LE FANTASTICHE PATATINE SOFFIATE! RICETTE…

Nonostante il periodo richieda una particolare attenzione alla linea, nulla sarà in grado di toglierci qualche piacere proibito in ambito culinario. Le patate sono un alimento generalmente amato da tutti, molto utilizzato in cucina, versatile e perfino sano nella sua versione light, al naturale.

SE VUOI ESSERE AGGIORNATO SEMPRE SULLE NOSTRE RICETTE ISCRIVETEVI NEL NOSTRO GRUPPO DI FACEBOOK PECCATI DI GOLA 568-RICETTE BIMBY E NON SOLO…VI ASPETTO NUMEROSEEE

Anche il più sano degli alimenti, però, può essere trasformato in una delizia calorica e non propriamente indicata all’interno di una dieta. Se parliamo di patate, in questo non possiamo non parlare di patatine fritte.

Le patatine fritte esistono in varie versioni. La tipologia più consumata la troviamo indubbiamente sotto forma di “chips”, le classiche patatine imbustate che si acquistano al supermercato. Proprio come le ciliegie, una tira l’altra, e così in men che non si dica sposteremo nervosamente le dita all’interno della busta alla ricerca dell’ultima patatina o dei residui che si accumulano sul fondo.

Poi c’è un’altra versione delle patatine fritte, molto scenografica e decisamente molto più deliziosa: le patatine soffiate. Oggi sono una tendenza, solitamente servite per l’aperitivo nei bar e nei locali alla moda. Se vediamo una portata di patatine fritte soffiate giungere al tavolo a fianco, non esiteremo due secondi prima di chiamare il cameriere per ordinarle anche per noi.

Ma nonostante la “scenografia” di questo snack, preparare le patatine soffiate a casa è piuttosto semplice. Ingredienti richiesti: patate a pasta gialla con la buccia rossa (sono tra le più adatte per la frittura) e olio di semi. È molto importante che la pasta sia compatta e non farinosa: varie tipologie di patate possono andare bene, ma quella consigliata prima è la migliore.

Le patate farinose, oltre a non creare l’effetto soffiato, usciranno dall’olio con una consistenza poco gradevole alla vista ma anche al palato; sono invece adatte alla preparazione di purè, gnocchi, crocchette, ecc.

Non bisogna essere esperti in cucina per preparare delle ottime patate fritte soffiate. Per prima cosa peliamo le patate, laviamole bene e asciughiamole con un panno pulito. Quando saranno ben asciutte passiamo al taglio, a fettine (chips), con uno spessore non può ampio di 3mm. Dato che l’operazione richiede un po’ di tempo, intano versiamo l’olio di una padella profonda e cominciamo a riscaldarlo. La temperatura dovrà raggiungere circa 150 gradi: se abbiamo un termometro da cucina, usiamolo! Il fattore temperatura è fondamentale per la frittura degli alimenti.

Quando è tutto pronto si procede all’immersione delle patate nell’olio bollente (facciamo piano e attenti agli schizzi). Circa 10 minuti saranno sufficienti alla cottura, ma attenzione a non stare con l’orologio alla mano perché tutto è molto relativo: dovremo regolarci in base al loro aspetto. Quando saranno gonfie e dorate al punto giusto sarà possibile tirarle fuori, poggiandole su abbondante carta assorbente in modo da eliminare l’eccesso di olio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...