UN TRUCCO DA USARE SEMPRE: COME TAGLIARE LA CIPOLLA SENZA PIANGERE

Ti sei mai reso conto di quanto la cottura dipende dalla cipolla?

SE VUOI ESSERE AGGIORNATO SEMPRE SULLE MIE RICETTE, CONSIGLI E TRUCCHI ISCRIVETEVI NEL MIO GRUPPO DI FACEBOOK PECCATI DI GOLA 568-RICETTE BIMBY E NON SOLO E NELLA MIA PAGINA DI FACEBOOK RICETTE DI CUCINA

Pensa bene: preparare carni, salse e insalate diventa più gustoso con questo ingrediente speciale.

La cosa interessante è che la cipolla è democratica.

È sul tavolo di tutti, dalle bancarelle ai ristoranti più cari della città.

Pertanto, è addirittura indispensabile nella nostra cucina.

Si scopre che molte persone sono sensibili al succo della cipolla.

Come forse saprai, la cipolla, quando viene tagliata, rilascia una sostanza che brucia gli occhi e ci fa piangere.

Il segreto è come è tagliato, credimi.

Non devi evitare di usare questo gustoso ingrediente a causa della sfida di essere vicino ad esso.

Le persone spesso raccomandano che la cipolla sia sbucciata e tagliata nell’acqua.

Questo non va bene!

Oltre a prendere il sapore, ci vogliono molte proprietà.

Lo chef Jack Scalfani, proprietario di una delle migliori salse al mondo, conosce il trucco giusto per tagliare le cipolle.

Secondo lui, la sostanza che ci fa piangere viene rilasciata quando tagliamo quella parte “pelosa” della cipolla, sai?

Vi spiego brevemente il procedimento da utilizzare:

Per pulire la cipolla è necessario un coltello ben affilato a lama liscia.

La prima cosa da fare è eliminare l’estremità dove erano attaccate le radici. La si riconosce per l’aspetto butterato.

Assieme all’estremità verrà via anche parte dello strato esterno che vogliamo andare a eliminare.

Procedere in questo modo fino ad eliminare tutto lo strato esterno.

Eliminato lo strato più esterno, la cipolla può essere bella lucida e quindi pronta, oppure può presentare parti in cui la consistenza sta già facendosi cartacea. In questo caso sarà da togliere anche il secondo strato, assieme all’altra estremità. Procedere quindi allo stesso modo.

A questo punto la nostra cipolla è pulita. Se la dobbiamo tritare procediamo con la grattugia da verdure, la mezzaluna o il tritatutto (manuale o elettrico o Bimby). Se invece dobbiamo affettarla mettiamola su un tagliere e procediamo con il nostro coltello affilato

A seconda della preparazione possono servire delle fette molto sottili o più grosse. Regoliamoci quindi di conseguenza.

Se invece di affettarla la dobbiamo tagliare a spicchi procediamo in modo diverso. Tagliare la cipolla a metà per il lungo.

Tagliamo quindi la metà ottenuta nuovamente in due parti, sempre per il lungo.

Da ogni spicchio otteniamo ora degli spicchi più piccoli tagliandoli nuovamente a metà. A seconda della grandezza della cipolla fermarsi o ridurre la dimensione degli spicchi tagliandoli ancora a metà.

Come potete notare la parte interna di questa cipolla è di colore bianco. Ciò significa che non ha germogliato. I germogli hanno infatti colore verde e tendono a fuoriuscire dal lato delle cipolle opposto a quello delle radici. In tal caso asportare tutte le parti verdi, che non sono commestibili.

ACQUISTA ANCHE TU SU AMAZON.IT

https://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?ref=tf_til&t=wwwpeccatidig-21&m=amazon&o=29&p=8&l=as1&IS1=1&asins=B07DCP5B1Y&linkId=fa0168c2e86517513668cf400e21ae7d&bc1=ffffff&lt1=_top&fc1=333333&lc1=0066c0&bg1=ffffff&f=ifr

costume 1.jpg

costume 2.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...