IL GOMASIO COS’E’ E COME UTILIZZARLO? RICETTA CON IL BIMBY E SENZA…

Chi cucina senza sale non può non conoscere il gomasio, un condimento di origine orientale, usato nella cucina macrobiotica.

Ha un gusto gradevole, insaporisce i cibi pur apportando pochissimo sale, e può essere utile nella “pratica a scalare”, cioè si può preparare con proporzione di sale via via minore fino ad arrivare, volendo, alla totale eliminazione del sale. E comunque può essere usato da tutti e non solo da chi è a regime iposodico.

SE VUOI ESSERE AGGIORNATA SEMPRE ISCRIVITI NEL MIO GRUPPO DI FACEBOOK PECCATI DI GOLA 568-RICETTE BIMBY E NON SOLO..VI ASPETTO NUMEROSEE

Il gomasio, cos’è

Il gomasio va utilizzato al posto del sale per condire a crudo.
Io lo uso nelle verdure, soprattutto nell’insalata, sulla pasta in bianco, nel pangrattato per le impanature e, comunque, in tutti quei piatti in cui l’assenza di sale può risultare più evidente (può accadere a volte in base al metodo di cottura).

In commercio è possibile trovare il gomasio già pronto in barattolo, ma è talmente semplice prepararlo da soli che io personalmente non ho mai sentito la necessità di acquistarlo.

Il nome gomasio, per chi non lo conosce, può evocare chissà quale strano prodotto, in realtà è un prodotto semplicissimo sia negli ingredienti, cioè solo semi di sesamo e sale – infatti il nome deriva dall’unione dei termini giapponesi corrispondenti, appunto, a sesamo (goma) e sale (shio) – sia nell’utilizzo in cucina, per non parlare del procedimento per prepararlo, che è veramente semplice.
In pratica si tratta di tostare il sale e il sesamo in proporzione mediamente di 1:14, cioè 1 cucchiaino di sale e 14 di sesamo. In realtà le proporzioni possono variare secondo il gusto e l’abitudine, comunque, per quelle che sono le mie informazioni il minimo è 1:6 e il massimo 1:20.

Il gomasio, come prepararlo

INGREDIENTI SENZA IL BIMBY

  • Semi di sesamo
  • Sale

PREPARAZIONE
Tostare in padella o in forno (io preferisco in padella) i semi di sesamo e il sale.

C’è chi tosta sesamo e sale separatamente, chi tutto insieme, non so sinceramente quale sia la vera procedura originaria, ma io li ho sempre tostati insieme, anche perché ho sempre usato la proporzione 1:20 (finché non ho tolto il sale del tutto) e l’idea di tostare, solo soletto, un solo cucchiaino di sale… mi faceva un po’ sorridere. Comunque, se vi chiedete perché anche il sale debba essere tostato, lo scopo è quello di toglierne l’umidità.

Dopo la tostatura (attenzione a non far scurire il sesamo altrimenti diventa amaro), sale e sesamo devono essere pestati nel mortaio.

Oppure tritati con il mixer.

Io a volte ci provo ad usare il mortaio, ma poi torno sempre ad usare la procedura più veloce, i “puristi” mi perdoneranno (ma sono certa che l’uso del mixer sia molto diffuso!).

Riporre il gomasio in un barattolo di vetro. Dovrebbe mantenersi per una settimana, ma devo confessare che io lo conservo anche più a lungo (in questo caso lo metto in frigo). Comunque, il mio consiglio è di prepararne una dose minima in modo d’averne sempre di fresco, in fin dei conti preparare il gomasio è talmente semplice che non è un problema farlo una volta a settimana.

Come accennavo all’inizio dell’articolo, il gomasio è un valido aiuto nella transizione alla cucina senza sale. Il mio consiglio è di iniziare con la proporzione di 1:6 e di diminuire il sale gradualmente nel tempo. Vi assicuro che si può arrivare ad eliminare il sale totalmente senza troppi sacrifici.

Vi ricordo che ridurre il sale è da considerarsi buona prassi non solo nella prevenzione delle malattie cardiocircolatorie – cosa importantissima visto che oramai è accertato che l’assunzione eccessiva di sale e i rischi di ictus e infarto sono correlati – ma che è utile anche per ridurre la ritenzione idrica – e di conseguenza “aiuta” nelle diete dimagranti e nel trattamento degli inestetismi della cellulite

INGREDIENTI PER IL BIMBY

  • 70 g sesamo
  • 10 g sale grosso, (integrale)

PREPARAZIONE

Mettere nel boccale il sesamo e il sale, tostare 15 min Varoma antiorario vel 1, lasciare raffreddare 10 min

Polverizzare: 30 sec vel 8

serve per insaporire cereali, legumi e verdure (per usare meno sale)
VI CONSIGLIO PER QUESTO PERIODO CHE SI PREPARERANNO MOLTE CENTRIFUGHE E SUCCHI L’ESTRATTORE DI FRUTTA…SE TI VA DAI UN’OCCHIATA AL LINK SOTTO LA FOTO 

ESTRATTORE FRUTTA
H.Koenig GSX12 Estrattore di Succo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...