se necessario poca acqua fredda e, quando saranno diventati traslucidi, unire i capperi dissalati e le olive fatte a pezzetti e cuocere per 3-4 minuti. Quindi, aggiungere la polpa di pomodoro. Salare e fare cuocere il tutto per circa 10 minuti.

Rosolare i tranci di pesce spada in olio extravergine per pochi minuti, finché  il pesce non cambia colore.

Disporre il pesce spada nel sugo, aggiungendo se necessario pochissima acqua calda. Aggiustare di sale e cuocere a fuoco medio per altri 10 minuti. Fare riposare qualche ore in modo che i sapori si armonizzino perfettamente e riscaldare leggermente prima di servire.

Stoccafisso alla ghiotta

  • 800 ge di stoccafisso in ammollo
  • 100 gr di olive nere
  • 250 gr di acqua
  • Prezzemolo quanto basta
  • Sale quanto basta
  • 50 gr di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaio di capperi

Tritate il prezzemolo 5 secondi Vel 7 e mettete da parte. Inserite una cipolla e tritate 5 secondi Vel 7. Aggiungete olio extravergine di oliva e rosolate una cipolla per 3 minuti 100°C Vel 1.

2

Unite 100 g di olive nere, un cucchiaio di capperi dissalati e 250 g di acqua e cuocete 3 minuti 100°C Vel 1. Spennellate di olio extravergine di oliva 800 g di filetti di stoccafisso e adagiate sui due vassoi del Varoma.

3

Prelevate dal boccale qualche cucchiaio di sugo e versatelo sul pesce. Regolate di olio extravergine di oliva e sale. Sistemate i vassoi del Varoma sul coperchio e cuocete 30 minuti Temp Varoma Vel 1.

4

Se il sugo di cottura si asciuga troppo, unite poca acqua. Adagiate lo stoccafisso su un piatto da portata, condite con il sugo del boccale e spolverizzate con il prezzemolo tritato.

Senza Bimby

Ingredienti

  • Stoccafisso 1 kg
  • Patate 600 g
  • Polpa di pomodoro 300 g
  • Olive 100 g
  • Uva 60 g
  • Cipolle 2
  • Prezzemolo Una manciata
  • Basilico 6 foglie
  • Peperoncini 1
  • Olio 6 cucchiai
  • Sale q.b.

Tritare le cipolle e farle soffriggere in una casseruola con l’olio; unire dopo qualche minuto la polpa di pomodoro a pezzi e il prezzemolo tritato. Salare e far cuocere la salsa per circa un quarto d’ora aggiungendo, se necessario, un po’ di acqua.

Lessare lo stoccafisso in acqua leggermente salata, scolarlo, asciugarlo, spellarlo, diliscarlo con cura e ridurlo a piccoli pezzi.

Ungere il fondo di una teglia con qualche cucchiaiata di salsa, disporvi uno strato di patate sbucciate, scottate in acqua bollente e tagliate a piccoli pezzi, coprire con uno strato di pesce e distribuire qua e là le foglie di basilico.

Coprire il tutto con la salsa e con le olive snocciolate, spolverizzare di peperoncino tritato, distribuirvi sopra l’uva di Malaga, salare e cuocere in forno a 160 °C per 30-40 minuti.

Broccoli e salsiccia

broccolo calabrese
• 1 collana di sei pezzi di salsiccia di carne
• 1/2 dl di vino bianco secco
• 2 spicchi d’aglio
• 1/2 dl d’olio
• sale
• peperoncino

Bucherellate la collana di salsicce con un grosso ago, adagiatela in una padella, aggiungete uno spicchio d’aglio, versatevi il vino, coprite e cuocete per circa 1 ora. Nel frattempo, in un altro tegame scaldate l’olio, fatevi dorare il restante spicchio d’aglio e poi eliminatelo. Aggiungete il broccolo diviso in cimette, salatelo, spolverizzate un pizzico di peperoncino, versate l’acqua necessaria, coprite e cuocete per circa 20 minuti mescolando due-tre volte con leggerezza, perché le cimette devono restare intere. Quando tutto sarà cotto, disponete al centro del piatto da portata la collana di salsicce e tutt’intorno le cimette di broccolo. Servite subito ben caldo.

Bimby

  • mezzo chilo di broccoli
  • mezzo litro di acqua
  •  uno spicchio d’aglio
  •  un piccolo peperoncino
  •  500 gr. salsiccia
  • 20 gr. vino bianco
  •  sale
  • 3 cucchiaio olio evo

Inserite l’acqua nel boccale e i broccoli nel cestello e cuocete: 20 min. Varoma, vel. 1.

A fine cottura togliere le verdure dal cestello, lavate il Bimby, asciugatelo e versatevi l’olio, l’aglio e il peperoncino. Fate soffriggere: 3 min. 100 gradi, vel. 1.

Aggiungete le salsicce tagliate a grossi pezzi e continuate a rosolare: 10 min. 100 gradi vel.1, quindi aggiungete il vino e fate sfumare: 5 min. Varoma, vel.1.

A questo punto aggiungete anche i broccoli e regolate di sale: 4 min, 100 gradi, vel.1. Servite caldo.

Fileja alla ‘nduja

370 g di fileja
• 4 cucchiai di ’nduja
• 1/2 cipolla rossa
• 3 pomodorini
• pecorino grattugiato di Monte Poro
• olio
• sale

In un tegame scaldate 3-4 cucchiai d’olio,

fare imbiondire la cipolla tagliata a fettine sottili, insaporitevi la ’nduja sminuzzata, fate colorire, aggiungete i pomodorini non spellati, divisi a metà e privati dei semi, cuocete per 10 minuti, ritirate e tenete il sugo da parte.

Lessate i fileja in abbondante acqua leggermente salata a bollore, sgocciolateli, trasferiteli sul piatto da portata, conditeli con il sugo e il pecorino. Servite subito.

Bimby

  • 70 g di cipolla di Tropea
  • 40 g di olio extravergine di oliva
  • 70 g di pancetta dolce
  • 35 g di ‘nduja
  • 450 g di pelati spezzettati
  • Sale q.b.
  • 300 g di acqua calda
  • 280 g di spaghetti
  • Parmigiano grattugiato q.b.
Metti nel boccale 70 g di cipolla di Tropea sbucciata e trita 10 Sec. Vel. 7. Porta sul fondo con la spatola.Versa 40 g di olio extravergine di oliva, 70 g di pancetta dolce tagliata a dadini e stufa 3 Min. 100° Antiorario Vel. Soft.Aggiungi 35 g di ‘nduja e cuoci 2 Min. 100° Antiorario Vel. 1.Unisci 450 g di pelati spezzettati, un pizzico di sale, 300 g di acqua calda e cuoci 6 Min. Temp. Varoma Vel. 1.

Aggiungi dal foro del coperchio 280 g di spaghetti e cuoci per il Tempo indicato sulla confezione della pasta 100° Antiorario Vel. Soft.

Servi gli spaghetti con abbondante sugo e una spolverata di parmigiano grattugiato.

Polpette di melanzane

  • Basilico q.b.
  • 600 g di melanzane
  • 500 g di acqua
  • 2 uova
  • 120 g di pangrattato (+ q.b. per impanare)
  • 60 g di parmigiano reggiano
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine di oliva per friggere

Inserisci le foglie di basilico nel boccale. Trita 5 Sec. Vel. 7. Metti da parte.

Taglia 600 g di melanzane a tocchetti e mettile nel vassoio del Varoma.

Versa 500 g di acqua nel boccale, metti il coperchio e posiziona il vassoio del Varoma. 20 Min. Tem. Varoma Vel. 1.

Butta l’acqua, metti nel boccale le melanzane e aggiungi 2 uova, 120 g di pangrattato, il basilico tritato, 60 g di parmigiano, il sale. Amalgama. 10 Sec. Vel. 6.

Da questo impasto ricava tante piccole polpettine. Passa le polpettine nel pangrattato e friggile in abbondante olio.

Senza Bimby

• 4  melanzane
• 1 uovo
• pane raffermo qb
• sale
• pepe
• parmigiano grattugiato
• spezie a piacere
• pangrattato
• olio di semi di arachide per friggere

Lavate accuratamente le melanzane. Sbucciatele e tagliate la polpa a pezzettoni. Fate cuocere le melanzane in una casseruola con pochissima acqua. Quando saranno cotte, lasciatele raffreddare completamente.  Aggiungete alla polpa di melanzane, l’uovo, il sale, il pepe, il parmigiano e il pane raffermo bagnato e strizzato. Se preferite, potete aggiungere delle spezie come timo o basilico. Amalgamare il tutto con un cucchiaio.  Preparate le polpette di melanzane, passandole prima nell’uovo e poi nel pan grattato. Friggete le polpette in abbondante olio per friggere. Servitele calde.

acquista anche tu su Amazon.it 

https://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?ref=tf_til&t=wwwpeccatidig-21&m=amazon&o=29&p=8&l=as1&IS1=1&asins=B07BLJZ948&linkId=ecaaaf7084894b8bf86cbc8e6cf1a406&bc1=FFFFFF&lt1=_top&fc1=333333&lc1=0066C0&bg1=FFFFFF&f=ifr

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...