TRUCCHI PER AVERE UNA CARNE IL PIU’MORBIDA POSSIBILE!!

Vi è mai capitato che dalla carne si ottenga o un boccone tenero come burro, o duro come un mattone. Da cosa dipende questa differenza? Da una serie di accorgimenti, come frollatura e cuocere a basse temperature, a volte semplici altre complessi, che servono a rompere le fibre della carne e regalarci dei piatti prelibati e digeribili.

SE VUOI ESSERE AGGIORNATA SULLE MIE RICETTE, CONSIGLI E TRUCCHI ISCRIVETEVI NEL MIO GRUPPO DI FACEBOOK PECCATI DI GOLA 568-RICETTE BIMBY E NON SOLO E NELLA MIA PAGINA DI FACEBOOK RICETTE DI CUCINA!!

FROLLATURA
Il più noto è la “frollatura” e prima di parlarne è bene avvertirvi: potreste impressionarvi. Si tratta di una tecnica con la quale si fa riposare il pezzo di carne per un lungo periodo, a una temperatura tra uno e quattro gradi (°C). Insomma: dovete mettere il pezzo di carne nel refrigeratore, per un mesetto. In questo modo, la carne perde parte della sua umidità e si attivano due tipi di enzimi, calpaine (calpains) e catepsine (cathepsins), che “rompono” le fibre muscolari di cui è composta.

I più coraggiosi eseguono la frollatura a temperatura ambiente, per meno tempo: in questo caso, lo scopo sarebbe arrivare all’inizio della putrefazione (ve l’avevo detto, che potreste impressionarvi), ma occorrono un continuo controllo della carne e parecchia esperienza. Anche in questo caso, il merito della frollatura a temperatura ambiente va a calpaine e catepsine, che come tutti gli enzimi aumentano il loro potere in base alla variazione di temperatura. Più aumenta, e più la nostra carne diventa tenera, fino a un massimo di 50 °C, quando i nostri due tipi di enzimi danno il meglio di sé. La carne diventa tenerissima in poco tempo, ma capite bene che replicare queste condizioni è difficile.

CUCINARE A BASSE TEMPERATURE
E allora, perché non ingannare le fibre muscolari con un metodo che simuli una frollatura a “alta” temperatura? Per farlo si utilizza una cottura a bassa temperatura, che io chiamo amichevolmente“bassa cottura”. Perfetto per le carni con poco tessuto connettivo, consiste in una cottura a poco meno di 50 °C. in questo modo, sono le catepsine, in particolare, ad agire al massimo delle loro possibilità, intenerendo la nostra carne come mai ci è capitato di vedere… e gustare.

DALLA TEORIA ALLA PRATICA
Per mettere in azione la “bassa cottura”, ci serve un bel pezzo di carne, di circa un chilo e mezzo. E poi aromi: sale di qualità, pepe, aglio tritato e un paio di cucchiai di olio d’oliva. Caspargiamo di sale tutta la superficie della carne, quindi avvolgiamola in del cellophane e mettiamola in frigo per un giorno.

Fatto questo, togliamo il cellophane e poi cospargiamo la carne con le spezie e l’olio. In una padella a fuoco medio sciogliamo del burro, e quindi rosoliamo il pezzo di carne da tutte le parti. Così facendo, la carne avrà un bell’aspetto e un ottimo profumo, e sarà pronta per la bassa cottura. Saltando questo passaggio, la temperatura non attiverebbe la reazione di Maillard, e avrebbe un colore pallido e poco invitante.

A questo punto, abbiamo due scelte: se disponiamo di un forno che mantiene le basse temperature, impostiamolo a 45 °C. In caso contrario, portiamolo alla temperatura minima che sa gestire, quindi spegniamolo e attendiamo che arrivi a 60 °C (così, quando apriremo la porta del forno, la temperatura scenderà a 45-50 °C).

A quel punto, infiliamo la carne al centro. A seconda del grado di cottura desiderato, dobbiamo lasciarla tra i 30 e i 50 minuti. La carne, una volta cotta, se proviene da un buon taglio, si può consumare così. Ma possiamo utilizzare questa tecnica anche per un taglio più fibroso, a lunga cottura, in modo da intenerirlo e quindi cuocerlo come al solito.

ACQUISTA ANCHE TU ON LINE SU AMAZON.IT

Chef Made Cupcake antiaderente da 12 tazze con mini muffin, acciaio al carbonio con rivestimento antiaderente a sgancio rapido, dimensioni perfette sia per il forno a tostapane che per il forno convenzionale

MUFFIN23.jpg

Annunci

Un pensiero riguardo “TRUCCHI PER AVERE UNA CARNE IL PIU’MORBIDA POSSIBILE!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...