Pericolo in cucina: 4 tipi di padella che sono un vero veleno e possono distruggere la tua salute!

 

Forse non ci hai ancora pensato, ma alcuni utensili sono veri e propri veleni in cucina.

Ti aiuto  a scegliere la padella giusta:

SE VUOI ESSERE AGGIORNATA SULLE MIE RICETTE , CONSIGLI E TRUCCHI ISCRIVETEVI NEL MIO GRUPPO DI FACEBOOK PECCATI DI GOLA 568-RICETTE BIMBY E NON SOLO E NELLA MIA PAGINA DI FACEBOOK RICETTE DI CUCINA!!

1. Pentole rivestite in ceramica

Possono essere belli, ma sono fatti di sostanze tossiche.

Questo perché, durante la produzione, c’è il rivestimento polimerico sintetico, che è più fragile del metallo, per un solo anno.

Quando la padella viene riscaldata, il materiale subirà corrosione.

Poiché lo smalto è caricato con piombo, per fornire resistenza agli urti e uniformità del colore, la chimica passa nel suo cibo – e questo non importa, indipendentemente dalla quantità.

2. Utensili da cucina antiaderenti

Pentole e padelle antiaderenti rendono il tuo lavoro di pulizia molto più veloce, ma sono molto pericolose.

L’utensile antiaderente è fabbricato con un rivestimento sintetico di politetrafluoroetilene, un polimero plastico che inizia a rilasciare tossine se riscaldato sopra 230 gradi Celsius.

Materiali in teflon, come utensili antiaderenti, sono stati associati al cancro.

3. pentole in alluminio e foglio di alluminio

Tutti hanno o hanno mai avuto pentole in alluminio a casa.

Il problema è che si corrodono allo stesso modo delle pentole in ceramica.

E quando questo accade, la chimica si accumula nel cervello, nei polmoni, nelle ossa e nei tessuti.

Risultato: fragilità delle fibre nervose, disfunzione muscolare e potenziale perdita di memoria.

Ci sono scienziati che credono che l’accumulo di alluminio sia la causa principale della malattia di Alzheimer.

4. Pentole in rame

Molte persone amano padella di rame perché si riscalda rapidamente e in modo uniforme.

Il problema è che anche lei non è sana.

Il rame non patinato passa rapidamente al tuo cibo.

E quelli rivestiti contengono nichel, che è tossico e altamente allergico.

L’esposizione a grandi quantità di rame nel cibo indebolirà il sistema immunitario, interrompendo la funzione surrenale e della tiroide.

Naturalmente ci sono padelle che ci forniscono sicurezza, come ad esempio:

1. Ghisa smaltata

Pentole in ghisa rivestita offrono gli stessi benefici antiaderenti del teflon senza i fumi tossici.

Inoltre, sono relativamente facili da lavare e richiedono poca manutenzione.

E c’è di più: c’è una grande varietà di colori e stili.

2. Ghisa

La padella in ghisa non smaltata ha una manutenzione più laboriosa rispetto alla ghisa smaltata, ma è meno costosa e si riscalda in modo più uniforme.

La cosa buona di questa padella è che anche se c’è una piccola liberazione di ferro, fa bene alla nostra salute, specialmente se siamo carenti di quel minerale.

3. Acciaio inossidabile

La padella in acciaio inossidabile è antiaderente, più leggera della ghisa, resistente ai graffi e dura più a lungo dei materiali rivestiti.

Cioè: una delle migliori opzioni.

4. Vetro

È sempre una buona idea!

La vetreria non rilascia tossine, quindi preferiscila sempre ai contenitori di plastica.

Questi sono i nostri consigli per garantire la qualità del cibo.

È bene ricordare che, indipendentemente dal materiale del tuo pentolame, dovresti cambiare con una certa regolarità.

Questo è un blog di notizie sui trattamenti domiciliari. Non sostituisce uno specialista. Consultare sempre il medico.

ACQUISTA ANCHE TU SU AMAZON.IT

Pentole Agnelli COGHSOP12612O Slowcook Casseruola Ovale con 2 Maniglie, in Ghisa, Arancio, 0.4 LitriCLICCA LINK

PENTOLA 1.jpg

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...