TARALLI ALL’UOVO PUGLIESI SCALDATI CON IL BIMBY E SENZA

 I Taralli con uova è una ricetta pugliese. Ogni famiglia ha la sua ricetta con qualche leggera variante ma il gusto poco cambia,  la mia è la molto semplice. Per i taralli con uova occorrono tante uova e una piccola componente alcolica, vengono bolliti, fatti ben asciugare, incisi e cotti in forno. Ed è proprio in forno che avviene la magia: i taralli con uova scaldati si gonfiano e si spaccano. Sono dei taralli pasquali ottimi in qualsiasi periodo dell’anno, molto friabili dal sapore neutro. Ben si prestano ad essere accompagnati con formaggi e salumi, inzuppati nel vinsanto e, per i più golosi, vengono passati in una leggera glassa di zucchero chiamata cileppo …. A Benevento vengono chiamati ” raffaiuoli”

SE VUOI ESSERE AGGIORNATA SULLE MIE RICETTE ISCRIVETEVI NEL MIO GRUPPO PECCATI DI GOLA 568-RICETTE BIMBY E NON SOLO…VI ASPETTO!!

INGREDIENTI PER IL BIMBY

  • 200 g di zucchero
  • ½ limone non trattato (scorza)
  • 2 uova
  • 100 g di olio extravergine di oliva
  • 60 g di latte
  • 500 g di farina 00
  • Una bustina di lievito per dolci
 PREPARAZIONE
Inserisci nel boccale 200 g di zucchero, la scorza di ½ limone non trattato e polverizza 10 Sec. Vel. 10.Aggiungi 2 uova. 10 Sec. Vel. 5.Unisci 100 g di olio extravergine di oliva, 60 g di latte, 500 g di farina 00, una bustina di lievito per dolci e impasta 30 Sec. Vel. da 5 a 7.Rovescia l’impasto sul piano di lavoro, prendine un pezzetto, forma un serpentello e chiudi a ciambella.Disponi man mano i taralli su una placca ricoperta di carta da forno.

Cuoci i taralli in forno statico già caldo 15-20 Min. a 180°.

Lascia freddare e riponi in un barattolo con chiusura ermetica.

INGREDIENTI SENZA BIMBY

  • 500 g di farina 00
  • 6 uova medie
  • scorza grattugiata di mezzo limone
  • un pizzico di sale
  • 7 g circa di  lievito istantaneo
  • 1 o 2 cucchiai di grappa

PREPARAZIONE

Sul piano lavoro setacciare la farina insieme al lievito istantaneo, disporla a fontana e aggiungere le uova sbattute, la scorza grattugiata del limone, il pizzico di sale, la grappa e impastare il tutto con una forchetta.

Lavorare il composto con la mani sino ad ottenere un composto liscio e ben amalgamato.

Far riposare l’impasto per circa 30 minuti in una ciotola coperta con un canovaccio.

Trascorso il tempo, staccare un pezzetto di impasto e formare un  bastoncino non molto sottili, ogni 8/10 cm circa dividerlo e formare il tarallo

Far riposare i taralli sulla spianatoia per circa 1 ora

Portare a bollore abbondante acqua salate e aggiungere un filo di olio evo

Quando l’acqua bolle calare alcuni taralli e far cuocere per circa 2/3 minuti, appena  salgono a galla si possono scolare con la schiumarola e nella stessa acqua continuare a far cuocere gli altri taralli ( non affollare l’acqua, conviene immergere 5/6 taralli per volta)

Sistemare i taralli bolliti sulla spianatoia, coprirli con canovacci di cotone e far asciugare per più di 12 ore

Portare il forno a 190°C statico, con un coltello praticare dei tagli profondi sui lati dei taralli altrimenti non hanno la forza di spaccarsi durante la cottura.

Sistemare i taralli con uova scaldati su di una placca da forno rivestita con carta forno e cuocere in forno già caldo per circa 30 minuti (dipende dal forno)

Per magia i taralli si gonfieranno spaccandosi

I taralli con uova scaldati devono risultare cotti e ben dorati

Si gustano con o senza glassa. Quando i taralli saranno freddi immergerli nella glassa e far asciugare per alcune ore prima di servirli.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...