UNA VOLTA CHE LO SAI, VORRAI BERE LIMONATA TUTTI I GIORNI!

Ti piace la limonata?

Oltre ad essere delizioso e rinfrescante, questa bevanda è ricca di benefici per la salute.

Consumare la limonata quotidianamente può prevenire o ridurre lo sviluppo di calcoli renali perché il limone ha proprietà astringenti e aiuta nella dissoluzione di cristalli e cellule adipose.

Il limone è ricco di citrato di potassio, quindi è importante bere quotidianamente limonata

SE VUOI ESSERE AGGIORNATA SULLE NOSTRE RICETTE, ISCRIVETEVI NEL NOSTRO GRUPPO DI FACEBOOK PECCATI DI GOLA 568-RICETTE BIMBY E NON SOLO E NELLA NOSTRA PAGINA DI FACEBOOK RICETTE DI CUCINA

La terapia con limonata, tuttavia, non ha un effetto rapido ed è più indicata come trattamento preventivo.

Un altro vantaggio è che il succo di limone è diuretico e lassativo.

La limonata dovrebbe essere fatta con il succo di un limone diluito in un bicchiere d’acqua.

Per approfittare di tutto il limone, è meglio fonderlo intero – senza togliere la buccia – con acqua e bere immediatamente.

Utilizzare preferibilmente il limone biologico, specialmente se si prepara il succo con la buccia ed evitare l’uso di zucchero – il miele è più indicato, ma in piccola quantità.

Il consumo regolare di limonata aumenta la quantità di citrato nelle urine, inibendo la formazione e la precipitazione dei cristalli, che nel tempo aumentano di dimensioni e diventano calcoli renali.

I calcoli renali si formano quando l’urina è concentrata nei sali, che cristallizzano se l’urina non contiene sostanze che impediscono la formazione, come il citrato.

Sale e proteine ​​in eccesso, basso consumo di fibre e acqua, additivi chimici e alimenti industrializzati contribuiscono al malfunzionamento dei reni.

Ciò che previene i problemi renali è una dieta ricca di frutta e verdura fresca e cruda, priva di pesticidi, così come di cibi integrali ad alto contenuto di fibre e sostanze antiossidanti.

Le radici aiutano anche a ripristinare l’energia dei reni.

Per evitare calcoli, si dovrebbe bere molto liquido, circa otto bicchieri al giorno, tra cui acqua, succo fresco e tè diuretici (come coda di cavallo, prezzemolo e dente di leone) e limonata.

Tuttavia, durante la crisi renale, non si dovrebbe consumare il limone, perché in questo caso il potere astringente del frutto ritarda l’espulsione, invece di accelerarla.

Ma a parte questo, il limone è sempre benefico.

E contribuirà a mantenere il tuo corpo sano e libero dalla malattia.

ACQUISTA ANCHE TU ON LINE SU AMAZON.IT

https://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?ref=tf_til&t=wwwpeccatidig-21&m=amazon&o=29&p=8&l=as1&IS1=1&asins=B06Y5Y7FZD&linkId=e39e6c9a97482eee183f8c89ae79dc64&bc1=FFFFFF&lt1=_top&fc1=333333&lc1=0066C0&bg1=FFFFFF&f=ifr

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...